Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ALIMENTAZIONE BIOLOGICA

Agricoltura biologica

L'agricoltura biologica è una pratica che non prevede l'utilizzo di prodotti esterni dannosi per la salute e non adotta modalità agricole irrispettose degli animali e degli ecosistemi naturali. Scopriamola meglio.

>  Definizione di agricoltura biologica

>  La produzione vegetale

>  La produzione animale 

>  I vantaggi dell'agricoltura biologica

Agricoltura biologica

 

Definizione di agricoltura biologica

L'agricoltura biologica è un metodo di produzione che si rifà ad un regolamento disciplinato dall'Unione Europea e solo chi si attiene a tale insieme di norme e regole denominate Regolamento CE 834/07 può definire i propri prodotti “da agricoltura biologica”.

Pertanto, anche se nel linguaggio comune l'aggettivo “biologico” viene impropriamente associato al prodotto, in realtà esso va attribuito solamente al metodo agricolo seguito per la sua produzione. Per cui, per fare un esempio pratico, la dizione corretta sarebbe “verdure proveniente da agricoltura biologica” e non “verdura biologica”.

Il termine “biologico” deriva dal vocabolo greco “bios”, che significa “vita”, e si distingue dall'agricoltura definita convenzionale per la scelta consapevole di non utilizzare input esterni (prodotti quali fertilizzanti, insetticidi, diserbanti, anticrittogamici, pesticidi, farmaci, eccetera) di sintesi pericolose per la salute di persone e ambiente, né modalità agricole irrispettose dei diritti degli animali e dei cicli biologici degli ecosistemi naturali.

 

Produzione vegetale 

Quando si parla di agricoltura biologica ci sono dei parametri principali ai quali tutte le aziende devono attenersi:

  1. Scelta di specie resistenti alle caratteristiche del clima locale, con preferenza per le specie autoctone.
  2. Rotazione delle colture: è una tecnica agricola basata sul non coltivare la stessa specie di piante sullo stesso terreno consecutivamente per più stagioni al fine di prevenire l'insorgenza di parassiti e malattie legati alle singole specie, ed in più, tramite la rotazione delle colture, i principi nutritivi del terreno non vengono depauperati ma possono di stagione in stagione riformarsi, in quanto le differenti coltivazioni consumano ed apportano sostanze ed elementi differenti di volta in volta.
  3. Consociazione: consiste nel coltivare piante diverse affiancate l'una all'altra secondo combinazioni di specie favorevoli ad entrambe. Un esempio: cipolla e carota si aiutano reciprocamente respingendo ognuna i parassiti specifici dell'altra.
  4. Uso di siepi e alberi per creare passaggi e delimitazioni di confine in grado di ospitare predatori dei vari parassiti delle piante (ricci di macchia, uccellini, pipistrelli, rane eccetera) e di fungere da barriera fisica contro l'inquinamento atmosferico.
  5. Lotta biologica: introduzione di insetti utili a contrastare i vari parassiti dannosi delle coltivazioni biologiche.

 

L'agricoltura biologica è un modello di agricoltura sostenibile: scopri gli altri

Agricoltura sostenibile

 

Produzione animale da agricoltura biologica

Gli allevamenti si impegnano a rispettare i fabbisogni fisiologici e etologici (comportamento animale), preferendo le razze autoctone che meglio si adattano all'ambiente, specie alla stabulazione (stare negli ambienti aperti).

Il numero dei capi d'allevamento è relazionato alla superficie dei pascoli secondo dei rapporti che ne permettono una vita sana e completa, nella quale possono sviluppare tutti i sani comportamenti (il razzolare delle galline, la scelta spontanea delle erbe da ruminare per molti erbivori, lo sguazzare nel fango dei maiali, eccetera) in uno spazio vitale sufficiente.

Vengono inoltre concepiti e creati spazi per isolare i capi di bestiame che necessitano di cure, mentre nell'allevamento convenzionale si tende a distribuire a tappeto farmaci preventivi a tutti gli animali. Riguardo l'alimentazione del bestiame, i mangimi sono prodotti nell'azienda agricola stessa o importati da altre aziende agricole biologiche.

 

I vantaggi dell'agricoltura biologica

Esistono più tipologie di vantaggi che si possono trarre da un'agricoltura biologica. Da un lato ci sono tutti i vantaggi relativi all'ambiente, comprendendo in esso anche il benessere degli animali; dall'altro ci sono tutti i vantaggi diretti per la salute che derivano da una dieta basata sull'alimentazione biologica.

 

LEGGI ANCHE

La normativa dell'agricolutra biologica

 

Altri articoli sull'agricoltura biologica:
>  Come progettare un'orto biologico e biodinamico

Agricoltura biologica in Italia, crescita in controtendenza

Come organizzare la spesa biologica

>  I 3 buoni motivi per comprare prodotti di agricoltura biologica

Elogio dei negozi in cascina

Bhutan, primo paese biologico

 

Immagine | Wno.org

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy