Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

OLI VEGETALI

Olio di riso

L'olio di riso, estratto dal seme della pianta di riso, è utilizzato in cosmesi, nell'alimentazione e come rimedio naturale per il colesterolo alto, per aumentare il livello di endorfine e del testosterone, e per aiutare nella fase di preparazione della menopausa. Scopriamolo meglio.

Olio di riso

Caratteristiche dell’olio di riso

L'olio di riso (Orzya sativa) è estratto dal germe e dalla pula del riso, una graminacea di origine asiatica (subcontinente indiano) il cui uso è diffuso in tutto il mondo.

L’estrazione della parte oleosa dal seme di riso avviene appunto dal germe del riso che è la parte in cui nasce il germoglio della futura piantina e dalla pula cioè la pellicola interna che riveste il seme da dentro.

Entrambe queste parti costituiscono il 14% del seme e vengono eliminate durante la preparazione del chicco per uso alimentare noto come “riso bianco”, cioè quello che ha subito le operazioni di processo di sbramatura e brillamento.

Nel caso invece del riso integrale il chicco è al naturale ancora grezzo e quindi troviamo la sua integrità di sostanze. La presenza del germe di grano porta vitalità all’alimento ma è anche la parte che prima porta a deterioramento il prodotto.

La lettura dell’etichetta permette di valutare la qualità dell’olio, i suoi componenti, il metodo utilizzato per l’estrazione se con o senza solventi chimici e da quale agricoltura è stato coltivato il chicco di riso: a noi la scelta di acquistare secondo prezzo e informazioni.

Tornando all’olio di riso possiamo dire che il sapore è gradevole e leggero, con un gusto delicato di noci che lo rende indicato principalmente per condire i piatti a crudo.

Grazie ad un punto di fumo molto alto (232°) e a questo suo sapore piuttosto tenue è indicato per le fritture che risultano leggere e fragranti tipiche dei paesi di origine del riso che sin da antica tradizione lo utilizzano con ingrediente sia cotto che a crudo.

 

Proprietà e utilizzo dell’olio di riso

Circa la metà dei grassi che compongono l'olio sono monoinsaturi, per un terzo polinsaturi e per un quinto saturi. I principali acidi grassi che compongono l'olio sono: 42,5% di acido oleico, 39,1% di acido linoleico (omega-6), 15% di acido palmitico, 2,9% di acido stearico, 2,2% di acido a-linoleico (omega-6).

Questa composizione lo rende un buon olio da condimento che se integrato a livello alimentare con oli più ricchi di omega-3, come olio di lino o olio di canapa, creano una buona combinazione per la ricchezza di acidi grassi essenziali importanti per la dieta.

L’uso curativo e per il benessere è essenzialmente donato da due componenti: Vitamina E (Tocoferolo) e alfa-orizanolo.

Otteniamo così proprietà analgesiche, grazie alla capacità di aumentare il livello di endorfine; inoltre aumenta persino di testosterone, aiutando nella fase di preparazione della menopausa.

Secondo alcuni studi sembra sia persino in grado di abbassare il colesterolo cattivo (LDL), di ridurre i grassi nel sangue grazie alla presenza dei fitosteroli e di proteggere la mucosa intestinale stabilizzando la secrezione dei succhi gastrici.

Se pensiamo ai paesi orientali dove il consumo di questo olio è tradizionale, possiamo vedere immediatamente la correlazione tra una bassa incidenza di malattie cardiovascolari e il suo consumo come olio della salute.

Per finire come fonte di vitamina E è un forte antiossidante che combatte i radicali liberi contrastando l’invecchiamento.

Più in generale, tra le proprietà dell'olio di riso spiccano oltre la già menzionata antiossidante, quelle antinfiammatoria, emolliente, idratante, ipocolesterolemizzante, preventiva dei disturbi cardiovascolari e dell'invecchiamento della pelle, protettiva dai raggi UV.

In cosmetica
è uno degli ingredienti più utilizzati per i prodotti per la bellezza della pelle e dei capelli, ha un costo abbastanza contenuto ed è molto apprezzato per il suo potere idratante, emolliente e levigante. Ha capacità di nutrire in profondità senza alterare il ph naturale dei tessuti stessi.

Utile persino contro le smagliature grazie alla suo potere elasticizzante e dopo le cerette è un ottimo olio per lenire e idratare la pelle irritata o arrossata. Tra i prodotti cosmetici troviamo inoltre i filtri solari nei quali apporta il suo prezioso principio attivo, orizanolo che protegge e scherma dalle radiazioni ultraviolette.

Altri usi particolari dall'olio di riso sono la produzione di una cera di olio di riso, utilizzata sia in cosmesi, sia nella produzione di candele, di cere da scarpe e in vari prodotti di pulizia.

 

Lo sapevate che

In India è usato per fare il ghee vegetale, variante del burro chiarificato usato per lunghi secoli nei rituali vedici prescritti dai testi sacri hindu ed è, insieme a latte e miele, uno degli alimenti sacri della ritualità indiana, tanto che nei Veda si può rinvenire addirittura un canto sacro a lui dedicato.

Nella lingua inglese è chiamato più correttamente Rice bran oil, ovvero “olio di crusca di riso”, visto che viene estratto dalla pula.

 

Una ricetta di bellezza

L’olio di riso è un prodotto da tenere nell’armadietto del bagno come rimedio d’emergenza per la pelle arrossata e irritata o come protettivo per i raggi UV.

Inoltre si può utilizzare ogni mattina per nutrire la pelle, idratarla e renderla morbida. L’utilizzo è molto semplice visto che basta applicare l’olio sulla pelle e massaggiare leggermente per farlo assorbire.

Indicato nelle zone più secche come gomiti e ginocchia e per tutto il corpo comprese zone più delicate. Se vogliamo aggiungere in 50 ml di olio di riso 2 gocce di olio essenziale alla profumazione da noi preferita potremo avere, oltre a una pelle invidiabile, anche una fragranza da far girare la testa a tutti!

 

Le proprietà, le calorie e i valori nutrizionali del riso

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy