Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FRUTTA

Castagne: proprietà, valori nutrizionali, calorie

Le castagne (Castanea sativa) sono frutti ricchi di fibre, minerali e acido folico, utili durante la gravidanza e in caso di anemia e stanchezza. Scopriamole meglio.

>  1. Descrizione delle castagne

>  2. Proprietà e benefici delle castagne

>  3. Calorie e valori nutrizionali delle castagne

>  4. Alleate di

>  5. Curiosità sulle castagne

>  6. Una ricetta nella manica

Castagne

 

Descrizione delle castagne

La castagne sono il frutto dell'albero selvatico Castanea sativa. Hanno forma, dimensione, sapore molto variabili anche se prodotte dallo stesso albero e quindi tutta la gestione del prodotto risulta più complessa.

Per marroni, invece, si intendono i prodotti dall'albero coltivato, che hanno caratteristiche più standardizzate, son più pregiati, buoni, costosi.

Pol Henry negli anni '50 introdusse nell'ambiente scientifico lo studio sistematico dei gemmoderivati. Oggetto della sua ricerca fu anche il gemmoterapico Castanea vesca (la gemma del castagno).

Lo studioso sottolineò più volte i benefici delle castagne per la cura dell'insufficienza venosa e della cellulite e come drenante generale a livello venoso-linfatico. 

 

Proprietà e benefici delle castagne

Sazianti, ricche in fibre e minerali, utile in caso di anemia, stanchezza psicofisica, grazie al loro elevato apporto calorico (circa 287 calorie in 100 grammi), e ancora in gravidanza, in virtù del loro apporto di acido folico che previene malformazioni fetali.

La ricchezza in carboidrati complessi le rende simili per valore nutritivo ai cereali: sono una valida alternativa in caso di intolleranza e coprono completamente la parte glucidica del pasto.

Le castagne riducono il colesterolo, riequilibrano la flora batterica. Tra le vitamine contenute nelle castagne troviamo: vitamina A, B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5, B6, B9 (acido folico), B12, C e D. Tra gli aminoacidi presenti nelle castagne citiamo l'acido aspartico, l'acido glutammico, arginina, serina e treonina. 

Le castagne contengono inoltre potassio (antisettico, rinforza muscoli e ghiandole),fosforo (calcificante, collabora alla formazione della cellula nervosa), zolfo (antisettico, disinfettante, contribuisce all'ossificazione), sodio (utile alla digestione e all'assimilazione), magnesio (coadiuva alla formazione dello scheletro e agisce come rigeneratore dei nervi),calcio (ossa, sangue, nervi), cloro (ossa, denti e tendini). 

 

Calorie e valori nutrizionali delle castagne

100 g di castagne arrosto contengono 193 kcal / 808 kj.

Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto, abbiamo:

  • Acqua 42,4 g
  • Carboidrati 41,8 g
  • Zuccheri 10,7 g
  • Proteine 3,7 g
  • Grassi 2,4 g
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 8,3 g

 

Castagne, alleate di 

Intestino, sistema nervoso, muscoli, ossa, circolazione sanguigna.

 

Le proprietà, i benefici e l'uso della farina di castagne

Farina di castagne

 

Curiosità sulle castagne

  • Il castagno viene definito "l'albero del pane" poiché ha rappresentato un'importante fonte di approvvigionamento alimentare per intere generazioni, particolarmente nei periodi di difficoltà. 
  • In Umbria, nella città di Spoleto, la Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano in collaborazione con la Facoltà di Agraria dell'Università di Perugia, ha organizzato il I Congresso Internazionale sul castagno e istituito il Consorzio dei Produttori della Castagna Umbra (Co.P.Ca.U.). 

 

Una ricetta nella manica 

Una ricetta toscana tipica a base dei tipici "gioielli" autunnali: il castagnaccio.

Ingredienti:

  • 300 g di farina di castagne,
  • 30 g di zucchero,
  • 2 cucchiai di pinoli, 
  • 2 cucchiai di uvetta, 
  • 5 noci, 
  • 3 cucchiai di olio d'oliva,
  • un pizzico di sale, 
  • 1 rametto di rosmarino. 

Procedimento: immergete l’uvetta in acqua tiepida per farla ammorbidire. Nel frattempo setacciate la farina e lavoratela con 1 litro d’acqua, lo zucchero e un pizzico di sale, in modo da ottenere un impasto denso e omogeneo. Ungete uno stampo e versateci l’impasto distribuendolo uniformemente. Cospargete la superficie con i pinoli, gli aghi di rosmarino, i gherigli di noce tritati e l’uvetta strizzata. Cuocete in foro già molto caldo a 200 gradi per circa 1 ora. Servite con della ricotta se vi piace.  

 

Scopri anche le proprietà, l'uso e i benefici dei marroni

 

Altri articoli sulle castagne:
>  Le castagne: frutti generosi

>  Castagne come non mai: 3 ricette per l'inverno

>  Le castagne tra la frutta di novembre

Frutta top di ottobre: come mangiare le castagne

 

 

Immagine | Icinganddicing.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy