Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'ECLISSI DI LUNA

"Nell'espansione della sua gioia, la Luna continuava a riempire tutta la stanza di un'atmosfera fosforescente, di un veleno luminoso..." Non sarà come scriveva Baudelaire, la Luna sarà presto velata, il cono d'ombra la farà eclissare, ecco cosa ci accadrà

Eclissi di Luna: cosa dicono gli astri...

Ci siamo all'eclissi di Luna, l'ultima del 2012. Dall’Italia sarà parzialmente visibile, anche se sarà meno spettacolare rispetto a quella solare del 13 novembre scorso, mentre si vedrà bene da quasi tutta l’Asia e dall’Australia. Durerà circa quattro ore e mezza. Ma veniamo al punto energia: cosa succederà astrologicamente? Cominciamo dall'etimologia della parola eclissi. Si tratta di un termine di origine greca, ékleipsis, che significa propriamente “abbandono”, “mancanza”. Abbandono di che cosa? Lo scopriremo insieme.

Le eclissi sono fenomeni presi in considerazione dall’astrologia sin dai tempi più remoti, quando i popoli antichi le temevano come oscuri presagi, e, in generale, possono rappresentare importanti cambiamenti e svolte nella vita. Le eclissi sono indicative di una crescita o di un’evoluzione e nonostante la loro breve durata come fenomeno celeste, possono avere un effetto capace di condizionare gli eventi per alcuni mesi dopo rispetto a quando si sono prodotte. Più specificamente, l’eclissi di sole rappresenta l’inizio di un nuovo capitolo della nostra vita mentre quella di luna ne segna la fine, la chiusura, l'abbandono del passato appunto. Un’ eclissi è un momento dunque molto forte per il nostro inconscio. Gli astri dicono che questo fenomeno può arrivare a sorprenderci, aprendoci una nuova strada e indirizzandoci verso un percorso solo apparentemente tortuoso. L’influenza di una eclissi è molto forte per chi compie gli anni in una data vicina a quando si verifica. Tutti quanti siamo comunque sensibili alla sua influenza e la sua energia ci spingerà a qualche un cambiamento, a qualche scelta da fare, nell’ambito della casa astrologica dove appare.

 

... e cosa pensano gli atrologi

Come ha affermato uno dei più famosi astrologi Dane Rudhyar, all’interno dei suoi scritti “Le Case Astrologiche” e “L'Astrologia della Personalità”, quando si ha un’eclissi di Luna è il passato che viene messo in causa, quasi che venga allontanato, dimenticato. Mentre l’eclissi di Sole ha a che vedere con il potere, l’eclissi di Luna ha a che fare con le emozioni. L’eclissi questa volta sarà nel segno dei Gemelli, momento astrologico importante per tutti i segni, influenza che ci darà l’energia giusta per fare scelte complicate e capire ciò che siamo, ciò che vogliamo e sciogliere determinati nodi che ci portiamo dietro. I Gemelli è infatti un segno d’aria, che  ci regalerà un'intensa attività mentale, lucidità e ci consentirà di meditare in modo profondo.

 

Spazio alla scienza: cos'è un'eclissi penombrale?

Tecnicamente si tratta di un eclissi penombrale, una delle meno vistose, per cui vedremo la Luna semplicemente leggermente in ombra.  La Terra, allineata con il Sole, provocherà un cono d’ombra che ingloberà la Luna. Nelle eclissi lunari il cono proiettato dalla Terra è sempre molto più ampio della Luna, ed è accompagnato da un altro cono d’ombra, detto cono di penombra, nel quale solo una parte dei raggi del Sole vengono intercettati dalla Terra. La Luna non attraverserà quindi il cono d’ombra totalmente, ma solo nella sua zona di penombra, ne conseguirà dunque un lieve oscuramento della parte più settentrionale della Luna. Si avranno precisamente 4 ore e 36 minuti di elissi e la Luna entrerà nel cono di penombra alle 13.15 ora italiana di mercoledì 28 novembre. 

L’eclissi sarà ben visibile da buona parte dell’Asia, Alaska, Hawaii e Nuova Zelanda. Il percorso centrale dell’eclissi passerà in Australia, a partire dal Parco nazionale di Garig Ganak Barlu, alle 21:35 circa, ora italiana. L’ombra attraverserà poi il Golfo di Carpentaria per raggiungere la penisola di Cape York alle 21:37per arrivare in Queensland, nella città di Cairns, a nord est del Paese. Dopo aver lasciato la terra dei canguri, la sua ombra scivolerà sopra l’Oceano Pacifico. Si tratta della quarta e ultima eclisse del 2012. Le altre sono state quella solare del 20 maggio scorso, quella parziale di luna del 4 giugno, la totale di sole del 13 e 14 novembre.

Curiosità: Dovremo ancora aspettare tre anni per vedere la fatidica Luna rossa, l’eclissi lunare totale, la vedremo infatti nella stessa data del 2015.

 


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: