Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ALIMENTAZIONE CURATIVA

Alimenti ricchi di vitamina A

Gli alimenti ricchi di vitamina A, come carote, albicocche e pomodori, rinforzano il sistema immunitario, proteggono la pelle, la vista, le ossa, i capelli e i denti. Scopriamoli meglio.

>  Proprietà della vitamina A

>  Alimenti ricchi di vitamina A

>  Fabbisogno giornaliero

>  Una ricetta ricca di vitamina A

Alimenti ricchi di vitamina A

 

Proprietà della vitamina A

La vitamina A è un toccasana per l’organismo: migliora la salute generale di tutto il corpo, rinforza il sistema immunitario, contrastando l’insorgere di infezioni, protegge la pelle, contro acne, eczema e psoriasi, le ossa, i capelli e i denti.

La vitamina A è anche preposta al buon funzionamento della vista, che potrebbe offuscarsi in caso di carenza di vitamina A. La vitamina A apporta notevoli benefici anche agli uomini, in quanto aumenta la produzione di spermatozoi, ma anche nelle donne, poiché contrasta gli effetti negativi della sindrome premestruale.

Non rimane che segnalare quanto sia preziosa anche per ricevere nel modo corretto i raggi del sole e avere una bella abbronzatura dorata.

 

Principali alimenti ricchi di vitamina A

La vitamina A è una vitamina liposolubile che deriva da due fonti: i retinoidi e i carotenoidi. I retinoidi si trovano negli alimentii origine animale, come fegato (qualora si considerasse fonte alimentare), uova, latticini; mentre i carotenoidi, come il beta-carotene, si trovano in abbondanza negli alimenti vegetali, come le verdure scure o gialle, carote, zucca, pomodoro.

Anche l’aglio ne è ricco, così come il prezzemolo, la lattuga, il crescione, il tarassaco, gli spinaci e l’indivia. Tra le verdure che hanno discrete quantità di vitamina A troviamo anche il sedano, i broccoli, i cavolini di Bruxelles e il cavolo. La frutta colorata ha molta vitamina A: melone, pesche, albicocche, mango, papaia, ciliege e anguria. Ricche di vitamina A sono anche la pappa reale e il polline, il germe di grano, la spirulina, i fagioli corallo, l’olio di fegato di merluzzo e l’olio di soja.

 

La vitamina A deriva dai carotenoidi: cosa sono e dove si trovano

Carotenoidi e alimenti

 

Albicocche disidratate o secche

Il loro forte potere antiossidante è dovuto proprio alla presenza di vitamina A, che contribuisce ad arginare gli effetti dei radicali liberi. Ricche di fibre, le albicocche sono utili per dimagrire e tenere sotto controllo l’iperglicemia; quelle disidratate possono contenere fino a 1400mcg di vitamina A per 100 grammi di prodotto. Il segreto di longevità del popolo degli Hunza pare essere proprio questo alimento.

Carote
Ne contengono circa 1148 mcg per 100 grammi. In media 200-300 grammi di carote apportano una quantità di beta-carotene pari a circa 5-10 volte il fabbisogno giornaliero raccomandato (20-25 mg a fronte di un fabbisogno stimato in 2-4 mg/die). Oltre alla A, le carote sono ricche di vitamina B e vitamina C. Non bisogna dimenticare che sono anche una vera e propria miniera di minerali: ferro, caclio, magnesio, rame, zinco. Ancora più nutrienti se consumate crude, le carote possono essere un prelibato contorno ma anche accompagnarsi in primi piatti, salse, antipasti. Da provare l'alioli vegan con le carote come aperitivo, si veda a seguire la ricetta.

Rucola
Essendo ricca di vitamina A la rucola è grande alleata di stomaco, intestino, sistema immunitario, ossa. Rappresenta una fonte incredibile di calcio, potassio, fosforo, zinco e magnesio. Contiene molto ferro e, oltre alla vitamina A, anche la vitamina C che in sinergia si aiutano per l'assorbimento; tra le altre vitamine, anche la E, J, gruppo B, F e K, utili per rinforzare le funzioni del fegato. Di vitamina ha ne ha circa 740mcg per 100grammi.

Tarassaco
Le principali sostanze delle foglie di tarassaco sono sesquiterpeni lattoni, triterpeni, cumarini, carotenoidi, vitamine (A, B, C e D) e minerali (in particolar modo il potassio), tutte sostanze nobili, ma anche le radici di questo prezioso alimento sono altrettanto ricche. Il tarassaco viene consigliato in caso di acne, infiammazioni o infezioni, problemi al fegato, emorroidi, ipertensione e altro. Buona abitudine è raccogliere le foglie più fresche appena spuntano e usarle insieme alle erbette e agli spinaci per un mix salutare davvero portentoso. Il tarassaco contiene quasi 1000mcg di  vitamina A per 100 grammi di prodotto.

Pomodori
Il pomodoro è ricco di minerali (potassio, fosforo, calcio, ferro, zinco, selenio e altri), acqua e vitamine (C, A, B). Le proteine e i grassi sono pochissimi, per questo, oltre ad essere un alimento amico di pelle, capelli, denti e unghie, è anche un valido complemento nelle diete ipocaloriche. Un alimento che è ottimo sia consumato crudo che cotto, grazie al betacarotene, che gli conferisce il caratteristico colore, si rivela un cibo particolarmente utile nel ricambio e nell'ossigenazione delle cellule, oltrechè altamente idratante. Di vitamina A, un pomodoro ben maturo, ne contiene 800mcg per 100 grammi

 

Scopri anche le cause, i sintomi e i rimedi per la carenza di vitamina A

 

Fabbisogno giornaliero di vitamina A

La dose mediamente raccomandata di vitamina A è di circa 400mg al giorno. Questo livello è poi legato al reale fabbisogno di ognuno, può abbassarsi anche a 200mg; la vitamina A deve essere somministrata con attenzione a bambini e persone anziane.

I neonati non devono superare i 350mg al giorno, i bambini fino a 6 anni 400mg, che salgono a 500mg dagli 11 ai 14anni, dose generalmente consigliata anche per le bambine, ragazze e le donne adulte. Nei maschi adulti può arrivare anche fino a 700mg, così come nelle gestanti. Nelle nutrici tocca i 950mg al giorno.

 

Si può assumere troppa vitamina A?

 

Ricetta ricca di vitamina A

Antipasto di salsa alioli veg con carote

Una semplice, veloce e fresca ricetta per usare le carote in modo alternativo nell'abituale antipasto o pinzimonio è sostituire olio e sale con una leggera e gustosa maionese vegana dal sapore leggermente agliato, come l'alioli spagnolo appunto.

Basta preparare la salsa mettendo in una bacinella 100ml di latte di soia e azionando il mini pimer aggiungendo gradatamente a filo circa 100/150 grammi di olio di mais o girasole; quando la salsa prende consistenza aggiungere sale, pepe e mezzo cucchiaino di senape.

Travasare il tutto in una ciotola, in cui avrete aggiunto una fesa d'aglio schiacciata che servirà per insaporire, lasciate in frigo un'oretta dopodichè eliminate l'aglio e inzuppateci infiniti bastoncini di carote fresche!

 

LEGGI ANCHE
Quali sono e quando si usano gli integratori di vitamina A

 

Altri articoli sulla vitamina A:
>  I 5 alimenti che ricchi di vitamina A

L'olio di fegato di merluzzo ricco di vitamina A: prezzo e dove si compra


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy