Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IL RECUPERO DEGLI SPAZI VERDI A MILANO E NON SOLO

A Milano, complice Expo 2015, la realtà del recupero cascine sta prendendo piede. E piace. E via allora, con zappe e cappelli, approfittiamone per attuare una rivoluzione verde dal cuore stesso delle città!

Quando le città esplodono

Quando le città esplodono...ripopolarle di orti e giardini è possibile? Ebbene sì, è questa l'idea di recupero degli spazi verdi che prende sempre più piede in Italia.

Le grandi città stanno esplodendo, si sa. Da Milano a New Delhi, da New York a Roma, da Madrid a Pechino, le città strabordano di cose e persone. La forma urbis ha da sempre attratto ed esercitato un grande fascino per le nuove generazioni in cerca di occupazione, e non solo.

Statisticamente la percentuale delle persone che vi si riversano continua ad aumentare nel corso degli anni, nonostante siano frequenti ancora le fughe nel verde e le inversioni di marcia. Molto spesso accade però anche che, chi del verde sente la nostalgia, vada proprio a ricercarlo nel cuore stesso delle grandi metropoli. E a sorpresa lo trova sotto varie forme!

 

Il recupero di nuovi spazi

Parchi, giardini pubblici, spazi gioco per bambini, sentieri e piste ciclabili. Il verde nelle città è un elemento fondamentale. New York non potrebbe esistere senza Central Park, così come Milano ha parco Sempione. Anche a Roma il recupero di spazi verdi è in fermento. Ma non di soli parchi si parla. Ultimamente gli spazi di aggregazione nel verde sono aumentati anche per la capitale della moda, forse in vista del futuro Expo2015, dando il via a progetti co-finanziati che vedono ristrutturare per esempio quelle che erano le vecchie cascine.

Di vecchie cascine a Milano, a ridosso del centro storico, ce ne sono più di 50, tra quelle da sistemare e quelle già adibite a spazi utilizzabili o aventi ancora la loro vecchia funzione agricola. Lo sa bene chi fa parte del Comitato Cascine Milano 2015, un gruppo senza finalità di lucro, costituito da persone, associazioni di cittadini, fondazioni, cooperative sociali, che condividono la convinzione che le cascine milanesi rappresentino un patrimonio di luoghi e pratiche di grande valore storico, culturale e ambientale importante da tutelare, da tenere in vita e aprire alla città. Al sito del Comitato è possibile scaricare il programma cascine aperte, l’atlante delle cascine milanesi e vedere di volta in volta quali iniziative vengono proposte.


L'esempio di Cascina Cuccagna

Una delle cascine che ha recentemente ripreso vita in modo entusiasmante è la Cascina Cuccagna. Alla base vi è un progetto forte, di cultura, aggregazione e compartecipazione di tutti i cittadini. La Cascina Cuccagna è proprio questo. Vicino a piazzale Lodi, praticamente nel centro cittadino, è stata recuperata una vecchia cascina del ‘700 e aperta al pubblico.

Le persone che hanno collaborato e che tutt’ora stanno collaborando al progetto hanno ideato un servizio di ristorazione, che fa uso dei propri prodotti biologici, laboratori creativi per grandi e piccini, eventi e manifestazioni collaterali legati alla terra, alla cura per la natura e al recupero di vecchie manualità, mestieri contadini, come la cura dell'orto, e la riscoperta delle pratiche artigiane. Un'idea illuminata e illuminante che sta diventando un punto di incontro fondamentale per grandi e piccini, nonché un esempio da seguire e imitare.

Immagine | Globetrotter1937

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: