Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

VERDURA DI STAGIONE

Verdura di stagione, gennaio

Di seguito l’elenco della verdura di stagione disponibile a gennaio. Seleziona la verdura per conoscere le proprietà. 

>  1. Aglio

>  2. Bietola

>  3. Carciofo

>  4. Cardo

>  5. Carota

>  6. Cavolo

>  7. Ceci

>  8. Cipolla

>  9. Cicoria

>  10. Erba Cipollina

>  11. Fagioli

>  12. Finocchio

>  13. Lattuga

>  14. Lenticchia

>  15. Patata

>  16. Piselli

>  17. Porro

>  18. Radicchio

>  19. Scalogno

>  20. Sedano

>  21. Spinacio

>  22. Topinambur

>  23. Zucca

 

 

Aglio

L'aglio (Allium sativum L) appartiene alla famiglia delle Liliaceae. Conosciuto fin dai tempi antichi, tanto che era già utilizzata dagli Egizi nel III millennio a.C., l'aglio è oggi usato per la prevenzione da influenza, malattie cutanee e raffreddori. È un infallibile disinfettante per l'intestino, ricco di allicina e vitamine del gruppo B, ha proprietà antielmintiche, antimucolitiche, ipotensive, espettoranti, digestive, carminative, antisettiche, ipoglicemizzanti.


Bietola

La bietola (Beta vulgaris cicla), è una verdura che appartiene alla famiglia delle Chenepodiacee, la stessa della barbabietola rossa. È una verdura molto digeribile, ricca di sali minerali e vitamine utili per la crescita dell’organismo. La bietola ha proprietà rinfrescanti e diuretiche (utile in caso di cistite e malattie renali); regolatrici dell’attività intestinali (utile in caso di stitichezza); protettive nei confronti dello sviluppo delle malattie tumorali; antiatomiche, perché ricche di acido folico e ferro.


Carciofo

I carciofi (Cynaria scolymus) sono una fonte preziosa di potassio e sali di ferro, e contengono un principio attivo, la cinarina, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare. I carciofi sono indiscussi alleati del fegato e sono molto indicati nella dieta dei diabetici. Sono anche tra gli alimenti con il più alto contenuto di fibre, utili quindi per la regolarità intestinale, e hanno un effetto positivo anche sul sistema cardiocircolatorio, in quanto sono ipocolesterolemizzanti. 


Cardo

Il cardo (Cynara cardunculus) appartiene alla famiglia delle Asteraceae. Molto usato in cucina perché ha poche calorie ma un alto effetto saziante, è anche usato per le sue virtù medicinali, poiché contiene cinarina, glucosidi, tannini, inclina che gli conferiscono proprietà  ipoglicemizzanti, aperitive, toniche, digestive e diuretiche. Il cardo è utilizzato anche per la produzione di formaggi, poiché dai suoi fiori si estrae un caglio vegetale. 


Carota

Le carote (Daucus carota), sono ortaggi ricchi di flavonoidi e caroteni, quest'ultimi utilizzati dall'organismo per la produzione di vitamina A. Sono alimenti preziosi per mantenere in buona salute l'intestino e gli occhi, molto indicate anche nell'alimentazione infantile perché contribuiscono all'assorbimento dei liquidi a livello intestinale. Le carote sono inoltre anche una buona fonte di flavonoidi, pigmenti antiossidanti che agiscono positivamente sul sistema cardiovascolare.


Cavolo

I cavoli (Brassica oleracea L.) sono ortaggi ipocalorici dalle proprietà antinfiammatorie. Ricchi di vitamina C, fibre, potassio e acido folico, sono utili per stimolare le difese immunitarie, per l'intestino e l'apparato digerente. I cavoli svolgono un'azione detossificante per il corpo e sono un potente antinfiammatorio, particolarmente indicati anche in caso di anemia, ascessi, cistiti e ulcere gastriche.


Ceci

I ceci (Cicer arietinum), legumi della famiglia delle Fagacee, sono ricchi di proteine e fibre, utili per la salute del cuore e contro il colesterolo. Contengono acidi grassi omega 3, alleati del sistema cardiovascolare e contribuiscono a controllare la pressione arteriosa e ad aumentare i valori del colesterolo buono. Inoltre, i ceci contengono molti sali minerali, tra cui soprattutto magnesio, calcio, fosforo e potassio e non contengono glutine, perciò sono adatti per chi soffre di celiachia.


Cipolla

La cipolla (Allium cepa) è un ortaggio ricco di oligoelementi e vitamine. Utile per le proprietà antibiotiche, espettoranti e diuretiche, è un'alleata dei reni e del sistema cardiovascolare. Le cipolle contengono anche enzimi che stimolano la digestione e il metabolismo; e glucochinina, un ormone vegetale dall'azione antidiabetica. Inoltre, normalizzano la flora intestinale e rallentano i processi putrefattivi che liberano sostanze tossiche legate al cancro del colon e del retto.


Cicoria

La cicoria (Chichorium intybus), appartiene alla famiglia delle Composite. Stimola la concentrazione, aiuta a combattere la sonnolenza, ha potere lassativo, stimola l’attività di pancreas e fegato. Grazie alle sue proprietà aiuta a regolare la quantità di glucosio e di colesterolo nel sangue; è dunque un alimento particolarmente prezioso per chi soffre di diabete o colesterolo alto.


Erba Cipollina

L’erba cipollina (Allium schoenoprasum L.) è una pianta  che appartiene alla famiglia delle Liliacee. Stimola l’appetito e la produzione di succhi gastrici, ha proprietà depurative ed antisettiche, ed è un vero toccasana per il cuore, grazie alle sue qualità cardiotoniche e stimolanti dell’irrorazione sanguigna. L'erba cipollina contiene una buona quota di vitamine e minerali, soprattutto vitamina C, fosforo e potassio; 100 grammi di erba cipollina, infatti, sono in grado di soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamina C.


Fagioli

I fagioli (Phaseolus vulgaris L.) appartengono alla famiglia delle leguminose. Essendo legumi, i fagioli sono ricchi di lecitina, un fosfolipide che favorisce l'emulsione dei grassi, evitandone l'accumulo nel sangue e riducendo di conseguenza il livello di colesterolo. I fagioli contengono molta fibra, preziosa per il metabolismo una elevata quantità di sali minerali e di vitamina A.


Finocchio

Il finocchio (Foeniculum vulgare) è una pianta della famiglia delle Ombrellifere. Noto soprattutto per le sue proprietà digestive, ha la capacità di evitare la formazione di gas intestinali e contiene anetolo, una sostanza in grado di agire sulle dolorose contrazioni addominali. Il finocchio ha, inoltre, proprietà depurative e antinfiammatorie.


Lattuga

La lattuga è un'ortaggio della famiglia delle Composite molto usata nelle nostre cucine pert la composizione di insalate. Composta per il 95% di acqua e povera di calorie (15 ogni 100g), la lattuga è in grado di reidratare il corpo umano e regolare le funzioni dell'apparato digerente.


Lenticchia

Le lenticchie (Ervum lens) appartengono alla famiglia delle Leguminose e sono note per il loro elevato potere nutritivo. Ricche di proteine e di carboidrati complessi, contengono anche ferro, fosforo e vitamine del gruppo B. Le lenticchie sono valide alleate nella lotta e nella prevenzione dell’ateriosclerosi. Utili in caso di stitichezza, hanno anche buone proprietà antiossidanti. 


Patata

Le patate sono tuberi derivati dalla specie Solanum tuberosum. Ricche di potassio, vitamina C e carboidrati complessi, sono ottime per contrastare il diabete, efficaci nel limitare i danni causati dai radicali liberi, e utilizzate a scopo cosmetico per idratare la pelle secca. Le patate sono alimenti energetici e disinfiammanti dell’apparato digerente; favoriscono inoltre la formazione e l’espulsione di feci abbondanti e morbide e sono utile in presenza di emorroidi, in caso di gastriti, di ulcere dello stomaco e del duodeno, di coliti, specialmente se ulcerose.


Piselli

I piselli (Pisum sativum) appartengono alla famiglia delle Fabacee, sono ricchi di fosforo e poco calorici e sono utili contro la stitichezza e nelle diete ipocaloriche. Risultano più digeribili degli altri legumi e possono essere consumati anche da chi, soffrendo di colite o meteorismo, fa fatica a mangiare fagioli e ceci. I piselli contengono fitoestrogeni, sostanze simili agli estrogeni femminili; per questo motivo possono essere validi alleati contro i sintomi della menopausa.


Porro

Il porro (Allium ameloprasum) appartiene alla famiglia delle Liliaceae. Dalle proprietà diuretiche e lassative, è un alimento disintossicante e idratante. Il porro è un ottimo alleato del sistema cardiovascolare e circolatorio, in quanto contribuisce a distruggere il colesterolo cattivo che ostruisce vene e arterie. Simile per proprietà e benefici alla cipolla, è più ricco di calcio, ferro, fibre, proteine e vitamine, in particolare la vitamina C. Contengono anche vitamine A, K, E.


Radicchio

Il radicchio è un ortaggio che appartiene alla famiglia delle Composite. Contiene potassio, magnesio, fosforo, calcio, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, vitamina K. Grazie all'elevata percentuale di acqua, il radicchio è depurativo, utile per chi soffre di stitichezza e nelle diete ipocaloriche. Le fibre contenute nel radicchio sono in grado di trattenere gli zuccheri presenti nel sangue; per questo motivo è un alimento consigliato a chi soffre di diabete di tipo 2.


Scalogno

Lo scalogno (Cucumis sativus) è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee. Ricco di sali minerali, in particolare zolfo, calcio, potassio e selenio, lo scalogno è utile per rafforzare unghie e capelli. Inoltre, lo scalogno contiene anche vitamina A, B, e C ed ha proprietà digestive, diuretiche e depuranti.


Sedano

Il sedano (Apium graveolens), appartiene alla famiglia delle Ombrellifere. Ricco di minerali (potassio, fosforo, magnesio e calcio) e vitamine (C, K, B ed E), il sedano è diuretico e depurativo. Contiene luteina, un antiossidante protettivo nei confronti del cervello, ed è un valido alleato anche contro l'ernia iatale. Il succo di sedano, sempre se assunto regolarmente, può essere un aiuto contro i reumatismi. 


Spinaci

Gli spinaci (Spinacia oleracea), appartengono alla famiglia delle Chenopodiacee. Ricchi di vitamina A e di acido eolico, contengono anche nitrato, che pare aiuti ad aumentare la forza dei muscoli. Gli spinaci sono anche ricchi di luteina, una sostanza utile per la salute della retina e quindi degli occhi. Sono efficaci in caso di stitichezza.


Topinambur

Il topinambur è il tubero della pianta Helianthus tuberosus L., noto anche come carciofo di Gerusalemme. È un alimento ipocalorico, contiene per l’80% acqua oltre ad avere frutto-oligosaccaridi come l’inulina che conferiscono al topinambur un potere calorico inferiore rispetto a quello delle patate. Favorendo lo sviluppo di batteri utili svolge un'azione probiotica e rafforza quindi l’attivitàimmunostimolante.


Zucca

La zucca è un ortaggio povero di calorie e ricco di nutrienti, molto utile per l’azione diuretica e calmante. Come tutti gli ortaggi di colore arancione è ricca di caroteni, sostanze che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A e che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Contiene, inoltre, molti altri minerali e vitamine, una buona quota di aminoacidi e una discreta quantità di fibre.

 

Ti potrebbe anche interessare:
>  Frutta e verdura di gennaio
>  La verdura dell'inverno

>  Ricette vegane del mese di gennaio

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy