Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CURARE IL MAL DI TESTA CON LO SHIATSU

Emicranie, cefalee, mal di testa cronicizzati, periodici, da week-end. Questo è uno dei disturbi più diffusi, causato da molteplici e diversi fattori. La diagnosi Shiatsu e la relativa terapia sui meridiani può coadiuvare la ricerca della vera causa e integrarsi nella risoluzione del disturbo.

Nella diagnosi Shiatsu generalmente il mal di testa viene definito un disturbo di natura Yang perché “assedia” la zona più yang del corpo e può essere interpretato come un tentativo non riuscito di espansione verso l’alto dell’energia, o una compressione della stessa energia in alto per evitare che invada in profondità l’organismo.

Sulla base di questa considerazione generica però il mal di testa viene considerato nelle sue manifestazioni, nei suoi tempi di comparsa e nelle sue localizzazioni, in modo da leggere questo disagio in chiave causale per trattarne la fonte e ripristinare il benessere.

 

Quale mal di testa

Secondo alcuni terapisti Shiatsu di comprovata esperienza, esistono almeno 140 motivazioni che possono giustificare l’insorgenza del mal di testa! Limitando un po’ l’indagine, nello Shiatsu è possibile classificare il dolore e quindi anche il mal di testa in alcune macrocategorie:

  • Mal di testa di giorno: deficit dello Yang o dell’energia (Qi)
  • Mal di testa di sera: deficit dello Yin o Sangue
  • Mal di testa legato al mestruo: deficit di Yang e ristagno di Sangue o eccesso di Yang ed eccesso di sangue.
  • Mal di testa da week-end: se peggiora dopo il riposo è dovuto ad un ristagno di energia yang in corpo. E’ tipico di persone sempre molto attive, che hanno la necessità di rimanere in movimento. Solitamente nei fine settimana o durante le vacanze lamentano dolori di testa, emicranie. Se al contrario il mal di testa migliora con il riposo si tratta di un disturbo dovuto a deficit di energia depauperata nel corso della settimana.
  • Mal di testa che peggiora con uno specifico clima: gli agenti meteo-patogeni in genere sono Vento, Freddo e Umidità che “invadono” il nostro organismo.
  • Mal di testa e senso di pesantezza: legato all’umidità interna.

 

Lo Shiatsu è un valido aiuto contro ansia e stati di agitazione

 

Dove fa male la testa?

Nello Shiatsu vengono individuate tre zone dove può manifestarsi il mal di testa: frontale, laterale e posteriore, aree che corrispondono ai 3 livelli di coinvolgimento dello Yang

  • Frontale - Yang Ming: è legato al movimento metallo del Grosso Intestino (protezione e difesa) e al movimento terra dello Stomaco (assorbimento e selezione)
  • Laterale - Shao Yang: è legato al movimento del Triplice Riscaldatore che porta energia verso l’interno, agli organi e al movimento della Vescicola Biliare che spinge l’energia verso l’esterno, alle articolazioni. Controlla le espansioni e le contrazioni del movimento).
  • Posteriore - Tai Yang: è legato al movimento acqua della Vescica (organizzazione) e al movimento fuoco dell’Intestino Tenue (attività).

Trattamento Shiatsu

Saper individuare quale tipo di mal di testa ci affligge e localizzarlo consente di intervenire sulla causa e non solo sul sintomo. In questo modo il trattamento Shiatsu può dare un riscontro immediato sulla sintomatologia e trattare in modo diretto la disarmonia (eccesso/deficit di Yang, vuoto/pieno, meridiano di riferimento).

Per esempio se il nostro mal di testa parte dal collo e si irradia nella parte posteriore della testa è molto probabile che sia di natura Tai-Yang, legato a fattori stressogeni, a carichi di lavoro mentale eccessivi, oppure non è stata protetta la “porta del Vento” (zona trapezio) in una condizione climatica penalizzante per chi è sensibile alle meteopatologie. Verranno trattati i meridiani di Vescica e Intestino Tenue e in base ad altri fattori quali pieno e vuoto, caldo e freddo, il trattamento del meridiano sarà in sedazione o sollecitazione.

Può essere invece che un mal di testa frontale e laterale destro sia di natura Yang-Ming, dovuto per esempio a cattiva digestione. In questo caso verrà trattato il meridiano di Stomaco e di Grosso Intestino per sbloccare il ristagno energetico.

Come sempre nello Shiatsu siamo di fronte a linee guida che devono poi essere bene adattate al singolo e alle sue sintomatologie specifiche.

 

Curiamoci da soli con l'autoshiatsu

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: