Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ROOIBOS ROSSO, PROPRIETÀ E BENEFICI

Si pronuncia "roibòs" ed è il tè rosso africano preferito da chi non tollera la teina, proprio perché ne è privo: ecco le proprietà e i benefici di questa bevanda così calda e invitante.

Proprietà del tè rosso rooibos

L'autunno è ormai arrivato, siamo ai primi freddi e, in certi casi, ai primi pomeriggi piovosi e "hygge".  Cosa c'è di meglio di coccolarsi con bevande calde e fumanti, magari che ci ricordano terre lontane?

Il profumo e l'aroma del tè rosso rooibos sono in questo senso molto invitanti, e non dimentichiamo che le proprietà di questa preziosa bevanda sono notevoli: ricco di proteine, sali minerali e vitamina C, il tè rooibos rosso è anzitutto un discreto antiossidante naturale; bisogna specificarne il colore, perchè ne esiste anche una versione verde, Greenbush rooibos, le cui foglie non vengono fatte fermentare, ma fatte essiccare e il processo di ossidazione (a differenza del rooibos rosso) viene bloccato tramite vapore.

Vero e proprio infuso di benessere, il tè rooibos contiene ferro, calcio, zinco, potassio, rame, magnesio, manganese e sodio.

Tra i benefici di questo tè particolare - non appartiene, come gli altri tè noti alle famiglie Camelia Sinensis o Assamica, si tratta bensì di una pianta a sé, l'Aspalathus linearis - si annovera anche il suo apporto rinvigorente durante la gravidanza. Non contenendo caffeina (teina), si può assumere in grandi quantità ed è adatto ad ogni età. 

 

Origine del tè rooibos

L'Africa è il paese di origine di questo tè così speciale, appartenente alla famiglia delle Leguminose e coltivato soprattutto nella zona sud del paese, dove, in certe zone, cresceva naturalmente. In Afrikans, la lingua parlata dai coloni provenienti dall’Olanda, "Rooibos" significa “arbusto rosso”.

Questo video youtube illustra bene la storia del tè rosso, la cui produzione si è ampliata con il passare degli anni, parzialmente meccanizzata e diversificata. Il raccolto avviene tra gennaio e aprile, tagliando manualmente i rami di questi cespugli che somigliano molto alla ginestra. I processi di fermentazione e ossidazione conferiranno alle foglioline frantumate del tè il caratteristico colore ambrato e il dolce aroma caratteristico. 

 

Leggi anche Le tisane autunnali, quali sono e le ricette >>

 

Ricette con il tè rooibos

Un latte speziato al tè rooibos per scaldare il vostro pomeriggio di relax, leggendo libri e sistemando casa si prepara così: 

Ingredienti per due persone: 

> 4 cucchiaini di foglie di tè rosso rooibos;
> due chiodi di garofano;
> 6 baccelli di cardamomo previamente schiacciati;
> una stecca di cannella;
> un pezzetto di zenzero fresco;
> latte (vegetale o no, a piacere) un paio di tazze.

Preparazione
In una ciotola mettere insieme tutte le spezie, quindi portare a bollore un pentolino di acqua, spegnere e aggiungerle assieme al tè rosso rooibos. Lasciare il tutto in infusione per circa 15 minuti, quindi filtrare e aggiungere l'infuso al latte bollente, considerando la proporzione di 15% infuso e il resto latte. Mescolare bene e dolcificare a piacere con miele o sciroppi.  

Una versione ancora più "hot"? Si usa preparare questa bevanda aggiungendo anche l'Amarula, una crema di liquore prodotta in Sudafrica a base di frutta selvatica, il cui sapore ricorda il caramello leggermente fruttato.

Sito di utile consultazione: WorldTeaNews.com

 

Leggi anche Rooibos in gravidanza, proprietà e benefici >>

 

Foto: Markus Mainka / 123rf.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: