Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

NUTRACEUTICA

Acido ascorbico

A cura di Veronica Pacella, Nutrizionista

 

L’acido ascorbico, o ascorbato, è sinonimo della vitamina C, un termine utilizzato come descrittore generico per tutti i composti capaci di prevenire o curare lo scorbuto. La forma predominante della vitamina nei tessuti e nei cibi è l’ascorbato. L’acido deidro-ascorbico è un’altro composto con attività vitaminica, ma la sua concentrazione nei tessuti e nei cibi è molto bassa. Scopriamolo meglio.

>  A cosa serve l'acido ascorbico

>  Gli alimenti che lo contengono

>  Controindicazioni dell'acido ascorbico

 

Struttura 3D della molecola dell'acido ascorbico

Acido ascorbico

 

A cosa serve l’acido ascorbico

Svolge importanti funzioni ed in particolare aumenta le difese immunitarie e aiuta l'organismo a difendersi dagli attacchi virali. Interviene nel metabolismo del ferro e nei metabolismi ad esso collegati come la sintesi di tessuto connettivo, il metabolismo della tirosina (amminoacido precursore di diversi ormoni) e sintesi della carnitina (altro nutraceutico)

Partecipa inoltre, con il metabolismo del rame, alla sintesi di catecolamine (adrenalina e noradrenalina, gli ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali) e di ormoni peptidici (ossitocina, vasopressina, colecistochinina). Prende parte alla cicatrizzazione delle ferite, è coadiuvante contro le anemie ed è importante per la crescita poiché rafforza ossa e denti.

Una carenza marginale di vitamina C è associata a funzioni biochimiche ridotte senza che compaiano ancora segni clinici, solo nello stato di deficienza clinica infatti si possono manifestare i classici sintomi dello scorbuto.

I livelli di assunzione giornalieri raccomandati sono 60mg/80mg. 

 

Dove si trova l’acido ascorbico

L’acido ascorbico si trova in agrumi, kiwi, pomodori, peperoni, cavoli, vegetali verdi e più in generale nella frutta e nella verdura fresca. Le concentrazioni possono variare in relazione alla varietà, alla maturazione, ai tempi e ai modi di stoccaggio dopo la raccolta. Quando i cibi vengono conservati o cotti c’è una rapida ossidazione dell’ascorbato, per conservare la vitamina è preferibile la cottura al vapore.  

 

Puoi approfondire tutti gli alimenti che contengono la vitamina C

Alimenti che contengono vitamina c

 

Controindicazioni

In cado di somministrazione di dosi eccessive di vitamina C  c'è la possibilità di formazione dei calcoli di ossalato nelle vie urinarie, l’eccessivo assorbimento di ferro da parte di alcuni soggetti e un’interazione negativa con l’assorbimento della vitamina B₁₂.

 

LEGGI ANCHE

Le proprietà e l'uso del karkadè, ricco di acido ascorbico

 

Altri articoli sull'acido ascorbico:
>  Dove si trova la vitamina C

 

Immagine | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy