Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FRUTTA

Plum pine: proprietà, benefici, come si mangia

Il Plum pine è un frutto simile alla prugna originario dell'Australia. Dal forte potere antiossidante, è utile per il tratto gastrointestinale, la pelle e le articolazioni. Scopriamolo meglio.

>  Descrizione del frutto

>  Plum pine, alleato di

>  Composizione nutrizionale e proprietà del Plum pine

>  Controindicazioni del Plum pine

>  Curiosità

>  Come si mangia il Plum pine

Plum pine

  

 

Descrizione del frutto

L'Australia ci offre un frutto poco conosciuto e dall'aspetto piuttosto insolito: è il plum pine, riportato in alcuni testi italiani come prugna dell'Illawarra. Si tratta del Podocarpus elatus, un'antichissima conifera, di cui si trovano tracce fossili risalenti a più di ducento milioni di anni fa.

Produce un frutto apparentemente simile ad una prugna scura ricoperta di pruina ma ha la caratteristica di essere «doppia»: ogni plum pine rassomiglia a due prune attaccate, una delle quali, la più piccola, contiene un lungo seme.

La polpa è carnosa come potrebbe esserlo quella di una prugna ma il sapore è molto resinoso, talvolta eccessivamente intenso per chi non l'ha mai provato; non per niente il nome plum pine significa «pigna-prugna». Per secoli è stata fondamentale nella dieta e nella medicina degli aborigni delle aree dell'Illwarra, dove altri tipi di frutta sono veramente scarsi.

 

Plum pine, alleato di

Tratto gastrointestinale, pelle, articolazioni. Protegge il DNA e le cellule.

 

Composizione nutrizionale e proprietà del plum pine

Il plum pine è un frutto con spiccate proprietà antiossidanti, calcolate come sette volte più efficaci di quelle del mirtillo, ed evidenti già ad una prima occhiata visto il blu della buccia e il viola della polpa; i sui particolari zuccheri hanno la capacità di aderire alla mucosa del tratto gastrointestinale, proteggendola e aiutandola a ripararsi, come farebbero le mucillagini.

Recentemente molti studi statunitensi e australiani hanno messo in risalto le capacità antiproliferative del plum pine riguardo le cellule tumorali (soprattutto in caso di tumore al colon), e sono agli studi dei trattamenti a base di estratti di plum pine per sviluppare una serie di strategie alternative alla chemioterapia ed agli altri trattamenti antitumorali convenzionali spesso molto invasivi.

Ciò è dovuto soprattutto ai risultati delle analisi di laboratorio che attribuiscono al plum pine proprietà antiproliferative e pro-apoptopiche, ovvero in grado di indurre un processo di autofagia grazie al quale le cellule «cattive» uccidono se stesse. In aggiunta, grazie alla capacità di inibire la telomerasi, funge anche da antimutageno.

 

Controindicazioni del plum pine

Non esistono per adesso controindicazioni note riguardo il consumo del plum pine. A parte il sapore forte che ricorda la resina delle pigne e che può respingere alcune persone, si consiglia di contenere il consumo di questo frutto, così come da sempre fanno gli aborigeni che lo usano con parsimonia, a mo' di integratore alimentare.

 

Curiosità

  • All'inizio i coloni utilizzarono la gran parte delle piante di plum pine per le qualità pregiate del legno, abbattendone un grandissimo numero e facendo rischiare l'estinzione alla specie.
  • Nel panorama del phylum delle conifere, probabilmente il plum pine è l'unico frutto edibile.

 

Come si mangia il plum pine

Gli aborigeni australiani hanno mangiato per millenni i frutti di plum pine freschi, appena raccolti, ma al loro arrivo i coloni hanno provato a prepararli in molti modi, spesso con successo. Pertanto il frutto viene per lo più usato per preparare succhi, confetture e conserve, per aromatizzare dolci e cioccolata, e per preparare anche piatti agrodolci e chutney, vista la sua capacità di fondersi alla perfezione con aglio e peperoncino dandovi un aroma resinoso introvabile altrove in cucina. Cuocerla troppo rende il frutto eccessivamente amaro e inadatto all'uso.

 

LEGGI ANCHE
Le proprietà e le controindicazioni del frutto Pineberry

 

In collaborazione con Giacomo Colomba 

 

Immagine | Parramattahistorical.org.au

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy