Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LE PROPRIETÀ COSMETICHE DELL'OLIO DI BORRAGINE

Dalla pelle ai capelli, passando per il contorno occhi, le unghie e il seno: l'olio di borragine è davvero prezioso per le sue proprietà cosmetiche, agisce sia dentro che fuori regalando una pelle giovane, nutrita e pura.

Il prezioso olio di borragine

Ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi della Borago officinalis, pianta di borragine rosa è probabilmente originaria dell'Oriente, ed è diffusa in gran parte dell'Europa e nell'America. L’olio di borragine è un olio vegetale impiegato sia per uso interno che per uso esterno. Si assume sotto forma di capsule per riequilibrare il sistema ormonale femminile, come anticolesterolo, ma non solo. Inoltre è un antiossidante naturale dei tessuti della pelle, usato esternamente sia in presenza di pelle impura, a causa di cisti ovariche per esempio, acne e problemi legati al ciclo femminile; sia quando il problema è la pelle secca e arida e viene usato come antirughe e antismagliature.

 

Uso cosmetico dell’olio di borragine

Dai semi della borragine si estrae con una prima spremitura a freddo un olio in piccolissima quantità. Ricchissimo in acidi grassi polinsaturi Omega-6, come l’alfa-acido linoleico (32-38%); acido linoleico (18-25%); acido oleico (15-19%), l’olio di borragine viene impiegato con successo per tutte le problematiche della pelle, specialmente quando sono il risultato di squilibri ormonali. Contiene anche in grande quantità minerali importanti, dal calcio al potassio ai tannini. Tutti questi composti servono come precursori dei fosfolipidi che costituiscono le membrane cellulari. Nello specifico della cosmesi, l’olio di borragine è un ottimo alleato in quanto contrasta l'invecchiamento cutaneo e svolge una azione rigeneratrice della pelle secca, combattendo al tempo stesso le infiammazioni cutanee, gli eczemi, l'acne, la psoriasi, tra le altre cose.
Per uso esterno e cosmetico può essere usato per varie funzioni. Vediamole:

  • Contorno occhi naturale. Applicare l'olio in piccolissime quantità la sera prima di andare a dormire, facendo attenzione di non metterlo troppo vicino all'occhio; è sempre preferibile applicare l'olio sulla pelle umida, in modo da idratarla a fondo. Per le occhiaie gonfie e secche, è buona abitudine eseguire ogni sera un massaggio lieve a base di olio di borragine e olio di ribes nero.
  • Antirughe. L’olio di borragine partecipa alla rigenerazione cellulare e dona elasticità alla pelle. Rappresenta uno dei più efficaci antirughe fino ad oggi conosciuti. Per l'uso esterno esistono attualmente prodotti dermo-cosmetici naturali e creme nutrienti che lo contengono, da spalmare sulla pelle del viso e del corpo. Oppure, si può usare direttamente, massaggiandolo puro sulla pelle del viso leggermente inumidita, oppure diluito in olio di jojoba o olio di germe di grano, per potenziarne l’azione idratante del primo e nutriente del secondo. L'olio di borragine biologico puro è efficace come emolliente, decongestionante e regolatore cellulare.
  • Macchie cutanee e disturbi della pelle. L'impiego dell'olio di borragine risulta utile nel trattamento di disturbi della pelle, come eruzioni cutanee e desquamazione, dermatite seborroica, dermatite atopica e psoriasi. Regola la formazione di grasso nelle ghiandole sebacee e agisce come riequilibrante della circolazione capillare. Per le macchie della pelle sul corpo e sul viso, basta massaggiarne quotidianamente un po’ sulla zona da trattare per evitare che diventino più grandi o squamose. Sembra lenire anche le infiammazioni causate dall’artrite reumatoide, ripara le unghie che si indeboliscono facilmente ed è un ottimo idratante anche per la pelle delicata del seno. Le virtù della borragine sono decisamente collegate al corpo femminile, poiché contiene fitoestrogeni, che svolgono importanti funzioni tra cui la stimolazione della produzione del latte materno.
  • Nutriente capillare. L'olio di borragine cura i capelli secchi e sofferenti, si abbina bene all’olio di mandorle dolci per farne impacchi nutrienti e, per lo stesso scopo, è assunto anche in capsule.


Curiosità. La borragine è una pianta poco conosciuta che cresce selvatica anche in Italia in molti luoghi di terre fertili e umide, ai bordi delle strade, sulle pendici dei monti e si riconosce con facilitá per i peletti che coprono i suoi gambi e le sue foglie, cosí come per i fiori di colore azzurro, rosa o bianco che forma la pianta. In alcune regioni italiane la borragine entra anche in cucina, per il ripieno di ravioli o polpettoni vegetariani di verdure. Il nome di borragine, secondo alcuni storici, deriva dal vocabolo lanino borra, che significa appunto “pelo, lana grezza”. Altri autori affermano, tuttavia, che il nome di questa verdura deriva dall’arabo aburash, che significa “padre del sudore”, con riferimento alle proprietá sudorifiche della pianta, in particolare dei suoi fiori.

 

Tutte le proprietà e i benefici dell'olio di borragine

 

VEDI ANCHE

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: