TUTTE LE GUIDE

DISTURBI E RIMEDI NATURALI

Maldi denti: sintomi, cause, cure e rimedi

Il mal di denti può dipendere da diverse cause come carie, pulpite, periodontite o ascessi. Associato spesso anche a mal di testa e mal di schiena, può essere curato con i rimedi naturali. Scopriamolo meglio.

>  Sintomi del mal di denti

>  Cause

>  Cure per il mal di denti

Mal di denti

 

Sintomi del mal di denti

Il mal di denti p uno dei disturbi più comuni i cui sintomi possono variare a seconda delle cause che ne determinano l'origine. In generale questo è accompaganato sempre dolore, che può essere più o meno continuo o pulsante, e generlamente persistente.

Il mal di denti è legato al filo doppio al mal di testa, dal momento che il tipo di dolore è martellante e va con le puslazioni del cuore, e anche al mal di schiena, specie per come il disturbo è affrontato in dentosofia. Questa tecnica terapeutica individua nello squilibrio dei denti una disarmonia direttamente collegata alla postura.

Nel mal di denti dovuto a carie in odontoiatria classica si usano strumenti meccanici per rimuovere il tessuto cariato e si procede poi con otturazione della cavità residua. In dentosofia il procedimento è simile ma i metodi sono meno invasivi rispetto all'odontoiatria classica: il laser prende il posto del trapano e tutti i materiali usati sono possibilmente biocompatibili, questo sempre perché in dentosofia c'è un nesso imprescindibile tra denti, corpo umano, pianeta. 

 

Cause del mal di denti

Il mal di denti può essere dovuto a molteplici cause:

  • La carie può essere una delle cause legate al mal di denti; si tratta di una cavità più o meno estesa della corona causata da batteri. All'inizio non è accompagnata da dolore, i sintomi spuntano solo in una fase successiva, quando la carie raggiunge la dentina (area che si trova sotto lo smalto). Il dolore si intensifica quando l'infezione raggiunge la polpa.
  • Anche la pulpitel’infiammazione della polpa dentaria, e la periodontite, l’infiammazione dei tessuti di sostegno del dente, possono causare dolore intenso che può cronicizzarsi.
  • Altro motivo possono essere i cosiddetti denti del giudizio. Si tratta di quattro denti molari che, se sono posizionati male, la gengiva si può infiammare per compressione o per infezione. I sintomi sono simili a quelli causati dall'ascesso.

Spesso i dolori sono difficili da interpretare in un primo momento, ma quando l'infezione si espande, i dolori si irradiano anche lontano dalla sede del dente e causano disagi forti che impediscono il proseguimento delle normali azioni quotidiane e non consentono di concentrarsi a dovere.

 

LE CURE CONTRO IL MAL DI DENTI

 

Alimentazione in caso di mal di denti

Il dente è un organo appartente all’apparato digerente deputato alla masticazione e alla triturazione del cibo. “Prima digestio fit in ore”, dicevano appunto i latini, per significare che una buona masticazione è alla base della digestione.

Lo zucchero è il primo nemico dei denti. Importante è non abusare di caffé o alimenti fortemente macchianti come i carciofi, il tè e il vino rosso.

Mai trascurare la pulizia serale perché di notte la placca si accumula e i pericoli per la bocca si moltiplicano. Per chi ha problemi di alitosi sarà utile magiare regolarmente yogurt magro, al naturale senza zucchero.

In caso di mal di denti può essere di grande sollievo tamponare la parte dolorante con un batuffolo imbevuto in una soluzione di acqua calda e pepe di Cayenna.

 

Fitoterapia 

Nella fase acuta, per attenuare il dolore può essere utile l’arpagofito (Harpagophytum procumbens) di origine africana e presente anche nella Farmacopea Ufficiale, impropriamente detto “Artiglio del diavolo” (sottoforma di TM, nella dose di 30 gocce due volte al giorno, diluite in poca acqua, dopo i pasti). 

Tra gli infusi utili contro il mal di denti sono ottimi quelli a base di camomilla (ha proprietà sedative, digestive), lavanda (antispasmodica, analgesica), limone (disintossicante), maggiorana (calmante).

 

Puoi approfondire le proprietà e i benefici della camomilla

Camomilla

 

Fiori di Bach per il mal di denti

Per alleviare con la floriterapia i disturbi legati al mal di denti che generano stress mentale e fisico: Oak, Vervain e Hornbeam, Crab Apple, Elm e Red Chestnut (cefalea da stress e mescolo-tensiva), Impatiens (mal di testa accompagnato da un senso generale di irritazione).

 

Medicina tradizionale cinese

In Medicina tradizionale cinese (MTC) le cause del mal di denti vanno indagate in profondità. In generale, però, per avere un sollievo immediato in caso di mal di denti occorre premere il punto 4 del meridiano del grosso intestino.

Il punto va individuato sulla fossetta che si crea sulla mano quando allontanate pollice e indice. Massaggiare questa zona è efficace anche per il mal di testa.

 

Oli essenziali

L'aromaterapia interviene infatti sull’intensità della sintomatologia dolorosa e lo stress psico fisico dovuto al mal di denti piuttosto che sulle cause del problema. Gli oli essenziali si possono assumere per inalazione, attraverso i massaggi o per via orale. L'aromaterapeuta consiglierà l'olio essenziale di anice, olio essenziale di arancia, olio essenziale di basilico, l'olio essenziale di cipresso, olio essenziale di citronella.

 

Approfondisci le proprietà e le controindicazioni dell'olio essenziale di arancio dolce

Olio essenziale di arancio dolce

 

Omeopatia in caso di mal di denti

Per dolore da ascesso ottimi sono i granuli di Belladonna. Altro rimedio per mal di denti è la Coffea Cruda, presa in granuli.

Ottimi sono anche i chiodi di garofano che fungono da anestetizzante. Ancora ottimo rimedio è la Chamomilla molto utile quando il dolore compare dopo aver mangiato dei cibi caldi. Inoltre, ricordiamo Pulsatilla, utilissimo nel caso in cui il caldo o le elevate temperature circostanti peggiorano notevolmente le condizioni del mal di denti.

 

Esercizi

Il movimento più idoneo è lo spazzolamento, che va eseguito con cura e delicatezza. Ma qual è il modo corretto per pulire i denti? Il movimento dello spazzolino deve essere verticale, partendo dalle gengive e andando verso il dente, mai viceversa.

In altre parole, per pulire i denti superiori il suo movimento deve avvenire verso il basso, non verso l'alto, in modo da penetrare con le setole anche negli interstizi dentali e con un inclinazione di 45 gradi, per rimuovere la placca da sotto il colletto gengivale.
Per la parte inferiore della bocca vale l'opposto, cioè il movimento deve procedere verso l'alto; ovviamente l'operazione va ripetuta sia sulla parte esterna della dentatura che su quella interna, spesso tralasciata.

I denti vanno spazzolati per almeno due minuti. Lo spazzolino molto usato non serve a niente e può anche essere dannoso; è bene cambiarIo ogni tre mesi, deve avere setole forti ed elastiche (chi ha problemi di sanguinamento o gengivali ha bisogno di setole morbide) ed una testa abbastanza piccola per raggiungere anche i denti più nascosti, senza danneggiare le gengive.

 

LEGGI ANCHE

Tutti i rimedi omeopatici per il mal di denti

 

Altri articoli sui denti:

>  Rimedi contro il mal di denti dei bambini

>  La malva: pronto soccorso per il mal di denti
>  L'igiene orale: come fare quando si è fuori casa

Cause e rimedi del bruxismo

Mal di denti e sinusite: ecco le cure naturali

 

 

Immagine | Onlymycare.com | Wikimedia


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy