Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CONOSCI IL TUO CICLO MESTRUALE?

Un ciclo è un continuum di fenomeni che si ripetono. Dalla fase mestruale alla fase premestruale ripercorriamo insieme tutto il ciclo che per eccellenza regola l'organismo femminile, il ciclo mestruale.

Il ciclo è un ripetersi di fenomeni a intervalli regolari. La donna è un meccanismo perfetto e risponde a questo andamento in modo meraviglioso, quando tutto è in armonia.

La salute della donna è infatti un equilibrio delicatissimo, somiglia a certe posizioni yoga che richiedono un bilanciamento speciale. Ma come nella pratica fisica, anche nell'ascolto del proprio corpo non si deve andare in una direzione che sfiora l'ossessivo. La vita poi ci pone davanti a quelli che qualcuno chiama stress, altri chiamano ostacoli.

Conoscersi è il primo passo per affrontare bene quella cosa meravigliosa che è l'esistenza, fatta di respiri che vanno dentro e fuori, fatta di incontri, dolori e sorrisi. 

 

La salute della donna passa per il ciclo mestruale

La salute della donna è legata a filo doppio alla regolarità del flusso mestruale, manifestazione evidente dell'insieme delle modificazioni cicliche dell'organismo femminile.

Si parla di amenorrea quando il ciclo mestruale scompare senza che una gravidanza sia in atto. Le cause possono essere varie: forti traumi, cambiamenti drastici nella dieta, un periodo di intenso esercizio fisico, disordini ormonali, accadimenti che incidono molto sul piano emotivo, cure intensive a seguito di malattie importanti.

Si parla di dismenorrea quando il ciclo è doloroso. La dismenorrea può essere primaria o secondaria; nel primo caso non sussistono patologie pelviche ma si avvertono dolori mestruali legati ad altri fattori; nel secondo caso il dolore è legato a patologie a carico dell'apparato ginecologico.

 

Scopri quando è la Giornata nazionale sulla salute della donna

 

Quanto conosci il tuo ciclo mestruale?

La salute della donna si articola in 5 momenti.

Fase mestruale
L'incipit del ciclo, il secondo giorno può essere duro per alcune di voi. Non è una scusa per rintanarsi in casa e mangiare l'impossibile. Un po' di movimento, al contrario, può aiutare moltissimo. Vi suggeriamo di dedicarvi alla ginnastica dolce cinese, alla danzaterapia o danzamovimentoterapia, a passeggiate rilassanti. L'importante è che il corpo resti in movimento ma non sia sottoposto a eccessivo sforzo. Evitate indumenti stretti, che costringono il corpo. Se il flusso è regolare, di norma dura 4-5 giorni.


Fase preovulatoria
Il momento migliore per effettuare un bel controllo del seno! In questa fase si sviluppa un ovulo che maturerà con i giorni. Lo spessore delle pareti dell'utero (endometrio) comincia ad aumentare per prepararsi a un'eventuale gravidanza. Il muco cervicale, più abbondante, diventa elastico e trasparente. Nel caso in cui queste fossero troppo abbondanti, con prurito, bruciore e odore, è bene consultare un ginecologo, perché forse le difese immunitarie dell'organismo si sono abbassate e hanno aperto la strada al fungo latente della candidosi.

 

Fase ovulatoria
Il momento in cui il concepimento è più probabile, l'ovulo sta per liberarsi. Quando viene liberato, entra in una tuba dove sopravvive per 24-48 ore. Avere in questi giorni un rapporto sessuale non protetto potrebbe permettere agli spermatozoi di fecondare l'ovulo nelle tube entro 24-72 ore. Se l'ovulo verrà fecondato si formerà un embrione.

 

Fase postovulatoria 
Se non si verifica una gravidanza, il ciclo mestruale continua regolarmente. In questa fase è utile controllare regolarmente il peso e preoccuparsi di introdurre nella dieta molte fibre vegetali. Nella settimana che precede il flusso mestruale, molte donne accusano sbalzi d'umore. Non ci interessa parlare di sindrome premestruale, ci sembra anzi un modo per condannare la donna a qualcosa che può essere mitigato con dolcezza. Si piange facilmente, si è più irritabili, l'orizzonte delle prospettive tende a restringersi, o meglio lo auto-restringiamo noi stesse.

Si deve sempre tenere presente che la sensazione è passeggera, non si deve smettere di muovere il corpo, condividere con le amicizie vere, e, se si sente il bisogno di zuccheri, è bene soddisfarlo con frutta, dessert che non siano troppo carichi, un po' di cioccolato purissimo fondente, del miele, dello sciroppo d'acero, o altri deliziosi piccoli "strappi alle regole", che in realtà strappi non sono, considerando che regole fisse non esistono. Esiste solo l'ascolto del proprio corpo.

 

Fase premestruale
In questa fase, come in quella precedente, il corpo trattiene più liquidi: è normale sentirsi gonfie. Anche il gonfiore al seno o alle gambe è tipico di questo periodo. Alla comparsa del ciclo possono partecipare anche sensazioni di stanchezza generalizzata. Riposate, prendetevi cura di voi, un altro flusso è vicino.

 

Qual è la visione della medicina ayurvedica della sindrome premestruale?

Coppette mestruale, tutti i vantaggi

Ciclo doloroso, 5 cose da NON fare

 


Immagine | Ralphrepo


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: