Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PER ABBRONZARSI SENZA SCOTTATURE, SERVONO I CIBI GIUSTI. VEDIAMO QUALI

La prevenzione, inizia prima della vacanza, anche in questo caso, è l’alimentazione ha svolgere un ruolo fondamentale

Durante i mesi estivi, la pelle è l’organo più esposto all’azione degli agenti atmosferici, in questo caso a quella dei raggi solari ultravioletti, le principali problematiche che vengono frequentemente riscontrate sono, irritazione, eritema solare e vere e proprie scottature, l’eritema solare è un arrossamento della cute, molto frequente nella zona delle spalle, ma anche del viso e del decoltè, originata  da una dilatazione dei vasi capillari, avviene, a causa di un’inadeguata esposizione al sole. Può presentarsi in forma lieve, oppure in maniera molto intensa, si manifesta frequentemente nelle persona con carnagione, occhi e capelli chiari, i sintomi che la caratterizzano sono, prurito e bruciore nella parte interessata, nelle forme gravi di eritema solare possono comparire sulla pelle anche bolle e vescicole, con conseguente desquamazione nella zona interessata. Le manifestazioni tendono e regredire e risolversi nel giro di quattro o cinque giorni.

 

Al mare o in montagna, è sempre consigliabile, non esporsi direttamente al sole nelle ore centrali della giornata, che vanno dalle undici alle sedici, momento in cui i raggi solari sono più intensi e aggressivi sulla pelle. Applicare sempre, anche se il cielo è coperto o si sta all’ombra creme protettive, ricordo, che la vitamina E svolge un ruolo fondamentale nella rigenerazione cutanea, proteggendoci dal danno dei radicali liberi, possiamo utilizzare quindi creme con basi naturali, per esempio all’aloe vera o burro di karitè, oppure, applicare degli oli, per esempio l’olio di monoi o l’olio di jojoba, è sempre utile indossare cappelli,  meglio se in fibre naturali  ed utilizzare occhiali da sole, per evitare danni alla vista.

Ma vediamo ora come prevenire gli eritemi, utilizzando alimenti ricchi di antiossidanti e betacarotene.

Per tutta l’estate, soprattutto prima delle vacanze, è importante fare scorta di betacarotene o vitamina A. Questa vitamina, oltre ad essere nota per i suoi effetti benefici a carico di tutto il sistema visivo, è particolarmente importante e necessaria, per la struttura della pelle. Il betacarotene, è presente in alte quantità nelle carote, che si possono consumare grattugiate,  oppure brevemente cotte al vapore, ma viste  le temperature alte di questa stagione, consiglio di centrifugarle e consumarle subito, per evitare la perdita dei nutrienti, magari associandole con albicocche  o pesche, quest’ultime sono molto indicate, in caso di sete eccessiva o bocca asciutta.

 

Infine un altro frutto che consiglio di consumare in questo periodo è il mango, che lo si può gustare in macedonia magari abbinato sempre a pesche ed albicocche, anch’esso è molto ricco di betacarotene, oltre che a quasi tutte le vitamine del gruppo B, Sali minerali ed alcuni amminoacidi, l’alto contenuto di oligoelementi lo rendono un frutto leggermente lassativo e diuretico, adatto quindi in caso di ritenzione idrica, disturbo che può verificarsi in estate e stitichezza, frequente quando si soggiorna fuori casa.

 

 

Immagine | Wikimedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: