Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ROOIBOS IN GRAVIDANZA: PROPRIETÀ E BENEFICI

Il rooibos non è un tè, anche se spesso definito tè rosso. Non contiene caffeina, teina ed è caratterizzato da pochissimi tannini, l'infuso ideale in gravidanza. Vediamo meglio le sue proprietà e i benefici

Rooibos, comunemente definito tè rosso, non ha nulla a che vedere con il tè. Non proviene infatti dalla Camelia Sinensis, ma da un arbusto africano l’Aspalathus Linearis.

È in realtà un infuso e a differenza dei tè non contiene caffeina, non presenta quelle controindicazioni legate all’assunzione di sostanze nervine, per cui può essere bevuto sia da bambini sia da persone anziane; non provoca eccitabilità, non incide sulla qualità o quantità del sonno, non interferisce con l’assorbimento di alcuni elementi come il ferro.

Quest’ultimo aspetto rende il Rooibos una bevanda adatta ad essere assunta anche durante il delicato periodo della gravidanza.

Scopriamo di più sulle sue proprietà e i benefici.

 

Le proprietà del rooibos in gravidanza

Le foglie essiccate del Rooibos sono ricche di flavonoidi come la quercetina, l’aspalatina, la rutina, polifenoli, Vitamina C, sali minerali quali ferro, fosforo, magnesio, calcio e zinco. Il Rooibos svolge un’importante azione antiossidante, contrasta l’invecchiamento cellulare da radicali liberi.

È un efficace antivirale, protegge il sistema immunitario, rafforza l’organismo soprattutto se in crescita nel caso dei bambini, e se in dispendio di elementi come in gravidanza: fornisce calcio per le ossa e i denti, zinco e magnesio per capelli, unghie e sistema nervoso e il basso tenore di tannini non interferisce con l’assorbimento del ferro e non ne depaupera le quote tanto importanti per la mamma e il feto.

 

Quali sono le erbe dannose in gravidanza e allattamento?

 

I benefici del Rooibos in gravidanza

Il Rooibos è un infuso molto utile in gravidanza. La sua componente di flavonoidi, in particolare la rutina, rafforza i vasi sanguigni contrastando la fragilità capillare degli arti inferiori tipica di questo delicato periodo. Svolge anche un’utile azione antispasmodica grazie alla componente di zinco e vitamina C, seda possibili attacchi di nausea, vomito e diarrea.

La vitamina C in sinergia con il magnesio promuove un effetto ansiolitico del Rooibos poiché regola il sistema nervoso centrale con un’ azione distensiva, e modula i possibili sbalzi d’umore indotti dai cambiamenti ormonali. Contrasta anche la stanchezza in gravidanza, grazie alla componente elettrolitica, e regola il ciclo sonno-veglia.

Bere del Rooibos in alcuni momenti della giornata aiuta anche a controllare la fame nervosa e non solo….grazie alla presenza di polifenoli come la luteolina e l’aspalatina questo tè rosso interviene sull’assorbimento e l’accumulo dei grassi, mobilitandoli dal fegato e dal tessuto adiposo e rendendoli disponibili ad essere smaltiti facilmente.

 

Avvertenze

Non sono state segnalate controindicazioni in merito all’assunzione di Rooibos in gravidanza, negli anziani e nei bambini.

Viene però raccomandato di non associare il Rooibos al succo di pompelmo e al latte, perché potrebbe diventare una bevanda stimolante del sistema nervoso centrale con effetti eccitanti e perdere le sue proprietà antiossidanti.

 

Rooibos verde e rosso: proprietà e differenze

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: