TUTTE LE GUIDE

VITAMINE

Eccesso di vitamina B

L'eccesso di vitamina B, seppur rara, può provocare squilibri all'umore e alla pelle. Scopriamo quali sono i sintomi, le cause e l'alimentazione per curarlo.

>  I sintomi dell'eccesso di vitamina B

>  Le cause

>  Eccesso di vitamina B e alimentazione

 

L'eccesso di vitamina B può dipendere da abuso di integratori

Eccesso di vitamina B da integratori

 

I sintomi dell’eccesso di vitamina B

Gli eccessi di vitamina B sono eliminati attraverso le urine. In realtà è molto difficile andare incontro a degli eccessi in tal senso. Ciò nonostante possono verificarsi rarissimi casi di sovradosaggio. I sintomi di un eccesso di vitamina B1 sono la comparsa di tremori, gonfiori, nervosismo immotivato, accelerazione dei battiti cardiaci e reazioni allergiche.

Se è stato riscontrato un eccesso di vitamina B12 nel sangue, a risentirne potrebbe essere la corretta funzionalità dei reni: i rischi di tossicità sono possibili ma ad altissime dosi. Invece non ci sono casi di tossicità o sintomatologie per gli effetti di un eccesso di vitamine B1 o B2.

La niacina, o vitamina B3, in eccesso potrebbe causare danni al fegato e ipotensione, dermatiti e pruriti. Mentre un eccesso di vitamina B6 potrebbe danneggiare il sistema nervoso periferico.

La vitamina B9 o acido folico non presenta tossicità, ma un suo eccesso potrebbe causare una carenza di vitamina B12

 

Le cause dell’eccesso di vitamina B

Avere le vitamine del gruppo B in eccesso è praticamente impossibile attraverso l’alimentazione. Ancor più improbabile è un’intossicazione da eccesso di vitamine del gruppo B. Essendo queste vitamine idrosolubili, ogni eccesso derivante dall’alimentazione o da un abuso di integratori è solitamente eliminato attraverso i reni, senza dar luogo ad accumuli dannosi per l’organismo.

Nei casi di malattie o insufficienza renale però si possono presentare i disturbi e le sintomatologie correlati, soprattutto relativamente alla vitamina B12 e alla vitamina B6. 

 

Eccesso di vitamina B e alimentazione

Per far fronte a un seppur improbabile eccesso di vitamina B, è importante correggere da subito l’alimentazione. Anzitutto bisognerebbe evitare quegli alimenti di origine animale, come carne di maiale, interiora, pesce, prosciutto, uova e nei derivati del latte, che ne contengono le maggiori quantità.

Minori quantità sono presenti anche nei vegetali. Da evitare sono, in caso di eccesso di vitamina B12, per esempio, la soia, i legumi, gli asparagi, il germe di grano. Bisogna bere molto e fare attività fisica per favorirne l’eliminazione attraverso le urine e il sudore.

 

L'importanza della vitamina B nella dieta del bambino

 

Immagine | Nutraingredients.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy