TUTTE LE GUIDE

LA NATURA DEL CORPO

Fegato, disturbi e cure naturali

Come mantenere in buona salute e depurare il fegato grazie ad una corretta alimentazione e ai rimedi naturali utili contro i disturbi più frequenti di questo organo.

 

Il fegato è la ghiandola più grande del corpo umano e svolge un ruolo fondamentale nel metabolismo dei carboidrati e dei lipidi. Esposto ad una grande varietà di attacchi che vengono spesso dal cibo, esistono diversi rimedi naturali per curarlo e mantenerlo in buona salute.

>  Descrizione anatomica del fegato

>  Trattamenti e terapie naturali 

>  Yoga per il fegato

>  Medicina tradizionale cinese

>  Curiosità sul fegato

Fegato, disturbi e rimedi naturali


Descrizione anatomica del fegato

Il fegato è un organo posto nell’addome del peso di 1.200-1.500 grammi, la più voluminosa ghiandola dell'apparato digerente.

Viene mantenuto nella sua posizione dai vasi a cui è connesso e dalla pressione presente all'interno dell'addome. I legamenti triangolari (di destra e di sinistra) ed il legamento falciforme (che lo divide in lobo sinistro e destro) contribuiscono alla stabilità del fegato.

L'ilo epatico (o peduncolo epatico) contiene le principali strutture vascolari del fegato:

  • l'arteria epatica, che origina dal tripode celiaco, a sua volta ramo dell'aorta;
  • la vena porta, che origina dalla confluenza della vena splenica (che proviene dalla milza) e della vena mesenterica superiore (che proviene dall'intestino);
  • la via biliare, che origina dai canalicoli biliari che sono dentro al fegato e porta la bile prodotta dal fegato all'intestino.

Sulla superficie posteriore del fegato scorre invece la vena cava inferiore, che raccoglie il sangue venoso proveniente dagli arti inferiori e dai reni.

 

Trattamenti e terapie naturali per il fegato

Al centro del metabolismo, nonché deputato a "disintossicare" l'organismo, il fegato è esposto a una gran varietà di attacchi che vengono spesso dal cibo.

L'eccesso di lipidi, soprattutto quelli saturi e idrogenati, sovraccarica il sistema epatobiliare disturbando l'equilibrio funzionale del fegato.

Quando durante la cottura dei cibi si raggiungono elevate temperature i condimenti (olio o burro) subiscono delle alterazioni importanti ed originano sostanze tossiche che contribuiscono ad appesantire il fegato (vedi: olii per friggere).

Sovrappeso, ipercolesterolemia, diabete ed obesità sono condizioni che facilitano l'insorgenza di problemi epatici. Oltre a non eccedere con il consumo di grassi è molto importante tenere sotto controllo le calorie totali apportate dalla dieta e limitare il consumo di zuccheri (dolcificanti, gelati, prodotti dolciari e bevande zuccherate). Sarebbe perciò consigliabile sottoporre periodicamente l’organismo a un trattamento di disintossicazione, attraverso l'assunzione di cibi disintossicanti.

L'infiammazione e la necrosi (morte) delle cellule può essere causata da infezioni (soprattutto virali), da cause tossiche (compresi farmaci e alcol) e da reazioni autoimmunitarie.

Quando c'è un disequilibrio tra fegato e cistifellea può subentrare come stato cronico una forma di malcontento e di irritazione.

L’erba cinese consigliata è la qing pi, che ha un'azione antinfiammatoria, analgesica e tranquillante. Aiuta a far "circolare" l'energia del fegato e a fluidificare la bile. Si può assumere tutte le sere durante le due settimane iniziali della primavera e dell'autunno, sotto forma di decotto. La dose è di 2-4 grammi in mezzo litro di acqua.

Per un mese, prima di colazione e cena, bere un bicchiere di acqua minerale naturale con venti gocce di estratto di tarassaco. Questa pianta a far riprendere al fegato la sua regolare funzionalità.

Ottime tisane amiche del fegato sono le tisane a base di finocchio o le tisane a base di anice.

La cura naturale per fortificare il fegato passa attraverso la dieta e l'alimentazione: fate il pieno di frutta e verdure fresche ed evitate alcolici. Via libera a carciofo, cardo mariano, mela, mirtillo, polline, lievito, cavolo e daikon, la radice giapponese che aiuta la depurazione.

Risulta utile anche l'assunzione di Agaricus blazei murrili, un fungo medicinale epatoprotettore, utile come coadiuvante nelle diverse forme di epatite.

 

Puoi approfondire i rimedi omeopatici per la cura del fegato

 

Yoga 

Nell'universo dello yoga il fegato è collegato al terzo chakra, Manipura, che si colloca dove plesso solare e funzione digestiva si fondono metaforicamente ma anche anatomicamente.

Le funzioni principali di questo chakra sono l’azione, la volontà, il potere e l’affermazione personale. La parola chiave associata è IO POSSO.

La funzione digestiva è interamente «controllata» dal plesso attraverso l’azione di due organi «cavi», lo stomaco e l’intestino, e di due importanti organi «pieni», il fegato e il pancreas. Al fegato è legato un altro piccolo organo cavo: la cistifellea.

Questi organi permettono la digestione e l’assimilazione del cibo; ciò significa che il cibo, parte del mondo extra individuale che viene portata dentro l’individuo, arriva nello stomaco, «fornace» biologica.

Attraverso un fuoco chimico (ad esempio, l’acido cloridrico), il cibo viene digerito, «bruciato», cioè viene distrutta la sua forma e individualità.

Viene così trasformato nelle sue componenti più semplici, anche attraverso l’azione del fegato e del pancreas, in modo tale da poter passare nell’intestino, dove viene assimilato, cioè portato nel sangue, a diretto contatto dell’individuo che lo ha mangiato, per poi divenire parte delle sue stesse cellule, cioè sua parte integrante.

 

Medicina tradizionale cinese

In medicina tradizionale cinese il Fegato (Gan) svolge funzione di difesa e di assalto, come indicano i due ideogrammi che compongono l'emblema. Il fegato è lo slancio della vita che deve essere sostenuto dalla potenza vitale dei Reni. Questo organo è sede degli Hun, di manifestazione fortemente Yang, creativa e concretizzante.

Il fegato è la capacità di espansione, realizzazione, assicura il fluire del Qi in tutto l'organismo a vari livelli: emozionale, digestivo. Il Fegato in MTC regola anche la secrezione della bile ed esercita un'azione sul sangue in genere e sul mestruo in particolare.

Il Fegato controlla i tendini e le articolazioni, si manifesta alle unghie, la sua apertura sono gli occhi, ha ruolo di difesa e protezione, è collegato all'equilibrio sonno-veglia.


Scopri anche i rimedi fitoterapici per la cura del fegato

 

Curiosità 

Alla voce iecur, fegato in latino, leggerete: “sede dei sentimenti e delle passioni, particolarmente dell’amore sensuale e dell’ira”, in altre parole quello che per noi è il cuore. Ciò spiega chiaramente perchè ancora oggi si dice avere fegato nel senso di avere coraggio (o non aver paura).

 

LEGGI ANCHE

Quali sono gli integratori naturali disintossicanti per il fegato

 

Altri articoli sul fegato

>  L'azione depurativa della tisana al carciofo

>  Quando e come depurare il fegato

>  Le erbe amare per depurare il fegato

>  Tre rimedi erboristici per depurare il fegato

Gli asana per il nostro fegato

Solfato di magnesio, l'integratore per purificare il fegato

Salute del fegato e progettualità

Il fegato nella zona riflessa del piede

Fegato grasso o ingrossato, i rimedi

Il cardo mariano per il fegato

L'ittero nel neonato, cause e terapie

 

 

Immagine | Wikipedia | Benessere&Bellezza

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy