Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MINERALI

Carenza di minerali

Calcioferropotassio, fosforoil magnesio, zinco. Ma anche cobalto, cromo, fluoro, iodio, tra i principali. Sono questi i minerali fondamentali per un buon funzionamento dell’organismo. Una loro carenza provoca scompensi notevoli ai vari apparati e organi: compromettendo infatti il corretto funzionamento di anche solo una parte, si vanno a minare le basi dell’intero organismo. Scopriamone di più.

>  I sintomi della carenza di minerali

>  Le cause della carenza di minerali

>  Carenza di minerlai e alimentazione

Minerali fondamentali

 

I sintomi della carenza di minerali

I sintomi della carenza di minerali sono facilmente riconoscibili e, in linea generale, si possono sintetizzare in:

 

  • spossatezza eccessiva,
  • alterazioni nel battito cardiaco,
  • disturbi al sistema nervoso;
  • alterazioni di pelle, capelli, unghie;
  • malessere diffuso a livello scheletrico e muscolare,
  • sviluppo osseo non armonico.

 

Nei casi più gravi di carenza di minerali si inizia a percepire un’alterazione delle mucose, anemia, inappetenza o disturbi digestivi, debolezza a braccia e gambe.

Si inizia così a perdere peso o ad acquistarne troppo, si sente formicolio a mani e piedi, si perde l’equilibrio. Il respiro si fa corto e affannoso, subentrano sintomi come cefalee, depressione, perdita della memoria.

Spesso anche il fegato ne risente, il metabolismo del glucosio e il livello di colesterolo nel sangue si alterano.

 

Le cause della carenza di minerali

Le cause della carenza di uno o più minerali possono essere molteplici. Si va dalla predisposizione genetica all’assorbimento, a patologie che possono ostacolarlo, cattiva combinazione con gli altri minerali, diete demineralizzanti, eccessivo sudore, anzianità, patologie più gravi.

Prendiamo, per esempio, il fatto di una forma di anemia che può essere causata da un alterato rapporto tra ferro e rame; mentre l’astenia può essere conseguente ad un alterato rapporto fra calcio e potassio o fra sodio e magnesio.

Per accertare se è in corso una demineralizzazione dell’organismo un esame utile è il mineralogramma, ovvero un esame che si effettua su un campione di 1,5 grammi di capelli e che permette di conoscere i minerali presenti nelle cellule.

Ci sono molti fattori che possono determinare un fabbisogno maggiore di minerali rispetto alla norma: esercizio fisico intenso, stress, caldo o freddo estremi, gravidanza, patologie varie, l'assunzione di certi farmaci, l'eccesso di caffè, alcool o fumo, l'esposizione a inquinanti atmosferici, la presenza negli alimenti di nitrati, metalli pesanti o pesticidi.

 

Carenza di minerali e alimentazione

Nel corpo umano i sali minerali sono presenti per circa il 6% del peso corporeo. I sali minerali vengono eliminati costantemente dall'organismo, attraverso l’urina, le feci e il sudore, è quindi fondamentale integrarli quotidianamente. In base al fabbisogno giornaliero, i sali minerali si dividono in macro, micro e oliogoelementi.

L’acqua è una delle fonti di minerali insieme agli alimenti. Il fabbisogno di minerali consigliato nella dieta varia a seconda del peso, del sesso, dall'età e del tipo di attività svolta.

Attraverso gli alimenti si può sopperire efficacemente ad alcune carenze. I cereali integrali sono, per esempio, una fonte piuttosto completa di minerali quali ferro, rame, manganese, e contengono piccole quantità di calcio, selenio, zinco. I latticini contengono un’ elevata quantità di calcio e di fosforo, mentre i vegetali hanno un buon contenuto di potassio.

Alcune bevande, come il tè, forniscono una notevole percentuale di fluoro. Il sodio e il potassio sono minerali che competono tra loro, come lo sono il calcio ed il magnesio.

Normalmente, una dieta equilibrata e varia, è sufficiente per l'acquisizione da parte dell'organismo della quantità di sali minerali necessari.

Tuttavia in casi specifici, dovuti a determinate patologie o nel caso di persone che praticano discipline sportive in modo intenso, può essere necessario acquisire i minerali necessari attraverso gli integratori.

 

Come evitare la carenza di sali minerali?

 

Altri articoli sui minerali:

> Sali minerali: 3 integratori da fare in casa

 

Immagine | Foodsafetyhelpline.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy