Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
33149

ARNICA IN CREMA, COME E QUANDO USARLA

L'Arnica Montana è da sempre un rimedio riconosciuto per le sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche. Pura o in sinergia con altri principi attivi è tra le componenti di molte pomate per sportivi, indicata per contusioni, contratture, ma anche per dolori di varia origine a carico del sistema scheletrico, muscolare e connettivale.

Le creme di arnica sono un rimedio conosciuto da tutti ormai, le troviamo sottoforma di pomata e di gel.

L’arnica in questa formulazione è entrata nelle case di ognuno di noi e il suo uso è estremamente diffuso per curare dolori articolari, contrazioni muscolari, infiammazioni.

 

Le proprietà dell’arnica in crema

L’arnica montana è a tutti gli effetti un antinfiammatorio naturale, da utilizzare solo a livello topico.

L’arnica infatti non può essere assunta per uso interno perché risulta tossica. La troviamo in commercio eventualmente come rimedio omeopatico, fortemente diluita.

Grazie alla sua componente di fenoli, flavonoidi e di arnicina è in grado di disinfiammare, lenire e alleviare contusioni, distorsioni, contratture muscolari, e anche disturbi di natura artritica, per la sua capacità di stimolazione dei liquidi sinoviali.

L’arnica in crema possiede proprietà antisettiche e antinfiammatorie che rendono questo rimedio utile in caso di follicolite, acne e punture d’insetto. Aiuta infatti a calmare gli stati irritativi, eventuali infiammazioni della cute e infezioni locali e placa il prurito.

 

Quando utilizzare l’arnica in crema

La pomata di arnica non deve mai mancare nelle nostre case: è utile quando accusiamo dolori al tratto cervicale e lombare, per posture errate, per colpi d’aria. Rimedio efficace per problematiche articolari che possono colpire ginocchia, caviglie, spalle, polsi o gomiti: svolge un’azione antinfiammatoria, decongestionante, rilassante.

L’arnica in crema è indicata per tutti quei traumi di natura sportiva come slogature, contusioni, crampi, ma anche borsiti, talloniti, tendiniti: riduce edemi, gonfiori, lenisce dolori da contratture muscolari per le sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie.

Il gel di arnica può essere adottato anche come rimedio di pronto intervento per i bambini, in caso di caduta, piccoli traumi da “gioco”: possiamo quindi applicare la pomata in presenza di lividi, gonfiori, dolori generici da contusioni.

 

L'arnica e gli altri rimedi per contusioni e ferite nei bambini

 

Come utilizzare l’arnica in crema

Le soluzioni per uso topico, sia gel sia pomata possono essere applicate 2 o 3 volte al giorno sulla parte colpita; è sufficiente poco quantitativo di prodotto da massaggiare sulla zona fino a totale assorbimento.

Per quei dolori di natura reumatica o di postura scorretta che generalmente colpiscono il tratto cervicale e lombare possiamo potenziare l’effetto dell’arnica in crema coprendo la parte con un panno caldo.

 

Controindicazioni

L’arnica in crema è indicata per tutte quelle lesioni che vedono la pelle integra. Non deve essere applicata invece in caso di ferite aperte, ulcere, escoriazioni, perché ne sortirebbe un effetto irritante per la pelle e una forte sensazione di bruciore.

È sconsigliata ai soggetti allergici alle Compositae come l’ambrosia, l’artemisia, il tarassaco, echinacea.

 

Olio di arnica: il rimedio naturale contro i traumi

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: