Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FITOTERAPIA E DISTURBI

Come curare l'ansia con la fitoterapia

L'ansia è uno stato psichico di un individuo, prevalentemente cosciente, caratterizzato da una sensazione di paura, più o meno intensa e duratura, che può essere connessa o meno a uno stimolo specifico immediatamente individuabile, interno o esterno. Vediamo i vari rimedi fitoterapici per curarla.

>  Erbe e piante officinali

>  I sali minerali

>  Gli oli essenziali

>  I fiori di Bach

Ansia, rimedi fitoterapici


Per la cura dell'ansia in fitoterapia si utilizzano erbe e piante officinali, oli essenziali e sali minerali, che aiutano a contrastare questo stato d’animo alterato seguendo un approccio olistico.

La visione olistica pone il paziente di fronte a tutti quegli aspetti della propria vita, che possono in qualche modo essere la causa della sua cattiva condizione fisica o emotiva e lo sprona ad operare cambiamenti; sul piano pratico e materiale (alimentazione, lavoro, attività fisica, ritmi sonno/veglia, ecc.); e su quello più interiore e umano (meditazione, yoga, arte, lettura, spiritualità, rapporti sociali, ecc.).

Quindi, la fitoterapia tratta l'emozione dell'ansia intervenendo chimicamente sul piano fisiologico, attraverso i principi attivi di piante o sostanze naturali; e trattando con rimedi vibrazionali, mediante l'impiego dei fiori di bach, l’aspetto energetico ed emotivo dell’essere umano.

 

Erbe e piante officinali per l'ansia

  • Passiflora: svolge un'azione sedativa del sistema nervoso centrale con effetti tranquillanti e ansiolitici. Il tipo di attività esercitata da questa pianta è simile ai calmanti di sintesi, in quanto possiede recettori comuni alle benzodiozepine, ma senza produrre gli effetti narcotici collaterali, che questi farmaci possono dare. La griffonia invece contiene 5-idrossi-triptofano (5-HTP) che risulta essere il precursore della serotonina, il neurotrasmettitore responsabile di molte funzioni nell'organismo umano tra cui l'umore, il sonno e l'appetito. L'estratto secco dei semi di questa pianta innalzano il livelli di serotonina intervenendo beneficamente sull'ansia e stress.
  • Camomilla e melissa sono le piante calmanti impiegate per l'ansia, in quanto agiscono sul sistema muscolare, sedano stati ansiosi e tensione nervosa, attraverso il rilassamento della muscolatura. Risultano utili perciò per la loro attività spasmolitica nei disturbi gastrointestinali di origine neurovegetativa come colite spastica, intestino irritabile, gastrite e meteorismo.
  • Tiglio e biancospino: svolgono un'azione ipotensiva e quindi sono maggiormente indicati a coloro che somatizzano l'ansia sviluppando tachicardia, palpitazioni, aritmie e pressione alta. Anche nelle forme dei gemmoderivati, rispettivamente crataegus oxyacantha e tilia tomentosa sono rimedi efficaci per tranquillizzare anche gli stati ansiosi di anziani e bambini.

 

Scopri anche i rimedi omeopatici per l'ansia

Rimedi omeopatici per l'ansia

 

I sali minerali per curare l'ansia

Il minerale utilizzato dalla fitoterapia per l'ansia è il magnesio, in quanto stimola la funzione nervosa, favorendone la trasmissione degli impulsi: al livello intracellulare, attiva l’esochinasi, enzima che converte il glucosio in glucosio-6-fosfato, primo gradino della glicolisi (processo attraverso il quale gli zuccheri vengono “bruciati” per produrre energia), necessaria per fornire energia a tutte le cellule; in particolare quelle nervose e muscolari che ne consumano una grande quantità.

Questo prezioso minerale tra le tante funzioni esercitate, stimola la produzione di serotonina, un’endorfina che agisce su recettori specifici del cervello, e che svolge azione analgesica, antidepressiva e stabilizzante del tono dell'umore.

Lo stress tende ad esaurire le riserve di magnesio perché l’organismo lo utilizza per la sua capacità calmante e anti-stress.

Infatti una sua carenza produce nervosismo, ansia, tic nervosi e insonnia. Anche in sindrome pre-mestruale e in menopausa, a causa degli squilibri ormonali, si sono riscontrati notevoli abbassamenti dei livelli di magnesio, con conseguente depressione, senso di inadeguatezza e irritabilità.

 

Gli oli essenziali

Anche l'aromaterapia cura gli stati d'ansia mediante l'uso di olii essenziali, estrazioni purissime delle parti volatili delle piante aromatiche

  • Olio essenziale di lavanda, nota di cuore, è l'essenza rilassante per antonomasia: se inalato, esercita un'azione riequilibratrice del sistema nervoso centrale, essendo contemporaneamente tonico e sedativo; calma l'ansia, l'agitazione, il nervosismo; allevia il mal di testa e i disturbi causati dallo stress; aiuta a prendere sonno in caso di insonnia.
  • Olio essenziale di neroli, nota di cuore, è indicato dopo fatiche mentali e tensioni psichiche, contro paura, disturbi d’ansia, depressione e calma i pensieri in momenti di confusione. Porta la pace nel cuore, l'allegria e l'ottimismo consolante. Nelle afflizioni ci aiuta ad alleviarne il peso. Ci rafforza in situazioni in cui non vediamo vie d'uscita. Esercita un'efficace azione calmante in caso di turbe emotive, nervosismo, insonnia, ipertensione, tachicardia, stress. Concilia il sonno ed è molto utile in caso di bambini sovraeccitati e che si addormentano con difficoltà.
  • Olio essenziale di limone, nota di testacalmante sulla psiche e sul sistema nervoso, se inalato aiuta in caso di disturbi d’ansia, nervosismo che provoca mal di testa o insonnia e mogliora la memoria. Previene blocchi del sistema nervoso simpatico, stimola funzioni del parasimpatico. Sostiene, infonde coraggio e determinazione. Quando si è costretti a subire oppressioni, persecuzioni e angherie di varia natura, aiuta a liberarsi da condizionamenti.

 

Scopri anche chi è e cosa fa il fitoterapeuta

 

Fiori di Bach in caso di ansia

I fiori di Bach per l’ansia agiscono su diversi fronti, rispetto allo stato emotivo alterato che causa il disturbo. La forza dei rimedi floreali sta proprio nell’arrivare al nocciolo del problema eliminandolo alla radice. Vediamo ora quali sono i fiori di Bach associati alle diverse forme d’ansia.

  • Agrimony è il rimedio per l’ansia provocata da un tormento interiore che nascondiamo agli altri, che prova chi maschera con una facciata d’allegria i problemi agli altri per evitare di mostrare loro il suo lato oscuro e tormentato. Nelle discussioni cerca sempre di evitare lo scontro e di essere accomodante, per paura di non essere accettato, amato e di rimanere soloIl fiore aiuta ad gestire i problemi senza nasconderli, donando serenità e ottimismo nel fronteggiarli.
  • Walnut è il rimedio per l’ansia provocata dal cambiamento o dalla pressione che il mondo esercita su di noi. Divorzio, separazione, trasloco, cambio di lavoro ecc.sono tutte situazioni che possono essere sostenute dall'assunzione del fiore di Bach, che aiuta nei momenti, in cui spezzare vecchi legami, associazioni, e stili di vita può far sorgere ansia, instabilità, confusione e incertezza verso le decisioni prese. Walnut dona costanza; decisione e determinazione; apertura mentale verso i cambiamenti; capacità di modificare abitudini, senza rimpianti.
  • White Chestnut è il rimedio per l’ansia provocata da pensieri circolari, di cui non troviamo soluzione. Ne soffre chi per un periodo si trova a subire i propri pensieri, senza riuscire a canalizzarli. Rimugina senza tregua, ossessivamente, i traumi passati per cercare soluzioni, ma si ritrova a rivivere soltanto le esperienze negative. Possono soffrire di tic nervosi mal di testa di origine tensiva e insonnia. Il fiore aiuta a tenere a bada i pensieri ossessivi e a frenare il continuo lavorio della mente, favorendo il rilassamento e la pace.
  • Aspen è il rimedio per l’ansia provocata da paure indefinite. Questo fiore aiuta coloro che sono sempre inquieti e in apprensione, che temono pericoli vaghi (l’ignoto, il buio) e provano un terrore senza spiegazione. Si trovano a vivere nell’attesa di un’imminente catastrofe, di una rovina incombente, sotto un senso di minaccia costante, di presagi funesti e immotivatiNonostante la sensibilità estrema (spesso sono medium o sensitivi) che gli permette di recepire informazioni profonde sul mondo circostante, l'individuo in trattamento guarderà con coraggio verso l’ignoto, si dissolveranno le ombre dell’immaginazione, e si supereranno l’angoscia e le paure.
  • Elm è il rimedio per l’ansia provocata da eccessive responsabilità. Ne soffre chi non si tira mai indietro o, di fronte a un’emergenza, non si lascia spaventare dalla fatica, ma finisce col chiedere troppo a se stesso, andando incontro a un sovraccarico che conduce al crollo.  Il fiore ridurrà l’ansia insegnando alla persona a essere indulgente verso se stessa, l’aiuterà a gestire lo stress e ricaricarla energeticamente.
  • Impatiens è il rimedio per l’ansia da anticipazione. Convive con questo tipo di disturbo chi si spazientisce facilmente ai semafori, di fronte alle code, perché ha il terrore di stare perdendo il suo tempo e non dorme la notte, perché pensa a cosa deve fare il giorno dopo. Il fiore aiuta ad allentare la tensione spasmodica e insegna ad accettare il naturale fluire della vita e i suoi tempi
  • Scleranthus è il rimedio per l’ansia provocata dall’indecisione tra due possibilità. La persona che ne soffre oscilla da un estremo all’altro, e in preda all’ansia all’incertezza, è indeciso, insicuro, si altalena continuamente fra due opposti, due alternative o due possibilità. Il fiore aiuta a reimpostare la scala di valori e le priorità e in questo modo riuuscire a prendere una decisione
  • Red chestnut è il rimedio per l’ansia che deriva dalla paura che possa succedere qualcosa di brutto ai propri cariQuesto fiore è utile per chi considera la vita una minaccia e, dimenticando se stesso e i propri bisogni, teme e si preoccupa solo per la salute altrui, con perdita di  equilibrio e di serenità. Il fiore permette di controllare l’ansia, mentre l’iperprotettività diventa più razionale.

 

LEGGI ANCHE
Tutti gli integratori naturali per la cura dell'ansia

 

Altri articoli sull'ansia:

>  Scopri tutte le cure naturali per combattere l'ansia

L'ansia che invecchia

Sintomi dell’ansia, come riconoscerli e gestirli

Attacchi d'ansia, cosa fare?

Ansia generalizzata, cos'è e come si manifesta

Attacchi d'ansia, i rimedi di pronto intervento

4 alimenti anti ansia

Ansia nottura, cosa fare

>  Gli asana contro l'ansia

Gli ansiolitici naturali

 

In collaborazione con Erboristeria del Pigneto


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy