Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FRUTTA

Fichi d'India, proprietà, valori nutrizionali, usi

Il fico d'India è un cactus proveniente dal Messico, facilmente riconoscibile per via delle pale ovali appiattite e ricche di spine che caratterizzano la pianta. Il suo frutto, ingiustamente sottovalutato, è ricco di vitamine e minerali e, grazie alle sostanze antiossidanti che contiene, aiuta l’organismo a proteggersi dall'azione dei radicali liberi e a combattere i processi degenerativi delle cellule. Scopriamolo meglio.

>  1. Descrizione della pianta 

>  2. Proprietà e benefici dei fichi d'India

>  3. Calorie e valori nutrizionali dei fichi d'India

>  4. Alleati di

>  5. Curiosità sui fichi d'India

>  6. Una ricetta con i fichi d'India

Fichi d'india

Descrizione della pianta

La pianta dei fichi d’India, nome scientifico Opuntia ficus indica, può superare i tre metri d’altezza e cresce facilmente nelle zone a clima caldo e arido; necessita di pochissima acqua per vivere e svilupparsi e non ha bisogno di interventi da parte dell’uomo.

I fichi d’India, quindi, sono frutti che non subiscono manipolazioni e non vengono coltivati con l’ausilio di sostanze chimiche.

Della pianta sono commestibili anche le pale giovani che sono ricche di mucillagini, pectina e emicellulosa.

 

Proprietà e benefici dei fichi d’India

La tradizione popolare ha da sempre attribuito ai fichi d’India qualità benefiche e curative; molte di tali proprietà sono state confermate dagli studi scientifici che ne hanno analizzato l’impatto sulla salute.

I fichi d’India sono dissetanti e vantano qualità depurative; hanno un buon potere energizzante e aiutano ad affrontare con più slancio l’inizio dell’autunno.

Grazie alla ricchezza di fibre solubili contribuiscono al buon funzionamento dell’intestino e possono essere d’aiuto nelle diete dimagranti. Favoriscono, inoltre, il controllo di colesterolemia e glicemia.

Sono un valido aiuto contro i parassiti intestinali e, soprattutto grazie alla presenza di mucillagini, proteggono la mucosa gastrica.

Pur essendo un frutto molto utile all’apparato gastrointestinale non bisogna esagerare nelle quantità e occorre porre particolarmente attenzione se si soffre di diverticolosi.

 

Calorie e valori nutrizionali dei fichi d’India

100 grammi di fichi d’India contengono circa 55 calorie.

Inoltre, sempre per 100 grammi di prodotto, abbiamo circa:

  • Acqua: 83 g
  • Carboidrati: 13 g
  • Fibre totali: 5 g
  • Grassi: 0,1 g
  • Calcio: 30 mg
  • Potassio: 190 mg
  • Fosforo: 25 mg
  • Ferro: 0,4 mg

 

Scopri le virtù della frutta dell'autunno

 

Alleati di

Sistema immunitario e apparato cardiocircolatorio.

 

Curiosità sui fichi d’India

Il fico d’India è stato introdotto in Europa dalle Americhe ma pur non essendo una pianta di origini mediterranee tale clima le è particolarmente favorevole e, infatti, è molto diffuso nelle regioni dell’Italia meridionale, soprattutto in Puglia e in Sicilia; è talmente comune in queste zone da rappresentarne un elemento caratteristico.

La raccolta dei frutti avviene spesso nelle prime ore del mattino, quando le aureole di spine sono ancora racchiuse e, di conseguenza, è più facile evitare di pungersi con le spine che li circondano e che risultano particolarmente irritanti.

Dalla fibra estratta dai cladodi (le pale) dei fichi d’India ancora verdi vengono realizzati complementi d’arredo e addirittura mobili. Un’azienda del Salento ha infatti brevettato un metodo per estrarre, essiccare e lavorare la fibra dei cladodi a tale scopo.

 

Una ricetta nella manica

I fichi d’India sono frutti quasi completamente sconosciuti alla nostra cucina.

Sono ottimi al naturale, cioè consumati come spuntino, al pari di qualsiasi altro tipo di frutta; i fichi d’India, inoltre, rappresentano un ingrediente che si presta molto alla preparazione di sorbetti, confetture, gelati e liquori. In Messico i liquori a base di fichi d’India sono particolarmente diffusi e ne esistono di tante diverse gradazioni.

Le pale, opportunamente lavate e private delle spine, possono essere sminuzzate, scottate e saltate in padella per ottenerne un ottimo contorno.

Avete mai pensato di preparare un’insalata con i fichi d’India?

Ingredienti per 4 persone

  • 8 fichi d’India,
  • un cespo di lattuga romana (circa 150/200 grammi),
  • 50 grammi di mandorle pelate e tostate,
  • sale,
  • olio extravergine d’oliva.

Procedimento

Dopo aver pulito i fichi d’India, tagliarli a rondelle piuttosto spesse. Lavare e tagliare l’insalata e unirla ai fichi d’India, aggiungere le mandorle pelate e tostate intere o tagliate grossolanamente e condire con sale e qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva. È un’insalata molto semplice ma altrettanto ricca di nutrienti.

 

Fichi d'India e visciole, frutti dimenticati

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy