Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

VITAMINE

Vitamina K negli alimenti

La vitamina K è una vitamina utile per la coagulazione del sangue e per la salute delle ossa. Scopriamo come assumerla attraverso l'alimentazione. 

>  1. Proprietà e benefici della Vitamina K

>  2. La Vitamina K negli alimenti

>  3. Fabbisogno giornaliero di Vitamina K

>  4. I 10 alimenti più ricchi di Vitamina K

Vitamina K

 

 

Proprietà e benefici della vitamina K

La vitamina K comprende la vitamina K1, la vitamina K2 e la vitamina K3. A volte si preferisce fare riferimento alla vitamina K  come a una categoria di sostanze denominate naftochinone, che constano di due tipi fondamentali di vitamina K, il primo tipo, chiamato fillochinone, che deriva dalle piante, il secondo tipo, chiamato menachinone, che è costituito da batteri, i cianobatteri.

Comunque la si voglia identificare, la vitamina K aiuta l’organismo nel processo di normale coagulazione del sangue, protegge dalle fratture ossee e ne previene l’indebolimento, interviene contro la calcificazione delle arterie.

Studi recenti hanno dimostrato che la vitamina K può essere d’aiuto contro il cancro al fegato e alla prostata.

 

La vitamina K negli alimenti

Le verdure come lattuga, broccoli, spinaci, cavolfiori, cavolo, cavolini di Bruxelles, cime di rapa, fagiolini, asparagi, piselli e carote ne sono ricche.

Tra la frutta vi sono i pinoli, i kiwi e la frutta secca; latte e latticini, cereali in genere ne sono meno ricchi. Se lo si considera un alimento, è contenuta anche nel fegato animale.

I cibi che aiutano l'intestino nella produzione di vitamina K sono lo yogurt e il kefir, in quanto assicurano un buon ambiente alla flora batterica intestinale che la produce.

La fermentazione dei cibi può essere particolarmente utile per aumentare il loro contenuto di vitamina K, si consideri per esempio la fermentazione della soja e di alcuni formaggi.

Il formaggio Emmental svizzero e norvegese sono esempi di formaggi fermentati da batteri proprioni, che aumentano la produzione di vitamina K.

 

Che cos'è la vitamina K e dove si trova?

 

Fabbisogno giornaliero di Vitamina K

La vitamina K è si può facilmente assumere attraverso l’alimentazione, normalmente la dose giornaliera raccomandata per un individuo sano è pari a 70 microgrammi al giorno.

 

I 10 alimenti più ricchi di Vitamina K

 

Scopri anche i sintomi, le cause e i rimedi contro la carenza di vitamina K

 

Altri articoli sulla vitamina K

5 alimenti con vitamina K

 

Immagine | Articles.mercola.com

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy