Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

BOCCA A PROVA DI BACIO CON I RIMEDI NATURALI PER L'ALITOSI

Dimmi di che sai e ti dirò chi sei. L’alitosi è una condizione caratterizzata dall’emissione di odore sgradevole dalla bocca, che interessa il 50% della popolazione mondiale. Vediamo quindi i principali rimedi naturali per contrastare questo disturbo, che spesso influisce negativamente sulla nostra vita sociale

I rimedi naturali per l’alitosi, oltre al rispetto di semplici norme igieniche, prevedono l’utilizzo di oli essenziali ad azione antisettica e deodorante per gengive e denti, quando questo disturbo è causato da una cattiva igiene orale.

 

Le cause dell'alitosi

Le cause dell’alitosi sono molteplici e vanno dalla banale ingestione di alimenti particolari, come l'aglio e cipolle, a vere e proprie patologie.

Per questo motivo si possono distinguere due tipi di alitosi:

  • Alitosi transitoria (riguarda il 90% dei casi): appare solo in alcuni momenti della giornata. È sostanzialmente un fenomeno fisiologico e risponde molto bene all’igiene orale, attraverso la quale si riesce a spazzare via dalla bocca i batteri anaerobici, ritenuti i principali responsabili. Nella maggior parte dei casi, infatti, questo sgradevole sintomo è causato dal ristagno interdentale di residui alimentari degradati dai batteri della placca; un dente cariato, ad esempio, può trasformarsi in un piccolo serbatoio di detriti alimentari, che come tutte le sostanze organiche in via di decomposizione producono cattivi odori. Anche altri fattori possono influire sulla qualità del nostro alito: malattie gengivali, stress, fumo, bocca secca in particolari momenti, cattive abitudini alimentari e uno stile di vita poco sano. In questo caso, per prevenire e combattere l'alitosi, un'accurata igiene orale è essenziale. La scrupolosa pulizia dei denti con spazzolino, filo interdentale ed abbondanti risciacqui assicurano una profonda rimozione dei residui alimentari, allontanando l'alito cattivo. Altre precauzioni che facilitano l’alito pulito sono: limitare il consumo di cibi e bevande in grado di provocare l’alito cattivo, ridurre sostanzialmente il fumo, evitare l’uso di alcol, che provoca disidratazione del cavo orale e lo sviluppo di batteri che provocano l’alitosi; e bere molta acqua durante la giornata, favorendo in tal modo la produzione di saliva, elemento primario per la detersione del cavo orale,
  • Alitosi patologica persistente: (riguarda il restante 10% dei casi) al contrario della prima non scompare anche dopo un’accurata igiene orale, in quanto è causata da malattie sistemiche gravi quali il diabete mellito, le epatopatie acute e l’insufficienza renale cronica. In questo caso erbe e piante officinali ad azione depurativa e disintossicante possono intervenire nell’alleviare il disturbo, ma solo previo consulto medico.

 

Alito cattivo: rimedi veloci e naturali

 

Rimedi naturali contro l’alitosi

Come abbiamo detto, i rimedi naturali per l’alitosi, di tipo transitorio, consistono nell’utilizzo di lozioni per risciacqui e gargarismi ad azione antisettica e deodorante a base di oli essenziali.

Vediamo quindi quali sono i principali olii essenziali utilizzabili come rimedi naturali contro l'alitosi: 

  • Il tea tree oil: viste le sue numerose proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, l'olio essenziale di Melaleuca, trova indicazione in caso di placca dentale, afte, piorrea, ascessi e ovviamente alitosi. Sotto forma di lozione, con una concentrazione del 15%, il tea tree oil è adatto per l'igiene della bocca, contro la formazione della placca; quando ci siano infiammazioni delle gengive, delle mucose o arrossamenti della gola ecc., utilizzando 15-20 gocce in mezzo bicchiere d'acqua per sciacqui e gargarismi. Si può utilizzare sullo spazzolino, versando 2 gocce nel dentifricio prima di lavare i denti.
  • Olio essenziale di mirra antisettico e antibatterico usato per gargarismi o localmente, è impiegato in aromaterapia per risolvere i disturbi legati alla bocca, come gengiviti, stomatiti, piorree, afte. Grazie alla capacità di neutralizzare i batteri che provocano cattivi odori, può anche essere utilizzato 2 gocce sul dentifricio per aumentarne l’azione anti-placca. Per fare una lozione, mettere 5 gocce di mirra in un bicchiere di acqua tiepida e fare sciacqui prolungati, almeno due volte al giorno, contro ulcerazioni e infezioni della bocca.  
  • Olio essenziale di bergamotto Antisettico disinfettante in caso di ascessi e altre infezioni e irritazioni del cavo orale. In sciacqui, per gargarismi è consigliato contro l’alitosi: in un bicchiere di acqua tiepida mettete 5 gocce di bergamotto, fate sciacqui prolungati, almeno due volte al giorno
  • Olio essenziale di salvia ha un’azione depurativa, assunto 2 gocce in un cucchiaino di miele, ha proprietà disintossicanti su fegato e reni, utile anche per trattare l’alitosi di tipo persistente dovuta al cattivo funzionamento di questi due organi emuntori. La proprietà antibatterica sui microrganismi che producono i cattivi odori, lo rende estremamente efficace nelle risoluzioni dei disturbi del cavo orale. In un bicchiere di acqua tiepida mettete 5 gocce di salvia. Fate sciacqui prolungati, almeno due volte al giorno, contro afte, gengive deboli e sanguinanti, nelle stomatiti e nelle laringiti e per avere una bocca a prova di bacio.

 

Alitosi, alimenti da evitare e dieta giusta

 

Per approfondire:

>  Tutti i rimedi naturali per l’alitosi

>  Le proprietà, le calorie e i valori nutrizionali del bergamotto

 

Immagine | /eye.contact! 


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: