TUTTE LE GUIDE

DISTURBI E RIMEDI NATURALI

Mal di gola: sintomi, cause, cure e rimedi

Mal di gola: quali sono le cause di questa infiammazione, come curarla sin dai primi sintomi, cosa mangiare, quali rimedi sono più efficaci.

 

Il mal di gola è di fatto un'infiammazione acuta delle formazioni linfatiche dell'orofaringe nella sua parte posteriore. Può dipendere da batteri o altre patologia e spesso è accompagnata da rossore e influenza. Scopriamolo meglio.

>  Sintomi del mal di gola

>  Cause

>  Diagnosi

>  Cure per il mal di gola

 

Differenza tra mal di gola batterico e ma di gola virale

Mal di gola

 

Sintomi del mal di gola

Il fondo del palato, le pareti della gola e la faringe danno un fastidio che piano piano cresce ed ecco i primi sintomi del mal di gola.

L'intensità di questo disturbo varia a seconda della causa. Talvolta la sensazione di un corpo estraneo in fondo alla gola può rendere difficoltosa persino la deglutizione.

Al mal di gola si accompagnano di solito rossore, infiammazione e, nei casi in cui il mal di gola è legato a stati influenzali e virali, può presentarsi insieme a raffreddore, mal di testa, sinusite e otite media, febbre. 

 

Cause

Il mal di gola può essere di natura batterica. Quando non è questo il caso, possono esserci diversi motivi che determinano l'insorgenza di questo dolore, come:

  • cibi o bevande troppo caldi,
  • inalazione di vapori irritanti,
  • aria eccessivamente secca o umida.

In altri casi il mal di gola diventa il biglietto da visita di morbillo, varicella, rosolia

 

Diagnosi

L'esame fisico che il medico esegue in caso di mal di gola avviene attraverso l'uso di uno strumento illuminato a guardare la gola, le orecchie e i condotti nasali. Si prosegue poi con la palpazione del collo per verificare la presenza di ghiandole gonfie (linfonodi).

La fase successiva è quella di ascoltare il  respiro con uno stetoscopio. Insieme al tampone faringeo il medico può prescrivere un emocromo.

 

LE CURE PER IL MAL DI GOLA

 

Alimentazione in caso di mal di gola 

Il mal di gola è un fenomeno infiammatorio che coinvolge la zona della gola con rossore e bruciore, a volte accompagnato ad un abbassamento della voce.

E’ necessaria un’alimentazione antinfiammatoria con l’eliminazione di cibi confezionati, bevande zuccherate, latte e derivati e carne rossa. Da preferire cereali integrali, legumi, semi oleosi, frutta e verdura di stagione.

In caso di afonia ci sono due efficaci associazioni nutrizionali:

  • Aumentare il consumo di cipolla cruda aggiunta alle insalate, mescolata con il pomodoro o mangiata da sola condita con olio e aceto, da alternare ogni ora con dei gargarismi di acqua e sale e subito dopo con l’assunzione di un cucchiaio di succo di limone spremuto.
  • Masticare 3 foglie di olivo fresche per deglutire solo il succo amaro che ne deriva, sputando poi le foglie.

Anche i broccoli sono utili contro il mal di gola. Infatti, i principi attivi presenti in questi ortaggi hanno la capacità di mitigare le infiammazioni delle vie aeree superiori (faringe, laringe, trachea e parte alta dei bronchi). Ed è tutto merito del sulforano.

 

Rimedi fitoterapici

Le piante utilizzate nella cura delle affezioni alla gola, hanno azione antinfiammatoria per le mucose e antisettica del cavo orale. Mediante tisane, tinture madri o estratti secchi, questi rimedi agiscono efficacemente, nel caso questo disturbo sia provocato da agenti irritanti, ma anche, se l'origine è di natura infettiva

  • Altea: gli estratti della radice sono impiegate per le proprietà emollienti, lenitive e protettive delle membrane della mucosa. L’attività antinfiammatoria e antibatterica che esercita sui tessuti molli del nostro organismo, la rende un efficace rimedio nella cura dei disturbi delle vie respiratorie, come mal di gola e irritazioni della bocca come ascessi, stomatiti e gengiviti; 
  • Erisimo: chiamato anche “erba dei cantanti”, deve il suo nome all’azione antinfiammatoria e antisettica sulle vie aeree. In particolare il suo utilizzo è consigliato nel trattamento del mal di gola; nei casi di afonia e disfonia (abbassamento o perdita momentanea della voce), conseguente a laringite, faringite e tracheite; e per lenire la secchezza o le infiammazioni delle gole dei fumatori, degli attori e di coloro che lavorano con la voce; 
  • Pompelmo: l'estratto dei suoi semi è considerato uno degli rimedi fitoterapici più potenti contro le infezioni. Risulta essere particolarmente idoneo contro le malattie da raffreddamento, dovute a virus influenzali, e per questa ragione è indicato per il mal di gola (anche in presenza di placche) tosse, otite, raffreddore, influenza; ma anche per le infezioni batteriche e fungine a carico delle alte vie aeree; 
  • Malva: i fiori e in particolare le foglie sono ricche di mucillagini, che conferiscono alla pianta proprietà emollienti e antinfiammatorie per tutti i tessuti molli del corpo.  Questi principi attivi agiscono rivestendo le mucose con uno strato vischioso che le protegge da agenti irritanti. Per questo motivo, l’uso della pianta è indicato contro la mal di gola e nelle forme catarrali delle prime vie aeree.

Il gemmoderivato di Rosa canina (Rosa canina) è rimedio per rinofaringiti, tracheobronchiti, tonsilliti (anche quelle recidivanti dell'infanzia). Viene efficacemente impiegato per alzare le difese immunitarie, anche nei bambini e neonati; negli stati infiammatori acuti, localizzati, carico delle mucose e degli epiteli.

 

Puoi approfondire le proprietà e i benefici della rosa canina, utile per il mal di gola

Rosa canina, proprietà e utilizzo

 

Fiori di Bach per il mal di gola

A livello psicosomatico il mal di gola denota la volontà inconscia di soffocare la comunicazione, quando dobbiamo parlare con qualcuno che è vissuto come autorità o di cui temiamo la reazione. Faringiti, laringiti e abbassamenti di voce manifestano uno squilibrio a livello comunicativo che va modificato.  

  • Agrimony: aiuta chi ha la tendenza a chiudersi in se stesso, che non rivela i propri problemi, e cede di frequente alla volontà degli altri, per paura di perderne l’affetto, ad affrontare i problemi invece di nasconderli a tutti, e a a farci valere nei rapporti di amore e di lavoro. 
  • Centaury: per chi non è capace di dire di no, cancella la propria identità e individualità per servire gli altri. Ha bisogno di piacere al prossimo, quindi viene facilmente usato da altri personaggi più opportunisti e con meno scrupoli. Nega i suoi bisogni fino a sentirsi profondamente svuotato: non essendoci scambio, il suo Sé non riceve energia e diventa sempre più debole e stanco e per questo si ammala facilmente. Il rimedio aiuta ad affermare la propria personalità, adottando un atteggiamento più equilibrato nei confronti altrui. 

 

Prova anche i rimedi ayurvedici per il mal di gola

 

Medicina tradizionale cinese

Il mal di gola in medicina tradizionale cinese dipende strettamente dall'aggressione di fattori esterni come il vento caldo e freddo, che si generano a causa di agenti chimico-fisici, e vanno dispersi andando a lavorare sui punti:

  • FENG CHI (nella depressione fra i muscoli sternocleidomastoideo e il trapezio), che elimina il Vento e purifica il Calore;
  • HE GU (sul lato radiale dell'indice, all'altezza del punto medio del II metacarpo) che tonifica il qi;
  • LIE QUE (localizzato sulla doccia radiale, sul tendine del muscolo braccio-radiale) che stimola la discesa del qi; 
  • YING XIANG (sul bordo inferiore dell'ala del naso), apre il naso e disperde il Vento; 
  • NEI TING (localizzato a 0,5 cun dietro il bordo della membrana interdigitale, fra il II e il III dito del piede) che regola l'energia e blocca il dolore. 

 

Aromaterapia per il mal di gola

Gli oli essenziali utilizzati per il mal di gola svolgono un'azione antisettica e antibiotica che protegge la gola dalle infezioni.

La loro azione è anche decongestionante della mucosa, in quanto aiutano a dare sollievo anche sull'infiammazione.

Se ne assumono 2 gocce in un cucchiaino di miele, 2-3 volte al giorno oppure se ne diffonde 1 goccia per mq nell'ambiente in cui si soggiorna.

  • Olio essenziale di timo: aiuta a fluidificare ed espettorare il catarro; sfiamma le congestioni del cavo orale, della gola, delle mucose polmonari e nasali. Per queste proprietà risulta essere uno dei rimedi elettivi nelle affezioni delle vie respiratorie e malattie da raffreddamento.
  • Olio essenziale di mirto: ben tollerato anche dai bambini, ha un effetto mucolitico, espettorante e fluidificante del catarro. Aiuta a decongestionare la gola infiammata, in caso di raffreddore, bronchite. Utile per sedare la tosse dei fumatori.
  • Olio essenziale di limone: consigliato fin dalla comparsa dei primi sintomi influenzali, raffreddore e mal di gola, svolge proprietà antibiotiche ed emostatiche. Utile anche in caso di ferite infette, infezioni dei tessuti, stomatiti, afte, herpes labiale, gengive infiammate o che sanguinano.
  • Olio essenziale di mirra: antisettico e antimicotico è impiegato per risolvere i disturbi legati alla bocca, come gengiviti, stomatiti, piorree, afte, contro il mal di gola e candidosi.

 

Rimedi omeopatici

Il trattamento generale che in omeopatia si adotta contro il mal di gola prevede l'assunzione di Aconitum 9 CH (5 granuli), utile in caso di mal di gola sopraggiunto dopo un colpo di freddo. Si tratta però di un rimedio che cura il disturbo quando associato a stati influenzali.

In particolare in caso di mal di gola risulta efficacissima l'integrazione di tutti gli oligoelementi attivi sul sistema immunitario. Ad esempio una miscela bilanciata di manganese, zinco e rame (più efficace se l'eziologia è batterica) o alternativamente rame, argento e oro (se invece la causa è di origine virale) può essere un buon complemento alla terapia omeopatica.

L'assunzione anche per lunghi periodi (ad esempio da ottobre a marzo) di un misurino a prima colazione di Oximix 1+ previene tutte la malattie invernali.

 

Esercizi

L’esercizio più utile? Buttare via lo spazzolino! Non una, ma due volte: la prima quando avvertite il fastidio, la seconda quando siete guariti. Le setole ospitano batteri che, attraverso le feritine delle gengive, possono infettare l’organismo.

Evitate di praticare sport o disicpline come lo yoga in ambienti troppo umidi o secchi. Molte tecniche dello yoga sono mirate al benessere della gola, come le irrigazioni nasali

Ottima per prevenire il mal di gola è la posizione yoga del leone (Simhasana).

Cercate di mantenere sempre un buon tasso di umidità in camera da letto e, se necessario, comprate un deumidificatore.

 

 

LEGGI ANCHE

Rimedi naturali per il mal di gola nei bambini

 

Altri articoli sul mal di gola

>  Gli infusi per il mal di gola
>  Proteggersi da mal di gola e tosse con i rimedi naturali
>  Le erbe e le piante per il mal di gola
>  Gli oli essenziali per il mal di gola

La riflessologia plantare contro il mal di gola e gli altri sintomi dell’influenza

Sai come far passare il mal di gola?

Mal di gola persistente, come combatterlo

Mal di gola in gravidanza, i rimedi

Mal di gola cronico, cause e rimedi

 

 

Immagine | Tabletsmanual.com

 

Con la collaborazione di Veronica Pacella per alimentazione, Alessandra Romeo per fitoterapia, floriterapia, aromaterapia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy