Logo

Cipolle, proprietà e benefici

Cipolle: nome di battesimo

Allium cepa


Cipolle: dicono di loro

In molti evitano di consumare cipolle per via dell'alitosi, privandosi così degli importanti benefici che potrebbero trarre da questo alimento. Basterebbe invece seguire qualche piccolo accorgimento: masticare qualche foglia di prezzemolo o, in alternativa, spruzzare verso il cavo orale uno spray di olio di semi di prezzemolo.

 

Cipolle, alleate di

Sistema cardiovascolare, reni, polmoni, fegato, colon, retto, pelle.


Proprietà delle cipolle

Le cipolle contengono: enzimi che stimolano la digestione e il metabolismo; oligoelementi (zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo); vitamine (A, complesso B, C, E); flavonoidi dall'azione diuretica; glucochinina, un ormone vegetale dall'azione antidiabetica. Si tratta di un alimento che agisce sull'organismo in modo veramente positivo, con svariati effetti: antibiotico, espettorante, diuretico e depurativo, tonificante dell'apparato digerente, ipoglicemizzante. Le cipolle normalizzano poi la flora intestinale e rallentano i processi putrefattivi che liberano sostanze tossiche legate al cancro del colon e del retto; hanno anche proprietà afrodisiache attribuite alla rivitalizzazione generale che producono. Lo sciroppo di cipolla con un po' di miele è un rimedio ideale per alcune affezioni respiratorie; i gargarismi con brodo di cipolla decongestionano invece la faringe e sono molto utili in caso di tonsillite. In uso esterno, la cipolla stimola la crescita dei capelli, ammorbidisce e rende più bella la pelle, purifica la cute impura.

 

LEGGI ANCHE LA VERDURA DELL'ESTATE

 

Sapevate che

- Tagliare le cipolle spesso è un dramma: mentre il coltello affonda, scendono fiumi di lacrime. Perché? Nella cipolla sono presenti i solfuri organici, molecole che contengono uno o più atomi di zolfo. Quando si taglia la cipolla questi solfuri si combinano con un'altra sostanza presente in strati diversi, "l'enzima allinasi", che degrada aminoacidi volatili e inodori. A loro volta, tali aminoacidi, reagendo con l'acqua che ricopre la cornea, si trasformano in acidi, soprattutto solforico e solforoso. Trattandosi di sostanze corrosive, l'occhio cerca di liberarsene attraverso l'attivazione delle ghiandole lacrimali. Un modo per ovviare esiste: bagnate la lama del coltello, l'acqua scioglierà i vapori nocivi.

- Nel 1864, durante la guerra civile americana, il generale Ulysses S. Grant, a fronte di un attacco di dissenteria che decimò i suoi uomini, mandò un telegramma al Ministero della Guerra: “Non muoverò il mio esercito senza cipolle!”. Dopo un giorno furono spediti tre vagoni di cipolle per aiutare i soldati a difendersi anche da ipertensione, cardiopatie, asma.

 

Una ricetta nella manica

Facciamo un salto in piena Liguria per scoprire le cipolle ripiene alla genovese.

Vi servono 6 cipolle, una fettina di carne di vitello, 3 uova, circa 50 gr di formaggio grana, uno spicchio d’aglio, maggiorana, mollica di pane fresco, 50 gr di prosciutto crudo, olio d’oliva, latte, una noce di burro, un pizzico di sale.

Pulite le cipolle, fatele cuocere per 10 minuti in acqua salata, tagliatele a metà e svuotatele. Lasciatele a raffreddare su un canovaccio pulito. La polpa delle cipolle va spremuta e messa in una terrina. Si passa poi al ripieno. Bagnate la mollica del pane nel latte; a parte fate rosolare la carne con il burro e poi tritatela assieme al prosciutto. A questo punto unite tutti gli ingredienti nella terrina dove precedentemente avevate spremuto la polpa delle cipolle. Salate quanto basta. L'ultima fase richiede di riempire le cipolle con il ripieno e metterle in un tegame unto di olio nel forno. Prima di infornare cospargetele di pane grattugiato. Tenete la temperatura del forno intorno ai 200°. I ripieni saranno pronti quando il pane grattugiato formerà una crosticina dorata. Il piatto va servito quando è a temperatura ambiente.

 

LEGGI ANCHE
Le cipolle tra gli alimenti che contrastano l'accumulo di minerali tossici: scopri gli altri

 

CONTENUTI SU VERDURE PAGINA SUCCESSIVA