Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MINERALI

Carenza di magnesio: i sintomi, le cause e l'alimentazione

La carenza di magnesio può dipendere da un scarso apporto alimentare del minerale o anche da alcolismo cronico. Spesso provoca sintomi come irritabilità, crampi e stanchezza che possono essere curati attraverso l'alimentazione. Scopriamo come.

>  I sintomi della carenza di magnesio

>  Le cause

>  Integrare la carenza di magnesio con l'alimentazione

Carenza di magnesio

 

I sintomi della carenza di magnesio

Un sano apporto di magnesio va dai 150 ai 500 milligrammi al giorno, a seconda del peso corporeo e dell’età.

I sintomi della carenza di magnesio sono strettamente connessi a un cattivo assorbimento o a un non adeguato apporto alimentare. Ma entrano in gioco anche altri fattori. Quando manca il magnesio il glucosio non viene trasformato in energia e il corpo si indebolisce.

I sintomi di carenza di magnesio sono diversi, tra questi si possono riscontrare: stanchezza, irritabilità, umore alterato, confusione mentale, mancanza di coordinazione muscolare, tremori, crampi; nei casi di carenze gravi si riscontra anche un’accentuazione abnorme dei riflessi tendinei, aritmia cardiaca e ipertensione arteriosa.

Nelle donne, una carenza di magnesio, può accentuare i disturbi legati alla sindrome pre-mestruale. La carenza di magnesio si può scoprire attraverso un approfondito esame del sangue e delle urine.

 

Le cause della carenza di magnesio

Le cause della carenza di magnesio possono essere diverse, anche se l’alcolismo cronico è tra le più comuni nella società occidentale.

La carenza di magnesio per insufficiente apporto alimentare è frequente anche in casi di digiuno o di sindrome di Kwashiorkor, nei paesi più poveri, dove la pancia gonfia dei bambini africani malnutriti è anche indice di carenza proteica. Se l'intestino non funziona correttamente, l’assorbimento del magnesio ne risente.

Pancreatite, coliti, ulcere, morbo celiaco possono essere cause di cattivo assorbimento del minerale. Se diarrea e vomito sono frequenti e costanti, si registrano ugualmente sindromi di carenza di magnesio. Anche alcuni lassativi, diuretici o farmaci o la troppa e intensa attività sportiva possono causarne la perdita. Insufficienza renale, stress e disturbi tiroidei possono causare severe perdite di magnesio.

 

Puoi approfondire tutte le proprietà e i benefici del magnesio

Cristallo di magnesio

 

Integrare la carenza di magnesio con l'alimentazione

Se si dovesse riscontrare una carenza di magnesio, si può subito correre ai ripari attraverso l’alimentazione. Gli alimenti che contengono maggiori quantità di magnesio sono i vegetali a foglia verde, le banane e i datteri, le arachidi, il cacao i cereali integrali. Altre buone fonti di magnesio sono i legumi e la frutta secca, come le noci, le mandorle e i fichi secchi.

Carne, pesce e latte ne contengono in minore quantità. Per arricchire l’apporto di magnesio, si devono preferire cereali non raffinati. L'apporto di magnesio attraverso l'acqua è altrettanto importante, considerando che la quantità è molto variabile a seconda del tipo di acqua.

 

LEGGI ANCHE
Gli integratori naturali di magnesio: quali sono e quando assumerli

 

Altri articoli sul magnesio:

>  Carenza di magnesio? Ecco come integrarlo

>  Il magnesio: un minerale importante
>  Magnesio e altri integratori alimentari
>  Un minerale contro la depressione: il magnesio

Magnesio, effetti della carenza e dell'eccesso

Magnesio supremo, a cosa serve e controindicazioni

Magnesio e potassio, benefici e controindicazioni

Cloruro di magnesio, come usarlo in cosmesi

Magnesio supremo, integratore contro la stanchezza


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy