Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CLEMATIS: UN FIORE PER CONCRETIZZARE I PROPRI SOGNI

Considerato il fiore degli artisti, questo rimedio floreale è indicato a tutti i sognatori che fantasticano sulla loro vita futura o su una vita parallela, per evitare di vivere quella reale

La floriterapia utilizza tra i fiori di Bach Clematis, per curare l’indifferenza nei confronti della vita, provata dalle persone che fuggono dalla realtà, che si chiudono nel mondo della fantasia, precluso agli altri.

La tristezza e la stanchezza, che caratterizzano queste persone, sono la conseguenza di un dispendio di energie concentrate nell’immaginazione eccessiva. Questi individui vivono nella loro realtà interiore, così raramente si trova al centro di conflitti e tensioni; sognano ad occhi aperti, appaiono tranquilli e poco presenti in ciò che fanno, perché vivono come sospesi in un mondo immaginario, sentito come più sicuro rispetto alla realtà.

Possono soffrire di eccessiva sonnolenza, mancanza di concentrazione, distrazione, disturbi della memoria e dell’equilibrio.

 

La personalità di Clematis: Clematis Vitalba

Edward Bach, il padre della floriterapia, per individuare le piante da associare agli stati d’animo alterati si avvalse della Teoria delle Segnature, utilizzate fino ad allora per collegare gli organi da curare alle piante in grado di sanare quegli organi, mediante la forma del vegetale o le sue funzioni. Bach andò oltre. Egli mise in relazione la personalità della pianta e il suo comportamento in natura con i caratteri degli uomini e i loro modi di agire, che sono alla base dell’alterazione degli stati emotivi, su cui agiscono i suoi rimedi floreali.

La clematide è una pianta perenne rampicante, i cui rami legnosi sono carenti di filamenti di sostegno o fissaggio, che possono raggiungere più di 12 metri di lunghezza. Cresce su terreni umidi, calcarei, sui pendii, nelle macchie e nei boschi. Il fusto delle piante più anziane è simile alla canapa ed è spesso da 2 a 3 cm. Il tempo della fioritura va da maggio a settembre. I fiori che profumano di vaniglia, hanno quattro sepali color panna tendente al verde chiaro. In autunno i pistilli diventano filamentosi e argentati, come una chioma. Le foglie sono coperte da una peluria soffice al tatto. I semi sono piumosi e vengono facilmente trasportati dal vento.

L'impressione che da un cespuglio di vitalba, è quella di una nuvola sospesa ad un muro o, più frequentemente, all'albero cui si attacca. Tutto l'insieme delle piccole corolle suggerisce l'idea di una dimensione irreale, eterea, quasi onirica. La pianta, crescendo, opprime l'albero su cui si attacca e ne rende indistinta la forma. Le radici sono deboli, molto piccole rispetto alla pianta. Le sue guide pendono e le danno un aspetto galleggiante

 

La personalità di Clematis nell’uomo

Il fiore di Bach Clematis è indicato per chi mostra mancanza d’interesse per il presente, perché spera sempre in tempi più felici, in cui potrà realizzare propri sogni. Ha la tendenza a fantasticare e a fuggire dalla realtà, mostra poco interesse per la vita e ha poche ambizioni, si accontenta di sognare il proprio successo con l'attenzione e la speranza spostate al futuro. Sente attrazione per il mangiare, lo starsene a letto, il dormire, è capace di addormentarsi nei posti più strani, e gli danno fastidio i rumori perché lo riportano alla realtà. Dotato di ispirazione e natura artistica non concretizza il suo estro, ma rimane assorto in pensieri e fantasie.

Clematis riporta questi individui sulla Terra, nel presente, arricchendone la vita e aiutandoli a concretizzare tutto quello che in loro c’è di buono: creatività, dolcezza e fantasia. Si ritorna nel mondo reale quotidiano, e si scoprono gli stimoli e la bellezza del vivere nel presente. In poche parole aiuta a trasformare i sogni in azioni concrete.

Immagine | Piotr Pawłowski

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: