Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MINERALI

Silicio, proprietà e benefici

Il silicio favorisce la formazione del collagene, fortifica le ossa, stimola il sistema immunitario ed è utile contro le malattie cardiovascolari. Scopriamolo meglio.

>  Cos'è il silicio

>  Benefici e proprietà

>  Fabbisogno giornaliero di silicio

>  Effetti del silicio sulla psiche e sullo spirito

>  Modalità d'uso

>  Curiosità e cenni storici

Silicio

 

Cos'è il silicio

Simbolo chimico: Si.

Il silicio è un metalloide di colore blu-grigio fragile e di lucentezza metallica. Essendo un semiconduttore intrinseco, la conducibilità termica ed elettrica dipende dalla temperatura e dalla presenza di impurezze contenute nei cristalli del minerale. 

È l’elemento più abbondante sulla crosta terrestre dopo l'ossigeno, non si trova mai allo stato elementare ma combinato soprattutto sotto forma di silice e di silicati (in particolare il quarzo e il calcedonio), ed entra nella composizione di un grande numero di rocce eruttive, metamorfiche e sedimentarie.

Il silicio organico reso biodisponibile in natura dalle piante come l'equiseto è famoso per le proprietà rigeneranti e rimineralizzanti. Non si concentra in nessun organo in particolare del corpo umano, ma si trova principalmente dentro i tessuti e negli organi connettivi.

 

Benefici e proprietà

Il silicio stimola il metabolismo del calciofavorisce la formazione del collagene e fortifica le ossa e i tessuti connettivi. Utile in caso di demineralizzazione, decalcificazione e osteoporosi. Previene l’invecchiamento delle cellule e migliora l’elasticità dei vasi sanguigni.

Indicato nel trattamento dell'ipertensionedelle malattie cardiovascolari e dell’arteriosclerosi contrasta inoltre l’atonia cerebrale, la perdita di concentrazione e di memoria.

Il silicio stimola il sistema immunitario, attenua gli stati infiammatori e si rivela particolarmente utile in caso di utile in caso di raffreddore. Favorisce l’attività dei linfonodi, della milza e dei polmoni. Ha un ruolo di controllo nei confronti degli effetti tossici dell’alluminio e protegge dal morbo di Alzheimer.

La carenza di silicio provoca un ritardo nella crescita e nella ricomposizione delle fratture ossee, atrofia di numerosi organi, disturbi della pelle, unghie, capelli, smagliature e perdita di elasticità dei tessuti.

Non se ne conoscono effetti tossici, tranne quando viene inalato. L’intossicazione da silicio è conosciuta col nome di silicosi, una malattia respiratoria caratterizzata da un’eccessiva produzione di collagene nei polmoni.

 

Fabbisogno giornaliero di silicio

Il fabbisogno giornaliero di silicio è calcolato tra i 20 e i 50 mg. Questa quantità viene generalmente assunta con la semplice alimentazione quotidiana. 

 

Proprietà e uso dell'ortica, ricca di silicio

Ortica

 

Effetti del silicio sulla psiche e sullo spirito

Il silicio promuove il benessere interiore e allevia la stanchezza, il senso di insicurezza e lapaura. Rende l’individuo più stabile e deciso e lo apre a nuove esperienze. Focalizza l’attenzione e aiuta a comprendere la situazione attuale e ad armonizzarsi con se stessi e con il proprio ambiente.

 

Modalità d’uso

Un’alimentazione moderna a base di pane bianco, zucchero raffinato, frutta e legumi consumati senza buccia, è povera in silicio. La quantità totale di silicio si riduce progressivamente con l’età. Secondo l'oligoterapia, l’assunzione sotto forma di elemento colloidale permette all’organismo di ristabilirne l’equilibrio, senza carenze o eccessi. L’assorbimento del silicio è maggiore in presenza di calcio, potassio, magnesio, manganese e boro.

In cristalloterapia si usa mettere a contatto diretto con il corpo i minerali ad alto contenuto di silicio, come:

per ottenere i risultati desiderati.

 

Proprietà e uso della silicea, rimedio omeopatico ricavato dal silicio

 

Curiosità e cenni storici

Il biossido di silicio (o silice) è noto all'uomo come minerale e utilizzato per la preparazione del vetro fin dall'antichità, ma fu considerata un elemento soltanto verso l'inizio del XIX secolo, quando nel 1823 J.J. Berzelius preparò per la prima volta il silicio elementare per riduzione del tetrafluoruro di silicio con potassio. 

 

Scopri anche l'opale, l'ossido di silicio che contiene il potere degli elementi

 

Immagine | Wikimedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy