Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

DISTURBI E RIMEDI NATURALI

Aerofagia: sintomi, cause, cure e rimedi

L'aerofagia è un fenomeno molto comune che può avere diverse cause, da una alimentazione scorretta alla stitichezza. Scopriamola meglio.

>  Che cos'è l'aerofagia

>   Cause

>   Cure per l'aerofagia

Aerofagia, rimedi naturali

 

Che cos'è l'aerofagia

Quando c'è aerofagia si tende ad ingoiare troppa aria. Si verifica il fenomeno dell'aerogastria.

Molto comune è l'aerofagia in gravidanza. Il motivo principale è che si hanno livelli molto più alti di progesterone, un ormone che rilassa i tessuti della muscolatura liscia in tutto il corpo, compreso il tratto gastrointestinale. Questo rilassamento rallenta la digestione, e può portare ad un aumento di gas, eruttazione e flatulenza, soprattutto dopo un pasto abbondante.

 

Cause

Tra le cause principali dell'aerofagia: 

  • Ingestione eccessiva di aria: la maggior parte dei gas sono immagazzinati inghiottendo l’aria, quando si mangia di fretta o in piedi o con nervosismo. In questi casi vengono emessi come eruttazione, anche se una piccola quantità può continuare a fare il suo percorso fino all'intestino, per essere rilasciato come flatulenza; ricordiamo però che la suscettibilità della mucosa intestinale deriva anche dallo stato di stress accumulato, essendo l'intestino il magazzino delle emozioni.
  • Alterazione flora batterica: altre volte l'aerofagia è prodotta dai batteri che cercano di digerire il cibo pesante, e dagli enzimi nello stomaco
  • Stitichezza: quando rimangono le feci nel colon, provocando i gas di fermentazione; 
  • Alimentazione scorretta: alcuni carboidrati sono i principali responsabili, mentre proteine e grassi producono poco gas. Tuttavia i grassi rallentano la digestione, contribuendo a un senso di gonfiore e gas.

 

LE CURE PER L'AEROFAGIA

 

Alimentazione in caso di aerofagia

In caso di aerofagia non episodica occorre rivedere la dieta e la salute e creare un rapporto funzionale della seconda sulla prima. Per prima cosa: si deve rivedere il rapporto con la masticazione. Poi si devono individuare i responsabili della formazione di gas, eccoli, i quattro "nemici":

  • Il lattosio, com'è noto, è lo zucchero contenuto naturalmente in latte e derivati; spesso si trova anche in alimenti trasformati come cereali, condimenti, pane a altri prodotti da forno. 
  • Il raffinosio è contenuto principalmente nei fagioli, ma anche alcune verdure ne contengono modiche quantità, per esempio cavoli e asparagi. 
  • Il fruttosio è lo zucchero contenuto naturalmente in molti tipi di frutta e ortaggi, per esempio carciofi, cipolle e pere. Anche il frumento contiene fruttosio. Questo zucchero viene inoltre spesso utilizzato come dolcificante.
  • Il sorbitolo si trova naturalmente in moltissimi tipi di frutta, tra cui mele e pesche ed è spesso usato come dolcificante. 

Introducete nella dieta riso, orzo e alimenti che non irritino la mucosa intestinale e che siano poco zuccherini.

 

Puoi approfondire l'alimentazione per combattere l'aerofagia

Riso nella dieta per aerofagia

 

Rimedi fitoterapici per l'aerofagia

Dopo i pasti, può essere utile assumere un infuso a base di issopo, preparato con 1 cucchiaio di foglie e fiori in 250 ml di acqua minerale naturale. Moltissime piante officinali per l'intestino sono delle vere alleate. Tra i rimedi naturali per l'aerofagia ricordiamo:

  • La malvaI fiori e in particolare le foglie della malva sono ricche di mucillagini, che conferiscono alla pianta proprietà emollienti eantinfiammatorie per tutti i tessuti molli del corpo.  Questi principi attivi agiscono rivestendo le mucose con uno strato vischioso che le proteggono da agenti irritanti. Per questa ragione è impiegata nella preparazione di tisane digestive e calmanti del tratto gastrointestinale. 
  • I semi di finocchio (foeniculum vulgare) sotto forma di estratto fluido, nella dose di 20 gocce diluite in poca acqua minerale naturale, due volte al giorno, lontano dei pasti, possono aiutare a tenere sotto controllo i sintomi, grazie all'azione positiva sulla peristalsi intestinale;
  • I semi di anice verde: l'effetto più conosciuto dell'anice è quello digestivo, apprezzato già dai Romani che lo utilizzavano alla fine dei banchetti più impegnativi. L'anice è inoltre carminativo e antispasmodico, per questo viene utilizzato per tisane digestive e antigonfiore;
  • Lo zenzero: viene usato come antinfiammatorio e digestivo ed è tra i più efficaci medicinaliantinausea e antivertigine. Con lo zenzero si possono trattare disturbi come il mal d'auto, il mal di mare, la nausea mattutina. Le sue proprietà antiemetiche sembrano risiedere in effetti locali sulle pareti dello stomaco e dell'intestino, per questo è utilizzato anche come protettivo della mucosa gastrica; 

 

Fiori di Bach  

Anche la floriterapia ci viene in aiuto nella terapia di depurazione e stimolazione dell'intestino.

Vine è il fiore di Bach indicato non solo in caso di aerofagia, ma anche eruttazioni, alitosi, aerocolia, meteorismo. Utile anche in caso di altri fattori che si uniscono allo stress, come insonnia.

 

Medicina tradizionale cinese

Secondo la Medicina tradizionale cinese questo disturbo è legato al Fuoco ed ha una valenza fisiologica quanto emotiva. L'agopuntura tratta questo tipo di disturbo intervenendo sulla regolazione degli scambi gassosi sia a livello del primo tratto dell'apparato digerente che direttamente a livello intestinale.

 

Omeopatia e aerofagia

La scelta del rimedio omeopatico più adatto nella cura del meteorismo si basa essenzialmente sulla regione dell'addome interessata, sulle caratteristiche dell'aerofagia stessa e sui fattori scatenanti. 

  • Carbo vegetabilis 5 CH 5 granuli, 3 volte al dì;
  • China 9 CH 5 granuli, 1-3 volte al dì;
  • Colocynthis 9 CH 5 granuli prima dei pasti principali.  

Consultatevi sempre con il vostro omeopata di fiducia.

 

Esercizi

Masticare con calma e assaporando tutto. Dovreste anche rivedere il modo in cui vi relazionate con voi stessi, e, di riflesso, con gli altri. Se siete troppo formali a discapito di ciò che davvero volete esprimere, se tendete a mantenere il controllo a ogni costo e se rimandate oltremodo ciò che vi attende e che dovete risolvere. 

 

LEGGI ANCHE

Pancia gonfia? Cura la tua dieta

 

Altri articoli sull'aerofagia:

> Aria nell'intestino, i rimedi

> Gonfiore di stomaco, cause e rimedi

> Pancia gonfia, i 5 rimedi più efficaci

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy