Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

TUTTA LA RIGENERANTE FRESCHEZZA DELL’OLIO DI LIMONE

Del colore del sole e con il profumo del frutto mediterraneo per eccellenza l’oleolito di limone è un rimedio naturale, efficace per rinforzare le unghie, per curare gli inestetismi del contorno occhi e un ottimo anticellulite

L'olio di limone è un oleolito ottenuto dalla macerazione delle bucce dei limoni,  in un olio vegetale. Profumatissimo e color giallo intenso è un rimedio naturale, efficace per rinforzare le unghie, curare i fastidiosi inestetismi del contorno occhi, come borse e occhiaie; e combattere la cellulite.

La tecnica della macerazione in olio, impiegata per preparare gli oleoliti, è molto antica e prima dell’invenzione dell’alambicco, da parte degli arabi (nel XI secolo il filosofo e scienziato arabo, Avicenna, otteneva olio essenziale con il metodo della distillazione in corrente di vapore) era l’unico modo per estrarre le essenze vegetali, senza l’utilizzo della distillazione. Gli Egizi i Greci e i Romani, infatti per fissare gli aromi delle piante, usavano sostanze grasse per ricavare il loro profumo e conservarne le proprietà, mettendo a macerare la parte aromatica della pianta (fiori, foglie, cortecce, radici e semi) in cere, grassi di origine animale o olio. Questo permetteva il passaggio dell’olio essenziale alla sostanza grassa, che acquisiva in questo modo il profumo e le virtù di quell’essenza,

Allo stesso modo le scorze di questo agrume (ricchissime di olio essenziale di limone) messe a macerare in olio di jojoba, se l’uso è specifico per il viso, o olio di mandorle dolci, se il suo uso è per il corpo, rilasciano a questi lipidi vegetali l’olio essenziale, e con esso tutte le sue proprietà.

 

Come si prepara l’oleolito di limone

Per fare un olio di limone occorre la buccia di tre grossi limoni privata della parte bianca interna; e poi messa ad essiccare per qualche giorno, per evitare la formazione di muffe al momento della macerazione.

Una volta essiccate le scorze si mettono in un barattolo di vetro e si ricoprono con un olio vegetale nella misura di 1 parte di scorza e 2 di olio. La scelta dell’olio dipenderà dall’uso che si vuole fare dell’oleolito di limone. Noi consigliamo l’olio di jojoba per il viso, perché estremamente idratante e poco untuoso o olio di germe di grano perché ricchissimo di vitamina E, che ha un’azione antiossidante per la pelle e permette una migliore conservazione dell’oleolito; mentre per il corpo l’olio di mandorle è l’ideale, in quanto privo di odore e facilmente assorbibile.

Successivamente si mette il barattolo in un luogo fresco e buio per un mese, avendo cura ogni giorno di mescolare il composto, sempre per evitare la formazione di muffe.

Trascorso questo periodo, si passa al filtraggio dell’oleolito: con l’aiuto di un colino, si eliminano le bucce e si tiene solo l’olio di limone che, adesso, sarà profumato in quanto saturo di aroma contenuto nelle bucce, e ricco delle sue innumerevoli proprietà.

 

Scopri anche le proprietà dell'olio essenziale di limone

 

Proprietà e benefici dell'oleolito di limone

Le proprietà dell’olio di limone sono quelle dell’olio essenziale di limone ma con un’azione meno aggressiva per la pelle. Nonostante l’olio essenziale di limone sia atossico, può irritare la cute o dare reazioni di sensibilizzazione in particolari soggetti predisposti, perché è una preparazione purissima e concentrata. Invece l’oleolito essendo una macerazione ha un’azione molto più delicata e quindi meno aggressiva per la pelle. Vi ricordiamo che è comunque fotosensibilizzante, e come l’olio essenziale di limone, non va usato sulla pelle, se successivamente viene esposta direttamente al sole o a lampade abbronzanti. Ecco di seguito alcuni suggerimenti per il suo impiego, tenendo conto delle sue virtù terapeutiche.

Grazie alla sua azione tonificante sul sistema circolatorio: stimola la circolazione linfatica e venosa, rafforza i vasi sanguigni e fluidifica il sangue. Per questa ragione può essere un valido aiuto contro gli inestetismi della cellulite, se massaggiato sulle gambe; e un ottimo anti-occhiaie, disturbo che dipende dal malfunzionamento del microcircolo, se applicato nel contorno occhi, facendo attenzione che non entri dentro (ricordatevi quanto brucia, per caso spremete un limone e qualche goccia schizza negli occhi!). Inoltre è un efficace olio da massaggio contro i disturbi dovuti a cattiva circolazione come gambe pesanti, edemi, vene varicose fragilità capillare geloni e problemi di ritenzione idrica. Per questo motivo agisce anche sulle borse sotto gli occhi (che sono causate da ristagni di liquidi) e sui gonfiori di gambe e caviglie.

L’olio di limone promuove anche la formazione di nuove cellule dell'epidermide, combatte i processi d’invecchiamento cellulare, favorendo, al contempo, la cicatrizzazione. Per questa ragione è indicato alle pelli che presentano macchie solari o di vecchiaia, rughe e smagliature e per queste proprietà è anche un ottimo rinforzante per le unghie deboli o sottili. Su pelle bagnata e unito a sale fino, è ideale per fare uno scrub rigenerante per la pelle del corpo.

 

Descrizione della pianta

Piccolo albero sempreverde che raggiunge al massimo 4-5 metri di altezza. Ha foglie ovali, lucide, con margine dentellato e piccoli fiori bianchi molto profumati. Il frutto è ovale, giallo e contiene numerosi spicchi ricchi di succo. Pianta di origini orientali, è molto comune nei paesi del bacino mediterraneo, dove è diffusamente coltivata

 

LEGGI ANCHE
Le propretà e i benefici del limone

Scorze di limone, come utilizzarle?

 

Immagine | Medhi

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: