Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LABIRINTITE: CAUSE, SINTOMI E TERAPIE

Vertigini, nausea e giramenti di testa: potrebbe trattarsi di labirintite, un'infiammazione di una parte interna dell'orecchio che dà origine a questi ed altri sintomi: scopriamo cause e terapie di questo disturbo

Scopriamo quali sono le terapie per la labirintite, quell'infiammazione dell'orecchio chiamata anche otite interna che dà origine a vertigini ed altri sintomi.

Vediamo come riconoscerla e curarla, capendone le cause.

 

Labirintite: i sintomi

Il sintomo principale che si attribuisce alla labirintite sono le vertigini: incapacità a mantenere l'equilibrio, sensazione di cadere o inciampare.

Si accompagnano alle vertigini anche mal di testa, nausea, spesso acufeni e ansia; mentre alcuni sono conseguenze dirette delle vertigini, altri possono insorgere anche indipendentemente dalle vertigini stesse.

La sensazione di pressione alle orecchie, il dolore e l'alterazione della normale capacità uditiva sono anch'essi sintomi che possono essere conseguenti alla labirintite.

Per diagnosticare la labirintite è necessario un consulto medico ed è comunque difficile determinare da un sintomo solo, tra quelli sopra esposti, di essere affetti da labirintite.

 

Labirintite: le cause

Le cause della labirintite possono essere dovute a infezioni batteriche o virali delle vie respiratorie superiori, come raffreddori, bronchiti, comuni influenze che colpiscono l'apparato respiratorio, o dell'orecchio stesso, quali otiti ripetute. Talvolta può essere causata da meningiti.

In alcuni casi la labirintite è conseguenza di fattori di estremo stress psicofisico, traumi alla testa e forme allergiche ad alimenti, pollini o farmaci.

Una alterata pressione del sangue può altresì determinare variazioni di pressione interna dell'orecchio e quindi portare a sviluppare i sintomi della labirintite.

 

La labirintite può essere anche un sintomo di problemi alla cervicale

 

Labirintite: i rimedi naturali

Poiché una delle conseguenze principali della labirintite è l'ansia conseguente alla difficoltà di orientarsi nell'ambiente, fino a casi di depressione e limitazione sulla vita quotidiana, è necessario agire sullo stato emotivo, tramite terapie rilassanti e calmanti.

Possono essere di aiuto

  • lo yoga, praticando asana che radicano alla terra, permettendo di ristabilire un contatto con la radice;
  • lo shiatsu, agendo sui meridiani di milza, stomaco e rene, a seconda della specificità dei sintomi;
  • terapie naturali come la moxibustione e l'agopuntura sui punti di tonificazione di yin del rene e del Qi di stomaco, la chinesiologia, la cromoterapia;
  • la riflessologia, agendo sui punti riflessi del piede e intervenendo sul sistema olistico di cui si compone l'uomo, può risalire alle cause della labirintite, calmando i sintomi e risolvendo l'insorgenza dei disturbi alla radice;
  • i fiori di Bach quando la labirintite si associa a stati emotivi particolari;
  • gli oli essenziali applicati tramite dei tamponi, in particolare l'olio di tea tree, timo, lavanda e camomilla diluiti in un cucchiaio di olio vegetale biologico.

 

Scopriamo di più sull'anatomia dell'orecchio

L'anatomia dell'orecchio si compone di tre parti principali: orecchio esterno, orecchio medio e orecchio interno.

L'orecchio esterno comprende il padiglione e il meato acustico esterno, cioè la cavità nell'osso temporale attraverso cui vengono convogliate le onde acustiche verso l'orecchio medio.

L'orecchio medio è una piccola cavità piena di aria, anch'essa situata nell'osso temporale, che comprende, al suo interno, tre ossicini la cui funzione è quella di trasformare i suoni in vibrazioni e trasmetterle all'orecchio interno.

L'orecchio interno si compone di un labirinto osseo ubicate in profondità nell'osso temporale, dietro la cavità orbitale. Il labirinto osseo è ripieno di liquido simile al plasma e in esso, oltre ad altre concamerazioni ossee, si trova la coclea membranosa: quest'ultima contiene i recettori acustici. Quando si infiamma la zona dell'orecchio interno chiamata labirinto, con danneggiamento del sistema vestibolare, si genera la labirintite, detta anche neurite vestibolare od otite interna.

Le funzioni dell'orecchio, oltre quelle di percepire i suoni, comprendono anche quelle di regolare l'equilibrio statico e l'equilibrio dinamico. I recettori deputati a tale ruolo si trovano nell'orecchio interno e sono denominati complessivamente apparato vestibolare

 

Soffrire di vertigini: come uscire dal vortice?

Per approfondire:
> Labirintite da stress, sintomi e rimedi 

> Vertigini, i rimedi naturali omeopatici

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: