Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

QUANDO IL FEGATO STESSO RICHIEDE LA DEPURAZIONE

Fegato, organo centrale per antonomasia, ghiandola che pesa 1000-1550 grammi ed è responsabile della depurazione di tutto l'organismo. Come salvaguardarlo da cibi industriali e altri agenti dannosi

Se il fegato potesse parlare, direbbe: "Io ti depuro se tu mi tieni depurato". La depurazione del fegato è un'atto essenziale per l'organismo, un'atto di amore verso se stessi non da poco. 

 

La depurazione del fegato 

Parole d'ordine: drenare, riattivare. La depurazione del fegato è indispensabile per smaltire grassi e tossine e tenere alla larga i disturbi che possono attaccare questo prezioso organo.

Le malattie del fegato più frequenti hanno natura e origine diversa: possono essere causate da infezioni (soprattutto virali), da cause tossiche (compresi farmaci e alcol) e da reazioni autoimmunitarie.

Se questi disturbi non vengono curati diventano cronici e possono evolvere verso la cirrosi epatica, degenerazione per cui le cellule infiammate generano fibrosi (cicatrici) e noduli di rigenerazione di cellule epatiche malfunzionanti. 

Acidità, gastrite, crampi addominali sono campanelli d'allarme inconfodnibili, segnali che il fegato non sta bene. Stesso discorso vale se ci si alza al mattino con alito cattivo e lingua ingrossata, se, dopo mangiato, la pancia si gonfia troppo, se spuntano brufoli di troppo e l'adipe si concentra tra addome e fianchi. In tutti questi casi è necessaria una depurazione del fegato. 

 

Scopri le erbe amare per depurare il fegato

 

I nemici del fegato a tavola 

La depurazione del fegato parte dalla dieta. Nel momento in cui si decide di disintossicare questo organo così importante, è bene tenere alla larga tutta il più possibile cibi in scatola e cibi industriali elaborati (che sono cibi energeticamente morti).

Alcuni cibi industriali infatti possono contenere coloranti e conservanti, ormoni steroidei e antibiotici. Il fegato si intossica anche a causa di un eccesso di carboidrati come pasta, farina, dolci e bevande zuccherate.

Bando ai grassi provenienti da salse e intingoli (mostarda, maionese, ketchup), fritture, salumi e formaggi stagionati, dolci, creme, biscotti al burro. È meglio seguire un'alimentazione sana e tenere il peso sotto controllo, scoprendo anche quei cibi utili per dimagrire.

Oltre alle tossine che introduciamo con l'alimentazione, la rabbia è un altro agente inquinante del fegato, è il sentimento controproducente per antonomasia.

Occorre trasformare questa emozione e servirsene, anziché diventare suoi schiavi, cosa che può accadere sia se la si reprime, sia se la si manifesta senza soluzione di continuità. Le variazioni della dieta dovrebbero quindi andare di pari passo con i cambiamenti nella vita.

 

Scopri il daikon, la radice che depura

 

Per approfondire:
> Le proprietà degli integratori naturali disintossicanti per il fegato

 

Immagine | Wikimedia  

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: