Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME DARE BENESSERE AL FEGATO E APRIRE LA STRADA ALLA DEPURAZIONE

Un gran bell'organo che va trattato benissimo, coccolato, viziato. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere la salute del fegato in buono stato

L'efficienza funzionale del fegato e la sua vitalità dipendono dal nostro stile di vita, come nel caso degli altri organi del corpo umano. Ma come descriviamo meglio questo potente organo di filtro? 

Il fegato è una ghiandola voluminosa (1500 g) annessa al tubo digerente, situata nella parte alta della cavità addominale destra, sotto il diaframma.

La sua consistenza è quella di un filtro spugnoso imbevuto di liquidi (70% circa) che sono sangue, bile e linfa.Si compone di migliaia di lobuli che ricevono sangue ossigenato attraverso l'arteria epatica e il sangue dall'intestino.

Il sangue elaborato passa poi per la vena epatica e la vena cava fino al cuore. 

 

Funzioni del fegato

Ma cosa fa questo illustre sconosciuto? Uh, tante cose. Elenchiamo alcune delle sue funzioni base:

  • Formazione e immagazzinamento del glucosio, fonte e riserva di energia per tutti i processi metabolici, dai piedi al cervello. Il livello di glucosio nel sangue (la glicemia) si mantiene entro valori normali grazie a complessi meccanismi, cui contribuiscono il fegato e il pancreas;
  • Sintesi e metabolismo dei grassi che costituiscono il fondamento di tutta la materia vivente;
  • Metabolismo dei grassi; il fegato produce bile che poi viene immagazzinato nella cistifellea e rilasciata nel duodeno nel momento in cui arriva il cibo sotto forma di chimo;
  • Disintossicazione generale dell'organismo.

 

3 rimedi per depurare il fegato dopo le feste

 

I nemici del fegato  

Il fegato si affatica di più sulla trasformazione e depurazione di sostanze anorganiche e sintetiche come per esempio gli additivi alimentari, i residui dei pesticidi nei prodotti agricoli e nei medicinali.

Anche l'alcol, il caffè, lo zucchero, o il fumo e tutti gli agenti inquinanti che respiriamo sono potenzialmente epatotossici e minano il benessere del fegato.

Ci vuole moderazione (evitare ogni eccesso, per esempio: cibi troppo proteici, troppo caldi o freddi, troppo grassi, troppo dolci, troppo speziati). 

Mangiate molte fibre e cercate di rispettare una certa regolarità negli orari dei pasti.

 

La psiche e il fegato

Uno sfogo di rabbia può essere una valvola di sicurezza per salvaguardare l'integrità e il benessere del fegato, ma la rabbia in eccesso e i risentimenti che rimangono a lungo lo danneggiano.

Per vivere con coraggio ed energia è necessario eseguire una corretta respirazione, un'accurata masticazione e una buona attitudine mentale alla flessibilità.

 

Consigli per aiutare il fegato

Impacchi umidi - caldi sul fegato per 15 minuti circa, durante la siesta dopo pranzo e dopo cena: uno straccio morbido di cotone o seta viene bagnato in acqua calda (o tisana di achillea millefoglie), strizzato e messo sulla parte in alto a destra dell'addome.

Una sciarpa di lana larga e abbastanza lunga serve per avvolgere la vita e una borsa di acqua calda sopra per mantenere il calore. 

Bevete acqua, molta, da 1,5 a 2 litri al giorno, preferendo acqua, tisane e decotti come: tarassaco radice, finocchio semi, anice semi, liquirizia, radice, genziana radice.

 

Scopri come fare le tisane depurative per il fegato

 

Per approfondire

>  Fegato, disturbi e cure naturali

>  Curare il fegato con la fitoterapia

>  I rimedi omeopatici per la cura del fegato

Gli integratori naturali disintossicanti per il fegato

 

Immagine | Laddir


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: