Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ORTAGGI

Carciofi: proprietà, valori nutrizionali, calorie

I carciofi sono ortaggi utili per il fegato, che aiutano ad eliminare le tossine e favoriscono la diuresi. Le proprietà, i valori nutrizionali e le calorie.

 

I carciofi (Cynaria scolymus) erano molto noti già presso i Greci, che li chiamavano kinara, e i Romani, che invece li chiamavano cynara. Il nome attuale dei carciofi deriva invece dall'arabo al kharshuf e questi sono protettori del fegato, aiutano a eliminare le tossine e favoriscono la diuresi. Scopriamoli meglio. 

>  1. Proprietà e benefici dei carciofi

>  2. Calorie e valori nutrizionali dei carciofi

>  3. Alleati di

>  4. Curiosità sui carciofi

>  5.  Una ricetta nella manica

Carciofi

 

Proprietà e benefici dei carciofi

I carciofi sono una fonte preziosa di potassio e sali di ferro. Contengono un principio attivo, la cinarina, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare. Di solito se ne mangiano il fiore e le brattee, dopo aver eliminato quelle esterne, più dure. 

Protettori indiscussi del fegato, i carciofi provocano un aumento del flusso biliare e sono molto indicati nella dieta dei diabetici. L'infuso preparato con le foglie di carciofo, cui possono essere associate altre erbe, è davvero miracoloso dal punto di vista di stimolazione della diuresi ed eliminazione delle tossine: il sapore è molto amaro, ma il beneficio è assicurato. I carciofi sono anche tra gli alimenti con il più alto contenuto di fibre, utili quindi per la regolarità intestinale.

Il carciofo è un alimento che ha effetto positivo anche sul sistema cardiocircolatorio, in quanto si tratta di un alimento ipocolesterolemizzante. Prima di acquistarlo verificate che sia sodo e senza macchie. Per riconoscerne la freschezza, afferratelo con indice e pollice, premendo: se i carciofi oppongono resistenza e non si appiattiscono, la freschezza è garantita.

 

Calorie e valori nutrizionali dei carciofi

100 g di carciofi contengono 22 kcal / 92 kj.

Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto abbiamo:

  • Acqua 91,3 g
  • Carboidrati 2,5 g
  • Zuccheri 1,9 g
  • Proteine 2,7 g
  • Grassi 0,2 g
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 5,5 g
  • Sodio 133 mg
  • Potassio 376 mg
  • Ferro 1 mg
  • Calcio 86 mg
  • Fosforo 67 mg
  • Magnesio45 mg
  • Zinco 0,95 mg
  • Rame 0,24 mg
  • Vitamina B1 0,06 mg
  • Vitamina B2 0,10 mg
  • Vitamina B 3 0,50 mg
  • Vitamina A r18 µg
  • Vitamina C 12 mg

 

Carciofi, alleati di

Fegato, sistema cardiocircolatorio

 

I carciofi tra le erbe amare per depurare il fegato

Come depurare il fegato

 

Curiosità sui carciofi

  • Orazio si era ispirato la al nome del fiore del carciofo per decidere il soprannome di una sua giovane amante. Ciò si deve forse all'aspetto “polposo e saporito” della fanciulla, o anche  al caratterino, viste le spine. Una terza opzione potrebbe collegarsi al fatto che i greci e i romani attribuivano alla pianta chiamata Cynara.
  • Castore Durante, detto anche Castor Durante da Gualdo, medico, botanico e poeta italiano del Rinascimento scriveva: "A conoscere se una dona è gravida se le dia a bevere quattro once del succo di queste foglie, e se lo vomiterà è gravida. Al che si fa ancora la prova tenendo l'orina della donna per tre dì in vetro, poi si cola con una pezza di lino bianca, nella quale rimarranno (s'è la donna gravida) certi animaletti, che rossi denotano il maschio e i bianchi la femmina".  Il carciofo dunque veniva considerato utile anche per stabilire lo stato di gravidanza e il sesso del nascituro.

 

Scopri anche le proprietà e l'utilizzo della tintura madre di carciofi

 

Una ricetta con i carciofi

Sana, calda e piena di benefici per l'organismo: la zuppa di riso e carciofi.

Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 4 carciofi, 
  • 200 gr di riso, 
  • mezza cipolla, 
  • 2 tuorli,
  • 30 gr di burro,
  • parmigiano grattugiato,
  • 1 litro e mezzo di brodo,
  • crostini di pane fritto al burro o abbrustolito, 
  • 1 limone.

Preparazione

Iniziate a pulire i carciofi togliendo le foglie dure, spuntateli e tagliateli a spicchi piccoli. Metteteli mano a mano in un recipiente con acqua fredda in cui avrete spremuto un po' di limone per evitare che si ossidino. Fate rosolare in una pentola capiente, la cipolla che avrete tritato finemente con il burro e, quando sarà imbiondita, aggiungetevi i carciofi che avrete scolato dall'acqua.

Fateli insaporire nel condimento e poi versate nella pentola il brodo, lasciando bollire per una decina di minuti, prima di unire anche il riso. In una zuppiera lavorate i tuorli delle uova con una bella manciata di parmigiano grattugiato. A fine cottura, versate nella zuppiera il riso con tutto il suo condimento, e date una mescolata. Servite con i crostini tagliati a cubetti, fritti nel burro o anche semplicemente abbrustoliti.

 

I carciofi tra gli integratori naturali alimentari per la pelle

 

Altri articoli sui carciofi:

I carciofi tra i rimedi per depurare il fegato

Le ricette coi carciofi

La tisana al carciofo tra le tisane depurative

La tisana al carciofo

Il carciofo tra le tisane per il cuore

>  Cynaroterapia, cos'è e a cosa serve

Carciofi, come cucinarli

Ricette macrobiotiche con i carciofi

>  Gli usi della tintura madre di carciofo

Succo di carciofo: benefici e come si fa

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy