Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

GERMOGLI

Germogli di ravanello

I germogli di ravanello sono una inesauribile fonte di vitamina C e sali minerali. Hanno proprietà remineralizzanti, antisettiche e diuretiche, utili anche nella prevenzione dell'asma. Scopriamoli meglio.

>  Descrizione del ravanello

>  Composizione dei germogli di ravanello

>  Proprietà e benefici dei germogli di ravanello

>  Caratteristiche organolettiche e impieghi

>  Segreti di germogliazione

Germogli di radicchio

 

Descrizione del ravanello

Il ravanello è una piante della Famiglia delle Brassicaceae che prevede numerose varietà. La parte edibile principale consiste nell'apparato radicale, che a seconda del cultivar può cambiare di colore, sapore, dimensioni e forma: può andare da piccole radici sferiche o cuoriformi di pochi centitri a radici bianche di oltre trenta centimetri di lunghezza.

Esistono poi verietà dal sapore delicato, mentre altre possono essere marcatamente amare (come il ravanello nero spagnolo) o addirittura piccanti (come la candela di fuoco).

 

Composizione dei germogli di ravanello

Parliamo di un alimento molto ricco di vitamina C, delle vitamine del gruppo B (in particolare la B6 o o piridossina). Eccelle come risorsa di sali minerali come potassio, ferro, rame, magnesio e calcio. I semi contengono terpeni e solfati che conferiscono loro un gusto rafanoide e pungente.

 

Proprietà e benefici

Il gusto intenso e la vitamina C rendono i germogli di ravanello non solo ottimi antiscorbutici ed espettoranti ma anche un ideale alimento preventivo contro asma, raffreddore, sinusite e infiammazioni delle vie respiratorie (stimola infetti l'eliminazione del muco).

Ecco alcune delle proprietà attribuite ai germogli di ravanello: sono un buon rimineralizzante (ideale per sportivi e chi deve combattere la stanchezza); sono antisettici e diuretici, sostengono il lavoro dei reni, del fegato e della milza.

 

I germogli di ravanello tra i rimedi naturali contro l'asma: scopri gli altri

Asma, rimedi naturali

 

Caratteristiche organolettiche e impieghi dei germogli di ravanello

Il gusto è pungente, il corpo del germoglio è sodo e croccante, bianco e violetto con piccole foglioline verdi decorative e invitanti. A differenza di altri germogli dal gusto delicato che si prestano bene come base neutra, il germoglio di ravanello caratterizza i piatti e gioca bene con sapori forti, per tanto oltre che a dare spessore alle insalate si accompagna con piatti di legumi, di verdure come melanzane e peperone, oppure pietanze a base di salse. Coi germogli di ravanello di può comporre una crema ottima da spalmare sulle bruschette.

 

Segreti di germogliazione

I semi sono piccoli, reniformi, marroni e rigati. Una volta deciso di dare il via alla germogliazione vanno lasciati in ammollo per circa 10 ore. Una volta scolati vanno riposti in una vaschetta da conservare in frigorifero per un periodo che può variare dai cinque giorni ad un'intera settimana, cambiando una volta al giorno l'acqua alla base della vaschetta.

Una volta sviluppati, appaiono contorti, bianchi rosati con una piccola coppia di foglioline cuoriformi e una lieve peluria nivea nei pressi dell'apparato radicale. A questo punto vanno consumati entro quattro giorni mantenendoli sempre alla temperatura del frigorifero.

 

LEGGI ANCHE
Come mangiare i germogli: le preparazioni a crudo e cotte

 

Altri articoli sui germogli:
>  I germogli tra gli ingredienti Kousmine

 

Immagine | Sunnycreekfarm.com

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy