Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

SOSTANZE NATURALI E PRINCIPI ATTIVI

Fruttosio: proprietà, uso, controindicazioni

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata

 

Il fruttosio è uno zucchero naturale che presenta diverse proprietà, tra le quali quella di tenere sotto controllo i valori glicemici e di evitare effetti lassativi. Scopriamolo meglio.

>  1. Che cos'è il fruttosio

>  2. Principali funzioni del fruttosio

>  3. Dove si trova

>  4. Controindicazioni del fruttosio

 

Struttura molecolare del fruttosio

Fruttosio

 

Che  cos’è il fruttosio

Il fruttosio (o levulosio) è un monosaccaride, ovvero uno zucchero semplice, che ha la stessa formula molecolare del glucosio (C6H12O6) ma diversa struttura chimica e quindi presenta caratteristiche molto diverse a causa di alcune differenze nei legami tra i vari atomi.

Il fruttosio è lo zucchero principale della frutta e del miele, ed è presente anche in molte verdure. Il fruttosio si trova nella frutta zuccherina e nel miele, ma si trova anche in alcune verdure. Anche la bieta da zucchero e la canna da zucchero ne contengono piccole quantità. 

Il fruttosio è il più dolce tra tutti i tipi di zuccheri. Lo zucchero che utilizziamo normalmente è il saccarosio, composto da una molecola di glucosio e una di fruttosio. Quest’ultimo, tuttavia, può essere anche raffinato e ridotti in piccoli cristalli per essere utilizzato come dolcificante. 

 

Principali funzioni del fruttosio

Il fruttosio è assorbito nell’intestino, inviato al fegato attraverso la circolazione sanguigna e qui viene trasformato in glucosio. A sua volta, il glucosio viene depositato sotto forma di glicogeno. 

Il fruttosio viene convertito in glucosio perché è la forma più facilmente utilizzabile a livello epatico e cellulare. L’assorbimento del fruttosio è inferiore a quello del glucosio, questa caratteristica è molto importante sia per tenere sotto controllo i valori glicemici sia per evitare effetti lassativi.

Il fruttosio è infatti una molecola che richiama acqua e in dosi contenute non produce effetti lassativi come può accadere con altri dolcificanti.

 

Il miele è ricco di fruttosio: scopri proprietà e benefici

Miele

 

 

Dove si trova

Gli alimenti che contengono un maggiore quantitativo di fruttosio sono pomodori, banane e uva matura. 

Il fruttosio che si trova in commercio può essere naturale, derivato dagli scarti della frutta, o chimico, ricavato cioè dal glucosio presente nell’amido di mais. 

Il fruttosio si trova in diversi alimenti confezionati come caramelle, cereali per la colazione, dolci e alimenti dietetici, nei quali viene inserito sotto forma di sciroppo di mais che lo contiene per il  45%. 

Il fruttosio ha un'elevata igroscopicità, cioè tende ad assorbire acqua dall'ambiente circostante. Il suo utilizzo è mirato anche alla conservazione degli alimenti poiché impedisce la formazione di muffe.

A temperatura ambiente il fruttosio si trova in forma liquida. Tramite il processo di raffinazione si possono però ottenere cristalli bianchi simili allo zucchero. Essendo contenuto in buona quantità anche nel comune miele e nella frutta, può essere assunto in quantitativo sufficiente per il fabbisogno giornaliero anche solo consumando questi alimenti. 

 

Controindicazioni del fruttosio

Tra le controindicazioni possibili del fruttosio, esiste una condizione patologica detta fruttosuria, caratterizzata dalla presenza di fruttosio nell'urina e nel sangue. Essa può derivare da un'assunzione eccessiva di fruttosio, ma anche da disfunzioni del metabolismo epatico e intestinale. 

 

Dolcificanti a confronto: quale preferire?

 

Immagini | Wikipedia

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy