Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ALIMENTAZIONE CURATIVA

Alimentazione per colite: quali cibi assumere e quali evitare

L'alimentazione contro la colite limita il consumo d’insaccati e formaggi in favore di alimenti ricchi di fibre. Scopriamola meglio. 

>  1. Che cos'è la colite

>  2. Alimentazione contro la colite

>  3. Sapevate che

Alimentazione contro la colite

 

 

Che cos'è la colite

Quando si parla di colite si ci si riferisce, in maniera generica, a un disturbo, spesso di tipo infiammatorio, che può interessare tutto il colon o solo una parte di esso.
Esistono tante forme di colite: coliti primarie e secondarie; coliti acute e croniche.  

La colite acuta può avere una causa infettiva, di tipo virale, batterico o parassitario, ma può originare anche dall’uso di farmaci (per esempio antibiotici o lassativi), da alcune terapie (per esempio radioterapia), così come da un fatto ischemico.

Le cause della colite cronica restano invece generalmente sconosciute; tuttavia questa  si manifesta soprattutto nel contesto di alcune malattie infiammatorie dell’intestino.

La forma più comune di colite, e dunque la più conosciuta, è la cosiddetta sindrome dell’intestino irritabile. Non si tratta di una malattia grave, ma di un disturbo che può essere particolarmente fastidioso e incidere molto negativamente sulla qualità della vita.

Quando parliamo di alimentazione per la colite, ci riferiamo principalmente alla dieta idonea a chi soffre di sindrome dell’intestino irritabile.

 

Puoi approfondire i sintomi, le cause e tutti i rimedi per la colite

Colite, sintomi, cause e rimedi

 

Alimentazione contro la colite

Chi soffre di colite, intesa come sindrome dell’intestino irritabile, tende ad avere sintomi piuttosto variabili, che comprendono dolori addominali, diarrea e stitichezza.

Spesso, stipsi e diarrea si alternano, creando un transito intestinale che non risulta mai regolare. Una corretta alimentazione aiuta a ridurre il disturbo.

L’alimentazione per la colite prevede il rispetto di alcune norme semplici, quanto importanti:

  • Evitare il consumo di piatti troppo elaborati
  • Limitare il consumo di alimenti di origine animale, in particolare quelli troppo ricchi di grassi, come insaccati, carni e formaggi grassi;
  • Assicurare all’intestino il giusto apporto di fibre;
  • Bere molta acqua, almeno due litri al giorno;
  • Ridurre, in maniera drastica, il caffé e gli alcolici.

L’alimentazione per la colite prevede, inoltre, che si consumino cinque pasti regolari al giorno (tre pasti principali più due spuntini), abolendo i fuoripasto e mangiando lentamente.

 

Sapevate che

Stress, ansia e altri fattori emotivi sono tra le principali cause scatenanti della colite, intesa come sindrome dell’intestino irritabile. Oltre all’alimentazione occorre dunque curare il generale benessere psico-fisico.

Un’altra causa abbastanza frequente di colite è l’intolleranza alimentare. Può dunque capitare di rendersi conto che la comparsa dei sintomi si associ prevalentemente al consumo di un determinato cibo.

In tal caso, è consigliabile provare ad eliminare dall’alimentazione il cibo o i cibi incriminati. Occorre, però, fare molta attenzione alle eccessive restrizioni alimentari. Se si sospetta che alla base della colite ci possa essere un’intolleranza è sempre consigliabile rivolgersi a uno specialista.

 

LEGGI ANCHE
I rimedi omeopatici contro la colite

 

Altri articoli sulla colite:

>  L'alimentazione contro la colite
>  Le combinazioni alimentari contro il colon irritato

3 ricette per riequilibrare il colon irritabile

>  Gli alimenti per la colite

Colite nervosa: cosa mangiare

Dieta per la colite: rimedi naturali senza farmaci

Prevenzione della colite: quali cibi evitare


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy