Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

SPEZIE

Paprika: proprietà, uso, valori nutrizionali

La paprika è una spezia che si ottiene dalla macinazione del peperoncino. Dall'azione tonica e antisettica, stimola l’apparato digerente, facilita la digestione e rinforza quello circolatorio. Scopriamola meglio.

>  Che cos'è la paprika

>  Proprietà e benefici della paprika

>  Calorie e valori nutrizionali della paprika

>  Uso in cucina

>  Curiosità sulla paprika

Paprika

 

Che cos'è la paprika

La paprica o paprikaè una spezia che si ottiene dalla macinazione del peperoncino, fatto seccare e privato della parte bianca interna. La parola deriva dall’ungherese e significa appunto peperone.

L’Ungheria ne è la patria per eccellenza. Il peperoncino, che appartiene alla famiglia delle Solanaceae, è stato introdotto in Europa proprio dagli ungheresi, che a loro volta lo importarono dai Turchi, che a loro volta lo avevano preso in India. La pianta però sarebbe di origine americana, sia centro, che nord e sud America. Era già nota agli indiani pellerossa.

Negli ultimi anni la coltivazione si è sviluppata anche in altre aree, fra cui il Perù, Cile, Brasile, Sud Africa, Israele, Cina, Sud Africa, Mozambico. L’intensità della paprika varia a seconda del tipo di peperone utilizzato; la piccantezza e il sapore sono diversi anche a seconda se viene macinata solo la polpa o il frutto intero compreso dei semi.

La parte interna del peperone è infatti quella in cui si concentra la capsaicina, il principio attivo che gli conferisce il sapore piccante. A seconda del grado di piccantezza, abbiamo la paprica dolce, media o piccante o forte. Il colore della paprika è invece dipendente da diversi pigmenti, conosciti come carotenoidi, tra cui prevale il licopene.

 

Proprietà e benefici della paprika

Un cucchiaino di paprika sono circa due grammi. In linee generali, si può dire che la paprika ha proprietà toniche, stimola l’apparato digerente e facilita la digestione, rinforza quello circolatorio ed è antisettica.

Le vitamine che contiene sono: vitamina E, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina K e betacarotene. Tra i minerali in essa contenuta abbiamo: calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, selenio, sodio. magnesio, fosforo. Il popolo turco la usava come medicina. Viste le sue proprietà, la paprika può essere consumata anche in tisana.

 

Calorie e valori nutrizionali del prezzemolo

100 grammi di paprika contengono:

  • 15 grammi di carboidrati,

  • 55 grammi di zuccheri,

  • 13 grammi di grassi,

  • 37 grammi di fibre;

  • 34 milligrammi di sodio.

Per un totale di 289 calorie.

 

Uso in cucina

La paprika ha un gusto delicato, leggermente amaro, poco piccante e aromatico. Il suo lato piccante è molto dolce e lieve, così da non oscurare il gusto delle pietanze. La paprika può essere dolce, o piccante, quando viene macinata anche la parte interna del peperoncino e i semi.

Viene comunemente utilizzata con la carne, i formaggi, la panna, il pomodoro, la cipolla, spesso in abbinamento ad altre spezie. Nella cucina ungherese viene usata in moltissime preparazioni, in particolare del goulash, la zuppa di carne e verdure, e del tokàny, specie di spezzatini. È anche presente in alcune cucine balcaniche e slave, nell’ex-Jugoslavia è un ingrediente per preparare i ćevapčići, piatto a base di carne trita speziata.

La paprika è usata anche in Portogallo e Spagna, come ingrediente principale per molte preparazioni tipiche a base di carne e salsicce, ma anche per verdure come zucchine o nelle patatas bravas, dove si può alternare al pimenton. Attenzione però a non confondere paprika e pimenton!

Il pimenton è infatti polvere di una particolare varietà di peperoncino affumicato poi macinato. La paprika, va conservata in contenitori ben chiusi e al buio; va consumata in un tempo molto breve, in quanto tende a scurirsi presto e ad acquistare un sapore sgradevole.

 

Curiosità sulla paprika

La polvere di paprika si acquista già pronta in vasetti oppure sciolta. Sia nei supermercati, che nei negozi specializzati. Si trova facilmente anche su internet.

In Ungheria, il momento del raccolto dei peperoncini usati per la paprika, viene vissuto come un rito gioioso. L'8 settembre le donne, vestite con costumi sgargianti, raccolgono i peperoni nei campi e dopo averli infilzati con ago e filo e fanno delle lunghe ghirlande che appendono a speciali sostegni di legno e ai muri delle case.

Possiamo trovare diverse qualità di paprika: Kulonleges, molto delicata, fine, dal colore rosso vivo e non piccante; Eros Paprika, marrone, macinata grossa e piccante; paprika fine, dal colore chiaro e sapore dolce; paprika rosa, dal gusto deciso; paprika semi-dolce, rosso vivo e dal gusto forte;paprika dolce, di colore rosso vivo, con gusto aromatico e dolce.

E sui capelli... La paprika, mescolata con tisana di rosa canina può produrre dei bellissimi riflessi rossi sui capelli castani. Applicate la pasta ottenuta sui capelli per 15 minuti avvolgendoli in una pellicola di plastica.

 

LEGGI ANCHE

Le spezie nella cucina indiana vegetariana

 

Immagine | Recipes.wikia.com

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy