Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Tisane naturali

IL DECOTTO DI CIPOLLA, BENEFICI E USO

La cipolla appartiene alla famiglia delle liliacee e ne conosciamo tutti l’utilizzo che si fa del suo bulbo in cucina, sia a crudo sia cotto. Ma possiede proprietà fitoterapiche che la rendono un valido aiuto per garantire il benessere del nostro organismo. Vediamo le proprietà, i benefici e le indicazioni d'uso del decotto di cipolla

Di Elisabetta Milani 11163 Speciale

La Cipolla, pro e contro

Alcune delle caratteristiche meno piacevoli della cipolla, come l’odore persistente, l’irritazione agli occhi sono dovute alla presenza di ossido di zolfo che viene degradato da alcuni enzimi liberandone la parte volatile che viene ben percepita dai sensi visivi ed olfattivi, per non parlare dell’effetto sull’alito.

Per questi aspetti non tutti gradiscono introdurre nella propria alimentazione la cipolla.

I nostri avi però ne conoscevano molto bene le proprietà terapeutiche e la utilizzavano non solo in cucina ma anche come rimedio per molteplici disturbi sotto forma di decotto.

Questo bulbo è infatti ricco di vitamine A, B,C, E ed è un ottimo apportatore di calcio, fosforo, potassio, magnesio e ferro

Per la sua ricca composizione è utile in disturbi quali la ritenzione idrica, l’insufficienza epatica, il diabete, il colesterolo, infiammazioni delle vie urinarie, dolori reumatici e artrosici, stipsi, anemie, ascessi, punture d’insetto. Insomma: una vera panacea.

 

Controindicazioni

Attenzione all’utilizzo della cipolla per coloro che soffrono di patologie a carico dell’apparato gastrointestinale. Infatti in caso di ulcera, ernia iatale o colite ne è sconsigliato l’uso.

Meglio non assumere liliacee nel periodo di allattamento poiché potrebbe modificare il sapore del latte e renderlo sgradevole.

 

La cipolla tra gli alimenti contro le allergie di stagione