Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Alimenti

7 RICETTE CON I SEMI OLEOSI

Avete mai pensato di fare scorta dei fantastici semi oleosi per le vostre ricette? Ecco a seguire qualche proposta che stimolerà la fantasia in cucina, nutrendovi ed equilibrando l'organismo con questo superfood eccezionale. Fate un giro nei negozietti bio, in quelli etnici e nei market più forniti per non farvi mancare gli ingredienti base: semi di sesamo, semi di lino, semi di canapa, semi di chia, semi di girasole, semi di papavero... E chi più ne ha più ne metta!

Di Valeria Gatti 32996 Speciale

Ricette veg con semi oleosi

I semi oleosi sono piccoli tesori ricchi di proprietà benefiche per l'organismo. Vi troviamo infatti buone dosi di vitamine, minerali, acidi grassi insaturi (monoinsaturi e polinsaturi) che, uniti ad altre sostanze biologicamente attive nell'organismo, ne fanno un alimento praticamente indispensabile per l’elevata qualità dei nutrienti che apportano.

Esistono molte specie di semi oleosi, ultimamente se ne fa sempre più ampio uso anche nella cucina italiana. I più noti sono i semi di lino, semi di zucca, semi di girasole, semi di sesamo e di papavero; ottimo riscontro stanno avendo anche semi a noi più lontani, sia geograficamente che per abitudine d'uso, come i semi di chia e i semi di canapa.

Sono dunque ottimi alleati a tavola, oltrechè alimenti dal potere saziante, proteggono il cuore e rappresentano, soprattutto per chi segue diete vegane o vegetariane, una fonte proteica importante.

Un paio di regole sono da tenere presenti per l'acquisto dei semi: in primo luogo, devono provenire da coltivazioni biologiche e controllate; in secondo luogo è meglio consumarli l’anno di produzione e conservarli in luoghi freschi, asciutti e al riparo dalla luce, per evitare che i grassi che contengono si alterino.

Altro consiglio utile è quello di alternare il loro uso a tavola, avvicendandoli con fantasia, come nelle ricette che vi proponiamo.

 

Come orientarsi tra i semi oleosi