Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ALGHE

Alga wakame, quando e come usarla

L'alga wakame è la terza alga più consumata, dopo nori e kombu. Dalle proprietà ricostituenti e stimolanti, è utile per l'organismo indebolito. Scopriamola meglio. 

>  1. Descrizione dell'alga

>  2. Proprietà e uso dell'alga wakame

>  3. Benefici della wakame

>  4. Controindicazioni dell'alga wakame

Alga Wakame

 


Descrizione dell'alga

L’alga wakame (Undaria pinnatifida) è un alga marina bruna che cresce tra i fondali rocciosi di Giappone, Corea e Cina. Molto importante in oriente, rappresenta una fonte nutrizionale rilevante, soprattutto per il Giappone e il sudest asiatico.

Recentemente l’alga si è diffusa anche tra i mari di Nuova Zelanda, Australia e Francia; in quest’ultimo paese, l'alga è oggetto di colture lungo le coste Bretoni del Finistère, per uso alimentare e cosmetico.

 

Proprietà e uso dell'alga wakame

La walkame è un’alga ricca di proteine, amminoacidi essenziali, come il triptofano, che la rendono un alimento complementare alle tradizionali fonti di proteine vegetali, come legumi e cereali.

Proprio per questo motivo, in occidente è venduta e utilizzata sotto forma di ricostituente e integratore alimentare. Presenta anche buone quantità di vitamine del complesso B e minerali quali ferro, potassio e calcio.

In Giappone, invece, la wakame è consumata fresca appena scottata, venduta nei mercati con le verdure di terra appena colte. Qui è la terza alga in ordine di popolarità, dopo la nori e la kombu.

Quella commercializzata ed esportata viene prima essiccata; in occidente per il sapore leggero è una delle più gradite per chi non ha familiarità col sapore delle alghe.

 

Scopri anche come usare le alghe in cucina

Alghe in cucina

 

Benefici della wakame

La wakame entra in azione al suo meglio quando vi sono carenze vitaminiche e minerali nell’organismo, debolezza, fragilità di unghie e capelli, stanchezza e ridotta concentrazione. I benefici che apporta consentono di ridare tono e vigore all’organismo.

Inoltre la wakame contiene iodio e selenio, due minerali essenziali per l’equilibrio tiroideo, quindi per il corretto funzionamento del metabolismo corporeo e il consumo dei grassi.

Per la ricchezza di fibre solubili, l'alga wakame può favorire il dimagrimento anche grazie al suo effetto saziante e lassativo. Le sostanze fotochimiche che contiene possono inoltre  ridurre l’incidenza delle malattie croniche e rallentare il processo d’invecchiamento.

 

Controindicazioni dell'alga wakame

Si raccomanda di non eccedere le dosi consigliate, come per tutte le alghe, e di consultare il medico prima di assumere integratori a base di alga wakame, soprattutto per chi presenta patologie o disfunzioni della tiroide.

Si rivela una preziosa fonte di nutrienti solo se utilizzata alternando periodi di somministrazione e periodi di non utilizzo, non deve essere utilizzata durante la gravidanza.

 

Le alghe tra gli alimenti per combattere per allergie di stagione

Alga wakame e tiroide

 

Immagine | Wikimedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy