Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COUPEROSE: QUANDO ARROSSIRE NON È PER TIMIDEZZA

La pelle del viso è la parte più esposta alle aggressioni degli agenti atmosferici: le brusche variazioni di temperatura, le radiazioni solari, il vento, l'umidità, quando eccessivi, possono innescare il processo che porta alla couperose un disturbo della pelle dovuto a fragilità capillare

I rimedi naturali per la couperose sono prodotti cosmetici a base di piante con azione capillaroprotettrice, in grado di attenuare i rossori e rinforzare il microcircolo.

Le pelli particolarmente sensibili e arrossabili presentano questa manifestazione con una certa frequenza.

La couperose può essere, infatti, considerata l'evoluzione di uno stato ripetuto di infiammazione della pelle, in seguito ad uno stimolo esterno o interno, che, con il passare del tempo, se questo fenomeno si ripete, da stato transitorio si trasforma in una condizione stabile e cronica.

 

Che cosa è la couperose

Couperose, o copparosa, è un termine utilizzato per indicare una condizione di arrossamento intenso e cronico delle guance e/o delle ali del naso, con capillari infiammati e ben evidenti.

Nonostante si tratti inizialmente di un problema estetico, è bene non sottovalutarlo: in taluni casi, infatti, la couperose può evolvere in una dermatosi nota come rosacea.

La couperose è abbastanza frequente nelle donne, soprattutto oltre i trent'anni, e si sviluppa prevalentemente su pelli delicate e sensibili, a grana fine, facilmente irritabili. Le cause dell'insorgenza sono complesse, ma possono essere riportate ad uno stato di fragilità capillare, costituzionale o acquisita. Su questa condizione di base, influiscono poi svariati fattori: emozionali, ormonali, allergici, ambientali, climatici.

Quando l'arrossamento del viso tende a scomparire sempre più lentamente e inizia a permanere per settimane, mesi, anni, i capillari presenti nel derma, a causa della persistente congestione della pelle e della progressiva perdita di elasticità dei vasi sanguigni, possono dilatarsi in modo permanente e diventare visibili e irregolari causando l’insorgenza della couperose, con tutte le sue manifestazioni caratteristiche.

 

Leggi anche Couperose, come mascherarla >>

 

I rimedi naturali per la couperose

Alcuni provvedimenti generali di comportamento possono aiutare a prevenire la comparsa o l'evoluzione della couperose: eliminare il fumo, dannoso per la circolazione; evitare gli sbalzi termici o la vicinanza del viso a fonti di calore in maniera prolungata.

Seguire un'alimentazione equilibrata, evitando cibi e bevande che possano peggiorare la situazione (es. alcolici, caffè, bevande molto calde, ecc.), integrando la dieta con cibi ricchi di vitamina C e P e in generale tutti i frutti e le verdure rosse, che hanno attività capillaroprotettrice. Non utilizzare formulazioni cosmetiche troppo aggressive e irritanti per la pelle. Proteggere sempre la pelle nei confronti degli stimoli dannosi provenienti dall'esterno (raggi UV, freddo, calore, vento, ecc.).

 

I trattamenti cosmetici cosmetici per la couperose

I rimedi naturali per la couperose sono trattamenti cosmetici indicati per le pelli delicate e fragili, che nelle loro formulazioni contengono piante ad azione decongestionante e vasoprotettrice. Bisogna tuttavia sottolineare che la couperose non potrà mai essere eliminata completamente con trattamenti cosmetici, ma trattandosi di un danno vascolare, è necessario intervenire anche dall’interno con integratori naturali specifici per il microcircolo.

I principi funzionali che vengono impiegati nelle creme viso per la couperose sono numerosi. Fra questi i più utilizzati sono senz'altro il bisabololo e l'azulene, ricavati dalla camomilla; e gli estratti di calendula con effetto calmante e lenitivo.

Inoltre nella scelta dei cosmetici si devono prediligere quelli che contengono filtri UV, per proteggere la pelle dalle aggressioni quotidiane dei raggi solari. Sono preferibili i prodotti senza profumo o, eventualmente, con i profumi naturali ricavati dagli oli essenziali. Tra i più utilizzati c’è l’olio essenziale di rosa, perché adatto a tutti i tipi di pelle, calma la cute infiammata o delicata mentre svolge un’azione astringente, tonificante e antirughe su quella sensibile, secca o matura.

Anche gli olii vegetali sono efficaci per attenuare i rossori cutanei per le loro virtù decongestionanti e antiarossamento nei confronti delle pelle sensibili.  Spiccano per la loro efficacia l’olio di rosa mosqueta, e l’olio di borragine.

Infine questi cosmetici dovranno contenere tra le loro sostanze funzionali erbe e piante officinali con effetto capillaroprotettore come il ginkgo biloba, il rusco e la vite rossa.

 

La ricetta della crema cosmetica contro la couperose

 

Per approfondire:
>  Le proprietà cosmetiche e l'uso dell'olio di Rosa mosqueta

Pelle, disturbi e rimedi naturali

>  Capillari rotti, strategie naturali

 

Immagine | Tambako the Jaguar

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: