Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME SCEGLIERE COSMETICI NATURALI E BIO

Qual è la differenza tra cosmetici naturali e bio? Come si distingue un cosmetico veramente naturale da uno che non lo è? Impariamo a leggere le etichette

Cosmetici naturali e bio

Qual è la differenza tra cosmetici naturali e bio

I cosmetici naturali hanno un INCI composto totalmente (o quasi) da derivati vegetali. Nei cosmetici bio, tali ingredienti sono ottenuti tutti, o in parte, tramite agricoltura biologica. Non esiste una legge che stabilisca la quantità di ingredienti naturali e bio che devono essere contenuti nei cosmetici per potersi vantare di questa denominazione; ciò rende veramente difficile orientarsi nella scelta.

Esistono enti certificatori che garantiscono la naturalezza del prodotto, per esempio AIAB, in Italia, ed ECOCERT, a livello internazionale. Non tutti i cosmetici veramente naturali e bio sono però certificati; le certificazioni, infatti, hanno un costo, il che spesso penalizza le aziende più piccole. D’altra parte, esistono cosmetici reclamizzati come naturali che, insieme a una piccola percentuale di estratti vegetali, hanno un contenuto importante di ingredienti di derivazione chimica. 

Il modo migliore per acquistare cosmetici veramente naturali resta dunque quello di leggere sempre attentamente l’INCI.

 

Come leggere l’INCI

Per legge, gli ingredienti devono essere scritti in etichetta in ordine decrescente, il primo della lista sarà dunque quello contenuto in maggiore quantità. Poiché i nomi sono spesso in latino e non immediatamente comprensibili, facciamo qualche esempio concreto.

I cosmetici naturali possono contenere:

  • Tocopherol (un antiossidante),
  • Panthenol (un antistatico),
  • Mica, Titanium Dioxide, Zinc Oxide, Iron Oxide, Ultramarine Blue, sono i principali ingredienti (spesso gli unici) del fondotinta minerale e del make-up minerale in genere.

 

I cosmetici naturali e bio, per poter essere veramente tali, non dovrebbero invece contenere:

  • Parabeni (ingredienti che contengono la parola paraben), 
  • Petrolati,
  • Siliconi (ingredienti che contengono la parola siloxane o terminano in one)
  • Antimicrobici (triclosan, bht, bha)
  • Coloranti chimici (indicati con la sigla CI seguita da un numero)
  • Conservanti che rilasciano formaldeide 
  • Profumi di derivazione chimica.

 

Per approfondire:

>  Che cos'è l'INCI e come leggerlo

 

Immagine | Èamonn

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: