Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IL CICLO MESTRUALE, LA BORRAGINE E IL MOVIMENTO

Vivere bene la fase fertile con i rimedi naturali. Come non perdere entusiasmo e vitalità anche nella fase premesturale, attenuare tensioni psicofisiche con la borragine e il movimento

Andiamo con la Luna. Vediamo di andarci letteralmente e non nel senso metaforico che ci viene "appioppato" (o siamo noi le prime a mettercelo addosso) che è più vicino all'irrequietezza che non all'aderenza ad un ciclo naturale.

Nei giorni che precedono il ciclo però è davvero concreta la sensazione di tensione, gonfiore, irritabilità. L'olio di borragine può aiutarci in caso di dolori mestruali e non solo. E il movimento è sempre uno tra i più validi alleati.

Basta evitare un errore scomodo e controproducente: sospendere la regolare esistenza e assentarci dalle attività in quei giorni.

Manteniamoci vitali, perché il ciclo è proprio lì a ricordarci di quale meccanismo bellissimo facciamo parte. Anche detto: vita.

 

La sindrome premestruale e la psiche

Una vita affettiva deludente in naturopatia può collegarsi al mestruo scarso, così come un mestruo bloccato o ritardato può esprimere il rifiuto a entrare in contatto con l'istinto.

A livello emotivo, la fase fertile è il "luogo" dove abita la massima espressione del femminile. Chiamiamo sindrome premestruale una manifestazione che raccoglie in sé diversi sintomi: ritenzione idrica, dolore al seno, sbalzi d'umore, emicrania, insonnia, irritabilità.

E' chiamata anche PMS, premestrual syndrome. Va bene, è stata classificata e catalogata, ma cerchiamo di non farla diventare una condanna che ci esenta dalle regolari funzioni. 

 

Tutte le proprietà e i benefici dell'olio di borragine

 

La borragine e il movimento 

L'olio di borragine in perle è ricchissimo di ormoni vegetali che attenuano i disturbi associati alle mestruazioni. Viene assunto per cicli (non più di un mese) e la terapia si ripete 2-3 volte l'anno. Consigliamo sempre di confidarsi con il proprio erborista o parafarmacista. Di solito se ne assumono 3-6 perle al giorno, a partire da 7-10 giorni prima del previsto inizio del flusso. Ne beneficia l'equilibrio ormonale ed è ottima anche l'azione sulla pelle in caso di acne o brufoli dolorosi

Evitare di lasciarsi andare vuol dire anche muoversi. L'allenamento per il corpo deve essere una costante, perché, facendo noi parte di un ciclo, non possiamo non esprimerne la dinamicità con il nostro stesso fisico. Quanto muoversi e come? Andate di yoga (avvertite sempre il vostro insegnante quando siete in pieno flusso o subito prima, qualora non ve lo chieda lui/lei, cosa che dovrebbe accadere più o meno sempre), ginnastica dolce, corsa leggera, pilates non eseguito troppo intensamente, lunghe passeggiate, blande biciclettate. Aiutatevi con il cibo, che è la vostra benzina buona. Non riempitevi di zuccheri o farine bianche. Fiondatevi su frutta e verdura. Sì al germe di grano sull'insalata, sì alle alghe. E buone Lune a tutte le evoluzioni e gli ulteriori cicli che state vivendo. 

 

La borragine è veramente cancerogena?

 

Per approfondire:
>  La proprietà, i valori nutrizionali e le calorie della borragine

>  Le proprietà e l'uso dell'olio essenziale di borragine

>  Alimentazione per dolori mestruali: quali cibi assumere e quali evitare

> Ciclo doloroso, 5 cose da NON fare

 

Immagini | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: