Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

GASTRITE? SUCCO DI CAVOLO E MALVA, UN VERO TOCCASANA

La gastrite è un disturbo acuto o cronico caratterizzato dall'infiammazione delle pareti dello stomaco, accompagnata da dolore gastrico, nausea, crampi e meteorismo. Ecco come prevenirla

Nello stomaco coesistono l'acido cloridrico, fondamentale per il processo digestivo e la mucosa gastrica. In condizioni normali l'acido svolge la sua funzione fisiologica senza aggredire la mucosa, in alcuni casi, presenza di farmaci, cibi, alcool, familiarità può capitare che la secrezione acida aumenti in maniera tale da non poter più essere bilanciata danneggiando in tal modo la parete gastrica.


Compare il classico dolore, di varia entità, che insorge tipicamente dopo il pasto e durante la notte. Inizialmente il fenomeno può essere occasionale, quando il danno aumenta la patologia può diventare cronica ed evolvere in situazioni più gravi un esempio sono: dispepsie da reflusso, gastrite, ulcera gastrica, digestione difficile, bruciori di stomaco, dolori addominali, borborigmi, flatulenza, eruttazioni, alitosi, bocca amara. Anche una mancata educazione alimentare, il cambiamento di clima, la sedentarietà, le infezioni, il fumo ed i ritmi frenetici del lavoro possono essere concause che potenziano la gastrite.


Per prevenire la gastrite
su base funzionale esistono alcuni accorgimenti che si basano, sostanzialmente, sulla correzione delle abitudini alimentari:

•    Non mescolare proteine con i carboidrati.
•    Evitare l'eccesso di caffè e vino.
•    Non fumare e non bere alcolici.
•    Masticare lentamente.
•    Consumare frutta lontano dai pasti, perché può creare gonfiore.
•    Evitare i cibi fritti.
•    Pranzare e cenare sempre alla stessa ora.


Ad un corretto stile di vita, possono essere associati  dei rimedi naturali che attenuano i bruciori di stomaco come il centrifugato di cavolo e la Malva. Questi due vegetali disinfiammano la mucosa gastrica e neutralizzano il bruciore.

Centrifugato di malva e cavolo

Per un mese bere ogni mattina un centrifugato preparato con 4 foglie di cavolo verza e una mela: cicatrizza le lesioni gastriche, toglie l’acidità e anche un effetto anti ulcera.
Per risanare le mucose infiammate possiamo aiutarci con la malva. Quest’ultima può essere assunta sotto forma di tisana, da bere tiepida o come tintura madre: 20 gocce 2-3 volte al giorno.

 

Per approfondire:
>  L'alimentazione per la gastrite 
>  Tutti i rimedi omeopatici contro la gastrite

>  Proprietà, valori nutrizionali e calorie dei cavoli

 


Grassitelli Valentina

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: