Logo

Aceto, proprietà e benefici

Aceto: nome di battesimo

Aceto deriva dal termine latino acētum, la cui radice etimologica è ak- che sta per "essere pungente", del verbo acēre, "inacidire”.

 

Aceto: dicono di lui

Secondo la legislazione italiana, l'aceto si divide in cinque categorie:
• Aceto comune: prodotto con vino non pregiato, mediante fermentazione rapida, chiarificato e filtrato;
• Aceto di qualità: prodotto con vino pregiato, mediante fermentazione lenta e successivo invecchiamento in botti di legno;
• Aceto aromatizzato: prodotto con aceto di qualità a cui vengono aggiunte erbe aromatiche;
Aceto decolorato: aceto comune decolorato, destinato all'industria alimentare per la conservazione degli ortaggi sottaceto;
• Aceto speciale: identifica diversi tipi speciali di aceto, fra cui quello balsamico di Modena.

 

Aceto, alleato di

Capelli, pelle, ossa, linea.

 

Proprietà dell’aceto

Condire le pietanze con aceto è un ottimo modo per ridurre in modo consistente la glicemia, ovvero la concentrazione di glucosio nel sangue. L’acido acetico, inoltre, ha la capacità di sopprimere l’accumulo di grassi nel corpo. Che sia di mele, di vino, di cocco, di riso, bianco o balsamico, l’aceto è indicato per una vasta gamma di trattamenti estetici, in quanto ha un effetto esfoliante sulla pelle ed è adatto per maschere e impacchi ad effetto tonificante e rigenerante. Sulla pelle infatti l’aceto ha un effetto astringente, esercita cioè un’azione levigante, in quanto incentiva la chiusura dei pori. L'aceto di mele, integratore alimentare ricco di sali minerali e enzimi, attenua la fermentazione intestinale, previene le infiammazioni articolari e l'osteoporosi.

 

LEGGI ANCHE IGIENE IN CUCINA ED ECOLOGIA GRAZIE ALL'ACETO

 

Sapevate che?

- In epoca romana era molto diffusa tra i legionari una bevanda chiamata posca, un miscuglio economico e molto dissetante a base di acqua e aceto.

- Ippocrate – medico della Grecia antica considerato il padre della medicina occidentale – usava l’aceto per curare le ferite e le ulcerazioni, e per il trattamento del dolore.

 

Una ricetta nella manica

L'aceto come il succo di limone è quasi totalmente scevro di calorie: per questo può essere usato per fare della vinaigrette con l’aggiunta di un po' di pepe ed erbe aromatiche (timo, salvia, origano, rosmarino, dragoncello), e diventare così un ancor più prelibato condimento di verdure alla griglia e insalate.

Se invece preferite misurarvi con una ricetta di bellezza, bastano tre cucchiai di aceto di mele per mezzo bicchiere di infuso di tè verde e mezzo bicchiere di infuso di zenzero, radice con proprietà antinfiammatorie, per ottenere un ottimo tonico per capelli. Dopo il lavaggio, versatelo sui capelli ancora bagnati e non risciacquate.

CONTENUTI SU ACETO PAGINA SUCCESSIVA