Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

SPEZIE

Sale, proprietà e uso

Il sale è fondamentale per numerosi meccanismi fisiologici vitali, come la trasmissione degli impulsi nervosi e la regolazione della pressione. Scopriamolo meglio.

>  Descrizione 

>  Proprietà e benefici del sale

>  Uso in cucina

>  Curiosità sul sale

Sale

Descrizione

Il sale è un composto chimico costituito dall’insieme di più ioni, disposti all’interno di un reticolo cristallino, uniti da un legame ionico. I sali possono essere organici o inorganici, semplici o complessi, binari, ternari, costituiti da un diverso numero di elementi chimici.

A seconda della loro composizione, quindi dalla reazione chimica da cui derivano, presentano caratteristiche esteriori variabili riguardo il colore, l’odore, il sapore, la trasparenza.

Possono essere molto solubili, completamente insolubili in acqua o solubili in altri solventi. I due elementi di un sale binario (come ad esempio il cloruro di sodio) possono essere ottenuti per elettrolisi del sale fuso. Ciò che comunemente viene chiamato sale o sale da cucina è in realtà uno dei tanti sali possibili, cioè il cloruro di sodio (NaCl).

 

Proprietà e benefici del sale

Vi sono varie reazioni chimiche in grado di produrre i sali, che possono essere acidi o basici a seconda del livello di sostituzione della componente anionica e cationica del composto (carbonato acido di sodio, o bicarbonato, un esempio del primo caso, cloruro di cobalto, cloruro basico di bario o idrossicloruro di bario nel secondo), semplici come il cloruro di sodio, doppi o tripli come l'allume di potassio o di cromo. Gli acidi organici come gli acidi carbossilici, gli acidi solfonici, fosfonici formano anche i loro corrispondenti sali.

Il cloruro di sodio, il comune sale da cucina, è un conduttore non solo di elettricità, ma anche di trasmissione neurologica. Il sale è infatti fondamentale per lo svolgersi di meccanismi fisiologici vitali, come la trasmissione degli impulsi nervosi, lo scambio dei liquidi e la regolazione della pressione.

Il cloruro di sodio è infatti essenziale per la vita sulla Terra: la maggior parte dei tessuti e dei fluidi degli esseri viventi contiene infatti una certa quantità di sale. La soluzione fisiologica che si usa in medicina, che contiene una certa percentuale di cloruro di sodio, è usata per curare la disidratazione; ma se si consumano più di 5 grammi di sale al giorno si può andare incontro a malattie come ictus, problemi ai reni e disturbi cardiaci. Se usato esternamente invece, può essere un valido alleato per combattere edemi, cellulite e per depurare i tessuti: bagni, impacchi, bendaggi di sale sgonfiano, riducono i ristagni idrici, disintossicano i tessuti.

 

Come depurarsi con acqua e sale?

 

Uso in cucina e non solo

Il sale viene utilizzato da sempre per conservare i cibi, come carne e pesce, e le spezie, ma anche per cuocerli. Oggi è usato anche come esaltatore di sapidità degli alimenti.

Esistono molti tipi di sale: il sale marino, raffinato o integrale, il salgemma, ricavato dalle miniere, il fior di sale. Nel mondo il sale si ricava principalmente dal mare, anche se in alcune zone, come in Romania, esistono cave sotterranee.

La fleur de sel è un tipo di sale grezzo marino francese, caratteristico della Bretagna meridionale, molto delicato, che non copre i sapori ma li esalta.

Poi c’è il sale affumicato della Danimarca, il sale di Maldon, dall’Inghilterra, che si presenta come piccole piramidi croccanti, il sale blu di Persia, il sale grigio di Guérande e il sale rosso Hawaiano o il sale rosa dell’Himalaya, solo per citarne alcuni. Il sale tuttavia non si usa solo in cucina: è ottimo per eliminare macchie dai tessuti, strofinato con poca acqua pulisce la piastra del ferro da stiro; scioglie il ghiaccio sulle strade, è un mordente per fissare i colori, blocca la proliferazione dei batteri, rientra nella produzione dei cosmetici e detersivi, il sale con l'aceto servono per togliere i cattivi odori dalle mani, serve a trattare le acque e molto altro ancora.

 

Curiosità sul sale

Zucca, zucchine, angurie e meloni: sono alimenti notoriamente costituiti da un’alta percentuale di acqua, difficile trovare in essi una qualche sola traccia di cloruro di sodio, sale. Chi, quindi, dimostra di possedere un pochino di sale in zucca, rappresenta davvero una rarità, in quanto, pur in mezzo alla marea d'acqua, dimostra di detenere una cospicua parte di materia grigia, ovvero cervello.

Di riflesso, perché una persona molto idiota viene definita citrullo? Decodificando l'Ordine Botanico di Limneo, si scopre che l’anguria, formata al 95% cento di acqua, è detta ufficialmente Citrullus vulgaris. Citrullo, è chi ha la testa piena d'acqua. Il sale è carico di simbologie fin dai tempi più remoti.

Era previsto nei riti sacrificali da Ebrei, Greci e Romani come simbolo d'incorruttibilità; veniva sparso sulle rovine delle città nemiche rase al suolo a simboleggiare la futura sterilità della zona; era considerato sicura protezione contro gli influssi maligni, in particolare contro le streghe, mentre dal tempo dei Longobardi in poi, se offerto insieme al pane, era segno di accoglienza di un ospite straniero.

 

LEGGI ANCHE

Esercizi yoga e depurazione con acqua e sale

 

Altri articoli sul sale:
>  L'uso del sale in cucina

>  Sale e alimentazione consapevole

>  Quali sono i diversi tipi di sale
>  7 ricette con i vari tipi di sale
>  Le varietà di sale e i loro usi

Come si condisce in giro per il mondo

>  Sali da bagno: benefici e come usarli

 

Immagine | Fengshuidana.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy