Logo

Rimedi naturali

I RIMEDI NATURALI CONTRO LE PUNTURE D'INSETTI

Basilico, geranio, lavanda e citronella oltre ad essere piante aromatiche protagoniste dei piatti e dei balconi estivi, sono anche dei preziosi rimedi naturali, utili per proteggerci dalle punture degli insetti

I rimedi naturali contro le punture d'insetti

I rimedi naturali contro le punture di insetti sono principalmente di due tipi: preventivi e lenitivi. I primi proteggono la pelle, grazie alla presenza di sostanze che li allontanano, mentre i secondi si applicano a puntura avvenuta, per calmare la sensazione di bruciore e prurito.

Con l'arrivo della bella stagione si ripresenta uno dei problemi più comuni del periodo: zanzare ed altri insetti fastidiosi che ci affliggono con le loro punture. Le zone più colpite sono testa, braccia e gambe, che manifestano la presenza di uno o più ponfi. Il ponfo è un rigonfiamento circoscritto della pelle, di forma irregolare e tondeggiante, liscio, di colorito rossastro, circondato da un alone arrossato, di solito pruriginoso, e ha la caratteristica di formarsi nel giro di pochi secondi e di scomparire più o meno rapidamente. Di solito a causare il ponfo è la saliva o il pungiglione dell'insetto.

In particolare la saliva della zanzara svolge una funzione anticoagulante per favorire il sanguinamento; anestetizzante per ritardare la reazione della vittima; e infine rubefacente, in quanto richiama il flusso sanguigno per permettere di agevolare meglio il pasto.  Gli stimoli che aiutano gli insetti a individuare i propri bersagli sono di tipo olfattivo, ma spesso a causare l'attrazione può essere anche il calore del corpo o i colori degli indumenti che indossiamo.

Gli organi preposti all'individuazione della "vittima" sono particolari recettori (sensilli) che si trovano sulle antenne e che consentono all'insetto di percepire dei composti odorosi, secreti dalla pelle e dal sudore, e sprigionati nell'ambiente. Per mezzo di questi organi riescono a intercettare l'obiettivo di notte o in luoghi bui. In particolare per le aggressioni delle zanzare le ore più a rischio sono quelle che vanno dal tramonto alle prime ore del mattino, anche se è possibile che in particolari zone con alto tasso di umidità (in prossimità di un bosco, lago o fiume), le punture possono verificarsi in qualsiasi momento della giornata. 

 

I rimedi naturali preventivi contro gli insetti

Dato che il più delle volte gli insetti sono attratti da stimoli olfattivi è con un'alterazione del profumo cutaneo che da sempre l'uomo cerca di tenerli lontani. I rimedi naturali per le punture degli insetti, sono principalmente lozioni, stick e creme a base di olio essenziale di citronella, basilico e geranio. Gli olii essenziali sono i più potenti repellenti per insetti forniti dalla Natura, perché permettono di mantenere gli insetti a distanza in modo atossico, creando una barriera di odori che li infastidiscono e tenendoli lontani. Coltivare piante aromatiche di facile reperibilità, con cui abbellire finestre e balconi, e che contengono in misura considerevole le stesse sostanze presenti nei più comuni repellenti oggi in commercio, è uno dei modi migliori per proteggere la casa dagli insetti.

 

Rimedi naturali lenitivi per le putture d'insetti

Sempre negli olii essenziali possiamo individuare rimedi naturali efficaci per lenire prurito e bruciore e decongestionare il gonfiore, evitando infezioni. L'olio essenziale di lavanda è la soluzione da tenere sempre a portata di mano: in caso di puntura si possono applicare 1 o 2 gocce direttamente sulla zona interessata e in pochi minuti si avvertirà il beneficio. Anche il gel di aloe vera o l'oleolito di calendula applicati direttamente su ponfo possono aiutare a calmare il prurito e bruciore in pochissimi minuti.

Immagine | Wikimedia


Ti potrebbe interessare anche: