Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

TOPINAMBUR AL FORNO: 2 IDEE SU COME CUCINARLO

Ecco come preparare il topinambur al forno? Ecco ingredienti e preparazione di 2 ricette vegetariane semplici e veloci

Il topinambur è una pianta erbacea perenne, che può crescere anche spontanea nella regione mediterranea. È formata da fusti che, nella maturità, raggiungono anche i tre metri di altezza, e da fiori gialli molto simili alle margherite gialle.

La parte edibile del topinambur è costituita dalla radice tuberosa, molto simile a quella dello zenzero e della patata. Il sapore ricorda quello del carciofo.

Ecco qualche idea per cucinarlo al forno.

 

Topinambur al forno: come cucinarlo

Cucinare il topinambur al forno permette di gustarlo mantenendo le vitamine idrosolubili. Il forno, inoltre, permette di cucinarlo in maniera facile e veloce, senza troppi condimenti aggiunti.

La preparazione è molto simile a quella della patata. Vediamo 2 ricette, squisitamente vegetariane.

 

Topinambur al forno alle erbe

Il topinambur al forno alle erbe necessità di pochi ingredienti e poco tempo per essere preparato. Aggiungendo le erbe aromatiche che più si preferiscono si possono preparare diverse versioni di questo piatto.

Ingredienti per una teglia per 4 persone:
> 500 gr di topinambur
> succo di un limone
> 2 cucchiai di olio evo
> un pizzico di sale
> pepe
> 4 rametti di rosmarino

Preparazione: lavate e pelate il topinambur. Tagliate a fettine sottili il topinambur e fatelo macerare nel succo si limone. Colatelo e, in una ciotola, mescolatelo con l'olio, il sale, e il rosmarino che avrete, in parte, tagliato e spezzettato. Infornate in una teglia per 30 minuti a 180 gradi. Una volta sfornato spolverate con del pepe macinato fresco.

 

Torta salata al forno con topinambur e patate

La torta salata di patate può essere insaporita aggiungendo del topinambur.

Ingredienti:
> 200 gr di topinambur
> 200 gr di patate
> 1 confezione di pasta brisè oppure un panetto di pasta matta
> un cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
> 2 cucchiai di olio evo
> un pizzico di sale
> pepe
> pane grattugiato per la gratinatura

Preparazione: pulite e sbucciate il topinambur e le patate. Fateli lessare in acqua leggermente salta. Scolate, passateli in uno schiacciapatate o schiacciateli grossolanamente con una forchetta. Mescolate in una terrina le patate, l'olio, il sale e il lievito alimentare.

Nella versione vegetariana potete aggiungere del formaggio filante come della caciotta o della provola, nella versione vegan potete invece usare formaggi di soia o di riso.

Stendete la pasta matta o la pasta brisè sul fondo della teglia, riempite con il composto di patate e topinambur, spolverate con del pane grattugiato per gratinare, e infornate a 180 gradi per 20 minuti. A fine cottura aggiungete il pepe macinato.

 

Ricetta pasta matta: la pasta matta può essere un ottimo sostituto casalingo della pasta brisè usata per le torte salate. È facile e di sicuro molto più salutare di molti prodotti confezionati. Prepararla a casa è semplice, basta farina di qualsiasi tipo, acqua, sale, e almeno mezzora per farla riposare.

Ingredienti:
> 300 gr farina di qualsiasi tipo (anche integrale o semintegrale. Attenzione alle proporzioni tra acqua e farina, non tutte le farine assorbono la stessa quantità di acqua, quindi aggiustatela a seconda di come si presenta l'impasto: deve essere morbido e malleabile e non appiccicare alle mani)
> 150 ml di acqua
> 3 cucchiai di olio evo
> un pizzico di sale.

Preparazione: mescolate la farina, l'acqua il sale e l'olio. Impastate fino ad ottenere una consistenza morbida, facile da stendere, e non eccessivamente bagnata (deve staccarsi facilmente dalle mani. Coprite con un canovaccio di cotone o con della pellicola trasparente. Lasciate riposare per mezzora a temperatura ambiente, se fa troppo caldo mettetela in frigo. La vostra pasta matta di base per le torte salate sarà pronta per essere stesa con un mattarello fino a formare una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore.

Buon appetito!

 

Proprietà del topinambur

Benché sia molto simile alla patata, il topinambur non contiene amidi, bensì inulina: questo lo rende adatto anche a consumatori diabetici.

L'inulina è presente in buone quantità all'interno del topinambur e permette di accelerare le funzioni intestinali, riduce la presenza di glucosio e di colesterolo nel sangue.

Il topinambur inoltre contiene vitmina A, vitamina H, entrambe essenziali per la salute dell'organismo e usati come integratori per la bellezza di pelle e capelli, così come anche il ferro, il rame e la vitamina C.

 

Leggi anche:

> Topinambur: 3 ricette light e vegan

> Risotto al topinambur: 3 varianti

> Topinambur, come mangiarlo crudo

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: